Legge di Bilancio 2023: via libera definitivo del Senato

La struttura della nuova legge di Bilancio 2023, le deroghe per mantenere il Superbonus al 110% anche sulle spese sostenute nel 2023, la proroga per il bonus barriere architettoniche, il bonus mobili

di Redazione tecnica - 29/12/2022
© Riproduzione riservata
Legge di Bilancio 2023: via libera definitivo del Senato

È stata necessaria la doppia approvazione ma alla fine la Legge di Bilancio 2023 è stata definitivamente approvata anche dal Senato. Dopo l’approvazione da parte della Camera e dopo aver rinnovato la fiducia al Governo (109 voti favorevoli, 76 contrari e un'astensione), il Senato ha approvato definitivamente il ddl di bilancio 2023 (107 voti favorevoli, 69 contrari e un'astensione).

La struttura della Legge di Bilancio 2023

La manovra, approvata in anticipo rispetto alle previsioni, andrà in Gazzetta molto probabilmente domani e mette in campo 35 miliardi di euro suddivisi nei 21 articoli, migliaia di commi e un impianto come al solito di difficile lettura omogenea. Di seguito la struttura della nuova legge di Bilancio:

Parte I - Sezione I: Misure quantitative per la realizzazione degli obiettivi programmatici

  • Art. 1. (903 commi) - Risultati differenziali. Norme in materia di entrata e di spesa e altre disposizioni. Fondi speciali

Parte II - Sezione II: Approvazione degli stati di previsione

  • Art. 2. (1 comma) - Stato di previsione dell'entrata
  • Art. 3. (21 commi) - Stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze e disposizioni relative
  • Art. 4. (3 commi) - Stato di previsione del Ministero delle imprese e del made in Italy e disposizioni relative
  • Art. 5. (2 commi) - Stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e disposizioni relative
  • Art. 6. (3 commi) - Stato di previsione del Ministero della giustizia e disposizioni relative
  • Art. 7. (2 commi) - Stato di previsione del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e disposizioni relative
  • Art. 8. (2 commi) - Stato di previsione del Ministero dell'istruzione e del merito e disposizioni relative
  • Art. 9. (10 commi) - Stato di previsione del Ministero dell'interno e disposizioni relative
  • Art. 10. (1 comma) - Stato di previsione del Ministero dell'ambiente e della sicurezza energetica
  • Art. 11. (7 commi) - Stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e disposizioni relative
  • Art. 12. (1 comma) - Stato di previsione del Ministero dell'università e della ricerca
  • Art. 13. (13 commi) - Stato di previsione del Ministero della difesa e disposizioni relative
  • Art. 14. (6 commi) - Stato di previsione del Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e disposizioni relative
  • Art. 15. (4 commi) - Stato di previsione del Ministero della cultura e disposizioni relative
  • Art. 16. (2 commi) - Stato di previsione del Ministero della salute e disposizioni relative
  • Art. 17. (1 comma) - Stato di previsione del Ministero del turismo
  • Art. 18. (1 comma) - Totale generale della spesa
  • Art. 19. (1 comma) - Quadro generale riassuntivo
  • Art. 20. (32 commi) - Disposizioni diverse
  • Art. 21. (1 comma) - Entrata in vigore
CONTINUA A LEGGERE