EDISIS

Software di Calcolo Strutturale per Analisi, Progetto e Verifica di Edifici in CA, nuovi ed esistenti

EDISIS è un potente software strutturale per l'analisi e il calcolo di strutture multipiano in c.a. in zona sismica, nuove ed esistenti, caratterizzato da affidabilità di modellazione, semplicità di input e velocità di esecuzione delle analisi.
Il software fornisce, a partire da una descrizione minimale delle geometrie e dei carichi, un progetto strutturale completo, inclusi i disegni esecutivi e la relazione di calcolo.
Moduli Analisi Pushover e Analisi Shakedown Integrati.

Intuitività di utilizzo, Rapidità di Analisi e Leggibilità dei Risultati

La facilità d'inserimento dei dati di input, la rapidità di analisi e la leggibilità con cui sono presentati i risultati, rendono Edisis unico nel suo genere e inducono l'utente ad interagire col programma aiutandolo a ricercare la soluzione ottimale di progetti in c.a. I supporti grafici di cui il programma è dotato consentono di valutare rapidamente e in dettaglio le conseguenze delle scelte progettuali effettuate e servono da guida per le modifiche migliorative.
Una pecularietà del programma riguarda la possibilità di interfacciamento col programma Ediplin, per il progetto di plinti su pali.

La definizione della struttura passa attraverso la definizione dei livelli, montanti, campate, campi solaio, carichi, travi, pereti, pilastri e solai.


L'input ha il supporto di funzioni di utilità come la duplicazione di piani, l'importazione Dxf di planimetrie di sfondo e la sincronizzazione automatica delle finestre di lavoro.

Modellazione Accurata e Verifiche di Congruenza del Modello Strutturale

Il programma assume un modello tridimensionale agli elementi finiti, prodotto come assemblaggio di elementi resistenti (travi, pilastri, pareti, solai, platee e plinti), pensati collegati tra loro da nodi rigidi di dimensione trasversale finita.
Sia le travi che i pilastri sono trattati dal programma come travi inflesse di spessore finito, secondo la teoria delle travi tozze deformabili a taglio, torsione e sforzo normale.


La dimensione trasversale del nodo è definita dall'ingombro massimo delle travi e dei pilastri che vi convergono e comunque limitata dalla mezzeria del nodo, si tiene conto della sua parziale deformabilità arretrando le sezioni terminali, delle travi e dei pilastri che vi convergono, di una quantità pari al 25% dello spessore dell'elemento.
Ciascuna trave o pilastro è modellato come elemento tridimensionale caratterizzato da 12 gradi di libertà nodali (3 spostamenti e 3 rotazioni per ciascun nodo) ed ulteriormente arricchito da parametri cinematici interni che controllano la deformata locale dell'elemento fornendo una restituzione accurata del suo comportamento sotto azioni dinamiche.



Altissima Affidabilità delle Analisi e Sorprendente Velocità di Calcolo

Gli aspetti innovativi introdotti nella modellazione rendono possibili prestazioni di analisi strutturali potenti e veloci, capaci di ricostruire in maniera affidabile la risposta strutturale, sia per analisi lineari (analisi statica o dinamica per sovrapposizione modale), sia per analisi non lineari (analisi shakedown e analisi pushover).

Analisi elastica
Con l'analisi elastica (analisi statica o dinamica per sovrapposizione modale)), il programma effettua l'analisi dei carichi, determina la soluzione elastica per ciascuna azione di carico e quindi procede all'inviluppo delle sollecitazioni per le varie combinazioni di carico.
In particolare, l'analisi sismica dinamica è basata sul metodo di Lanczos, particolarmente ottimizzato per fornire analisi veloci ed affidabili nella ricostruzione dei modi dinamici, anche quelli a periodo basso e quelli sensibili all'eccitazione verticale.
Presenta inoltre alcune particolarizzazioni molto interessanti e non comuni nei solutori in commercio.
Ad esempio, è possibile scegliere se lavorare a masse concentrate o distribuite sugli elementi e se si vuole applicare la tecnica del completamento modale, che consente di tener conto dei modi di vibrazione a basso periodo trascurati dalla decomposizione modale.
Ciò comporta un miglioramento sensibile nella valutazione della risposta dinamica, particolarmente significativa in relazione agli effetti dell' accelerazione sismica verticale, che di regola è associata a modi di frequenza elevata.

Analisi statica non lineare (Pushover)
Edisis esegue un'analisi statica nonlineare (Pushover) con carichi verticali costanti ed azione sismica orizzontale crescente fino al raggiungimento del collasso della struttura.
L'analisi è ripetuta considerando due distribuzioni di accelerazioni orizzontali, costante o lineare lungo l'altezza dell'edificio, e diversi valori dell'angolo di incidenza del sisma.
Per ciascuna analisi viene eseguita una verifica pushover che fornisce l'accelerazione ammissibile di riferimento al suolo (pga) corrispondente ai tre stati limite considerati (Danno, Salvaguardia vita, Collasso). Per ogni direzione sismica esaminata viene costruita la curva di capacità pushover che sintetizza tutto il processo di analisi.



