Interventi autonomi e detrazioni fiscali: dall'Agenzia delle Entrate chiarimenti sul limite di spesa ammesso

L'Agenzia delle Entrate risponde al quesito di un contribuenti sui limiti di spesa ammessi alle detrazioni fiscali e agli interventi edilizi autonomi

di Redazione tecnica - 02/09/2020
© Riproduzione riservata
Interventi autonomi e detrazioni fiscali: dall'Agenzia delle Entrate chiarimenti sul limite di spesa ammesso

La nuova costruzione di una autorimessa pertinenziale di un'immobile oggetto di "ristrutturazione edilizia ricostruttiva" comportante la demolizione e ricostruzione con stessa sagoma dell'edificio preesistente, può essere considerata un intervento autonomo comportante nuovi limiti di spesa ammessi per la detrazione fiscale prevista per le ristrutturazioni edilizie (art. 16-bis del TUIR)?

Demolizione e ricostruzione, nuova costruzione e limiti di spesa: la domanda all'Agenzia delle Entrate

Ecco l'interessante domanda a cui ha risposto l'Agenzia delle Entrate con risposta n. 285 del 28 agosto 2020 recante "Articolo 16-bis del testo unico delle imposte sui redditi (TUIR) - interventi autonomi di demolizione e ricostruzione e nuova costruzione di un'autorimessa pertinenziale - limite di spesa ammesso alla detrazione".

In particolare, l'istante ha rappresentato di essere proprietario di un immobile oggetto di "ristrutturazione edilizia ricostruttiva" comportante la demolizione e ricostruzione con stessa sagoma dell'edificio preesistente, relativamente alla quale deve essere presentata una nuova pratica per una nuova costruzione di un'autorimessa pertinenziale.

Considerato che l'autorimessa è collocata nel resede di pertinenza dell'abitazione (censito unitamente alla casa) e sarà pertinenziale all'abitazione, e che i lavori di costruzione saranno avviati con la presentazione di una nuova pratica edilizia, l'istante ha chiesto di sapere se, ai fini della fruibilità della detrazione e dell'utilizzo di due autonomi limiti di spesa per entrambi gli interventi, sia necessario il completamento dei lavori dell'abitazione prima che siano avviati quelli di costruzione dell'autorimessa.

Demolizione e ricostruzione, nuova costruzione e limiti di spesa: la risposta dell'Agenzia delle Entrate

Per rispondere alla domanda, l'Agenzia delle Entrate ha ricordato la recente Circolare n. 19/E dell'8 luglio 2020 recante "Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all'anno d’imposta 2019: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l’apposizione del visto di conformità".

Prescindendo dalle considerazioni tecniche circa la verifica dell'autonomia degli interventi (è onere del contribuente fornire adeguata dimostrazione di tale autonomia la quale, in ogni caso, presuppone che i due interventi siano anche autonomamente certificati dalla documentazione richiesta dalla normativa edilizia vigente), l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'Istante può fruire di un nuovo limite di spesa per l'intervento di costruzione dell'autorimessa pertinenziale realizzato, a condizione, tuttavia, che tale intervento sia effettivamente autonomo rispetto a quello di ristrutturazione realizzato sull'immobile principale, a nulla rilevando, a tal fine, che quest'ultimo non sia stato ancora completato.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it