Regione siciliana: Albo unico regionale servizi di architettura e di ingegneria

Sul supplemento ordinario alla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana n. 50 del 28 novembre 2014 è stato pubblicato il Decreto dell’Assessorato delle inf...

01/12/2014
© Riproduzione riservata
Sul supplemento ordinario alla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana n. 50 del 28 novembre 2014 è stato pubblicato il Decreto dell’Assessorato delle infrastrutture e della mobilità n. 543 del 21 novembre 2014 recante “Avviso pubblico per la costituzione dell’Albo unico regionale (Art. 12, legge regionale 12 luglio 2011, n. 12)”.
In pratica, con il decreto precedentemente indicato, la Regione siciliana ha ritenuto di dare corso a quanto previsto dall’art. 12, comma 3, della legge regionale 12 luglio 2011, n. 12 e, quindi, pubblicare l’avviso pubblico per la costituzione sia dell’Albo unico regionale che dell’Albo unico dipendenti regionali.
Nel decreto n. 543 viene precisato che il decreto 16 ottobre 2012 del dirigente generale del Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti è abrogato con decorrenza dalla data di pubblicazione del decreto n. 543 sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, e risultano prive di qualsivoglia efficacia le domande di iscrizione all'Albo di cui all'art.12 della legge regionale n.12/2011 presentate sino alla data di pubblicazione del citato decreto n. 543, se le stesse non verranno validate - con le modalità meglio specificate nell'allegato 1 - dal soggetto che ha prodotto l'istanza ai sensi del previgente decreto 16 ottobre 2012, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto n. 543 sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana e, quindi, entro il 28 diecmbre 2014.
Con il decreto n. 543 sono stati ripubblicati le lettere di invito e i disciplinari tipo per l'affidamento degli incarichi già, in verità, pubblicati sul supplemento ordinario alla Gazzetta Regionale n. 47 del 2 novembre 2012 e già vigenti nella Regione siciliana.

Il decreto che è in vigore già da sabato 29 novembre contiene l’avviso pubblico con i modelli allegati per la costituzione dell’Albo unico regionale ove sono iscritti, ad istanza di parte, i soggetti di cui all’art. 90, comma 1, lettere d), e), f), f bis) e h) del decreto legislativo n. 163/2006 ed, in particolare contiene i seguenti allegati:
  • Allegato 1 - Avviso pubblico per la costituzione dell’Albo unico regionale;
  • Allegato A - Avviso pubblico per la costituzione dell’Albo unico dipendenti regionali;
  • Allegato 1a - Modello richiesta e dichiarazioni per l’iscrizione all’Albo;
  • Allegato 1b - Modello curriculum professionale;
  • Allegato 1c - Modello dichiarazione antimafia;
  • Allegato 2 - Modello di lettera di invito;
  • Allegato 3 - Modello di domanda di ammissione alla gara e dichiarazione a corredo dell’offerta;
  • Allegato 4 - Modello di disciplinare di gara da espletare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
  • Allegato 5 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di progettazione;
  • Allegato 6 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di studio geologico;
  • Allegato 7 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di direzione lavori;
  • Allegato 8 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di collaudo tecnico-amministrativo;
  • Allegato 9 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di collaudo statico;
  • Allegato 10 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di verifica di conformità;
  • Allegato 11 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di studio archeologico;
  • Allegato 12 - Disciplinare tipo per il conferimento di incarico di verifica dei progetti.

Da oggi, quindi, per l’affidamento degli incarichi relativi ai servizi di architettura e di ingegneria i soggetti di cui all’articolo 2 della legge regionale n. 12/2011 devono attingere all’Albo per la scelta degli operatori economici secondo le loro necessità e secondo il loro insindacabile giudizio.
Al predetto Albo i soggetti di cui all’articolo 2 della legge regionale 12 luglio 2011, n. 12 devono attingere anche per l’affidamento dei servizi per corrispettivi inferiori alla soglia di cui all’articolo 125, comma 11, del Codice dei contratti (ad oggi pari ad € 40.000,00, IVA ed oneri previdenziali esclusi).

Così come disposto al punto 1 dell’avviso gli operatori economici che possono presentare domanda di iscrizione sono i soggetti di cui all’articolo 90, comma 1, lettere d), e), f), fbis), h) del Codice dei contratti. Tali soggetti devono possedere l’iscrizione negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, ai sensi dell’articolo 90, comma 7 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche e integrazioni, ove per legge istituiti.
L’operatore economico può presentare richiesta per la stessa tipologia di servizi singolarmente, e quale componente di società di professionisti, di società di ingegneria, di consorzio stabile di società di professionisti o di consorzio stabile di società di ingegneria nelle quali si è amministratore, socio, direttore tecnico, dipendente o collaboratore coordinato, continuativo o a qualsiasi titolo.
Rimane il divieto previsto dall’articolo 253 del D.P.R. n. 207/2010 e successive modifiche e integrazioni, di partecipare alla stessa procedura di gara messa in atto dall’ente locale singolarmente e quale componente di associazione temporanea, di società di professionisti o di società di ingegneria nelle quali si è amministratore, socio, direttore tecnico, dipendente o collaboratore coordinato, continuativo o a qualsiasi titolo. Nel caso di richiesta di iscrizione all’Albo che pervenga da parte di società, si devono indicare i nominativi di tutti i professionisti che siano soci, dipendenti o collaboratori; nel caso di richiesta di iscrizione all’Albo che pervenga da parte di un professionista che fa parte di una società, devono essere indicati i nominativi di tutti i professionisti che siano soci, dipendenti o collaboratori.

Maggiori dettagli nel decreto e nei relativi allegati
Sperando di fare cosa gradita oltre al decreto nella sua versione integrale pubblichiamo, anche, tutti gli allegati in formato .doc .


Link Correlati

Regione siciliana