Analisi ad adattamento plastico (Shakedown)
L'analisi shakedown consente di valutare e mettere in conto la ridistribuzione di tensioni conseguente all'adattamento in campo plastico della struttura e porta in genere ad una riduzione delle punte tensionali ed una migliore uniformità nella disposizione delle armature.
L'analisi ad adattamento plastico può essere attivata solo a valle di una progettazione preliminare delle armature (ad esempio basata sui risultati della soluzione elastica) ed opera attraverso un processo di ottimizzazione che incrementa il fattore di sicurezza della struttura fino al limite di adattamento plastico.
A valle dell'analisi ad adattamento plastico è possibile una riprogettazione delle armature in base al nuovo assetto delle sollecitazioni.
L'algoritmo utilizzato nell'implementazione dell'analisi shakedown, rappresenta una variante del metodo di soluzione descritto nell'articolo: “R.Casciaro, G.Garcea, "An iterative method for shakedown analysis", Comput. Methods Appl. Mech. Engrg., vol 191, pp. 5761-5792, (2002)”

Completezza del Progetto e delle Verifiche Strutturali

Progetto
Edisis fornisce un progetto strutturale completo, corredato di disegni esecutivi di cantiere, relazione di calcolo e consuntivo dei materiali.
Le caratteristiche e le funzioni presenti, lo rendono adatto sia per interventi progettuali ex novo, sia per operazioni di verifica e di adeguamento di edifici esistenti.
Il calcolo può essere condotto attivando o meno il criterio della “Gerarchia delle resistenze”.
Tuttavia, la finalità di fondo che si vuole perseguire con la gerarchia delle resistenze può essere conseguita, in maniera più efficace e generalmente meno onerosa in termini di dimensionamento strutturale, controllando "a posteriori" le risorse di duttilità disponibili attraverso una analisi sismica statica nonlineare (analisi pushover).





Verifiche
Il programma esegue tutte le verifiche richieste dal sistema normativo scelto.
In particolare sono eseguite:
  • Verifica delle punte tensionali per S.L. Esercizio;
  • Verifiche di resistenza per S.L. Ultimo;
  • Verifiche alla fessurazione per S.L. Esercizio;
  • Verifiche alla deformazione per S.L. Esercizio o Ultimo.

Strumenti Completi per l'Esame dei Risultati

A valle delle analisi e del progetto delle armature, Edisis mette a disposizione una serie di indicatori sintetici dei risultati conseguiti, quali griglie, mappe di impegno degli elementi strutturali, curve push, ecc. Il loro esame aiuta il progettista a perfezionare il dimensionamento iniziale e ad ottimizzare l'uso dei materiali nella struttura in c.a..

Risultati analisi elastica:
A valle di questa fase di analisi, Edisis permette la visualizzazione delle griglie delle sollecitazioni, dei diagrammi di sollecitazione, degli istogrammi delle tensioni medie nei vari elementi e la posizione del baricentro delle masse.
Sono inoltre disponibili a video i modi deformativi, sia statici che dinamici, in modalità grafica 3D.
Per le azioni sismiche dinamiche sono disponibili i fattori di partecipazione di ciascun modo e la percentuale di massa totale attivata dal sisma.
E' possibile infine controllare le tensioni sul terreno, ricavate secondo normativa dalla combinazione dei valori nominali delle azioni.



Risultati analisi statica non lineare:

A valle di questa fase di analisi, edisis consente di avere una stima accurata del fattore di struttura, il riconoscimento di eventuali meccanismi di collasso fragile e la verifica degli stati limite di interesse (SLD, SLV e SLC).
Inoltre, per ogni analisi eseguita si costruisce una curva di equilibrio [accelerazione-spostamento], sulla quale sono chiaramente evidenziati i punti che rappresentano gli stati limite SLD, SLV e SLC.
Il riconoscimento delle verifiche è facilitato da istogrammi a lettura immediata, che pongono a confronto le pga ammissibili e le corrispondenti accelerazioni di progetto.





Tabulati di calcolo ed elaborati grafici

Nel software Edisis le funzioni di stampa del programma, consentono di avere in uscita un elaborato finale di calcolo completo di dati, risultati e disegni, in accordo con le più recenti disposizioni legislative.
Tutti i dati relativi alla struttura analizzata, inclusi i criteri che ne hanno consentito l'analisi, ed i risultati numerici delle verifiche condotte, possono essere organizzati nella composizione della relazione progettuale.
Tutto ciò, piò essere agevolmente consultato a video tramite l'anteprima di stampa e quindi stampato o esportato come documento Rtf su qualsiasi word-processor.

Scheda tecnica
Scheda tecnica EDISIS


Documenti tecnici
Test di affidabilità
Analisi Pushover in EDISIS
Analisi di edifici esistenti in c.a. con EDISIS
Confronto numerico-sperimentale e verifica dell'affidabilità dell'analisi


Demo Shareware
Scarica la versione demo Shareware di EDISIS


Link Video


Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa