ULTRALITE S1

Adesivo cementizio monocomponente alleggerito ad alte prestazioni, deformabile, a scivolamento verticale nullo e con tempo aperto allungato, con tecnologia Low Dust, ad altissima resa, facile spatolabilità, elevata capacità bagnante, per piastrelle in ceramica, materiale lapideo e piastrelle in gres porcellanato a basso spessore

Classificazione secondo EN 12004
Ultralite S1 è un adesivo cementizio © migliorato (2), resistente allo scivolamento (T) e con tempo aperto allungato (E), deformabile (S1), di classe C2TES1.
Ultralite S1 ha ottenuto la marcatura CE comprovata dal certificato ITT n. 25080237/Gi (TUM) emesso dal laboratorio Technische Universität München (Germania).

Campi di applicazione
  • Incollaggio all'esterno ed all'interno di piastrelle ceramiche di ogni tipo (bicottura, monocottura, grès porcellanato, klinker, cotto, ecc.) e formato, su sottofondi ed intonaci sconnessi, senza livellare preventivamente.
  • Incollaggio all'interno ed esterno di materiale lapideo (purché stabile ed insensibile all'umidità).
  • Incollaggio di piastrelle in gres porcellanato a basso spessore a pavimento e parete anche in facciata esterna.

Alcuni esempi di applicazione
  • Incollaggio di piastrelle ceramiche (bicottura, monocottura, grès porcellanato, klinker, ecc.) e materiale lapideo (purché stabile all'umidità) e piastrelle in gres porcellanato a basso spessore su supporti tradizionali come:
    • massetti cementizi e in anidrite (previa applicazione di idoneo primer);
    • massetti riscaldanti;
    • intonaco cementizio o a malta bastarda;
    • intonaco a base gesso (previa applicazione di idoneo primer);
    • cartongesso, pannelli prefabbricati, fibrocemento;
    • membrane impermeabilizzanti in Mapelastic, Mapelastic Smart o Mapegum WPS.
  • Sovrapposizione di ceramica e materiale lapideo su pavimenti (in ceramica, marmo ecc.) esistenti.
  • Posa su compensato marino, agglomerati legnosi, vecchi solai in legno purché stabili.
  • Posa di ceramica e materiale lapideo in balconi, terrazze, lastricati solari, soggetti ad irraggiamento solare diretto ed a gradienti di temperatura.
  • Posa su pareti prefabbricate in calcestruzzo e su supporti in calcestruzzo.
  • Posa di ceramica in locali scarsamente arieggiati prossimi ad ambienti abitati, dove è necessario ridurre al minimo l'emissione di polvere in fase di miscelazione e movimentazione dei sacchi.

Caratteristiche tecniche
Ultralite S1 è una polvere grigia composta da cemento, sabbie di granulometria selezionata, un elevato quantitativo di resine sintetiche, additivata con microsfere provenienti dal recupero di materiale di origine silicea che conferiscono leggerezza all'impasto secondo una speciale formulazione sviluppata nei Laboratori di Ricerca MAPEI che contribuisce allo sviluppo dell'edilizia sostenibile.

L'innovativa tecnologia Low Dust, che caratterizza questo adesivo, consente di ridurre sensibilmente l'emissione di polvere durante la miscelazione del prodotto, rendendo più agevole e più sicuro il lavoro del posatore rispetto ai comuni adesivi cementizi MAPEI.

La particolare tecnologia utilizzata conferisce a Ultralite S1 una bassa massa volumica, caratteristica che si traduce in due vantaggi principali:
  1. a parità di volume, i sacchi di Ultralite S1 hanno un peso inferiore (15 kg) rispetto a quelli dei tradizionali adesivi cementizi (25 kg). Questo comporta una facile movimentazione, oltre che evidenti vantaggi per quanto riguarda i costi di trasporto;
  2. maggiore resa: la resa è di circa il 60% superiore rispetto a quello dei tradizionali adesivi cementizi MAPEI.

La bassa viscosità dell'impasto di Ultralite S1 permette una facile e veloce applicazione. Nonostante tale caratteristica, Ultralite S1 ha una tissotropia tale da permettere di evitare lo scivolamento delle piastrelle posate a parete anche se di grande formato.

L'eccellente capacità bagnante del retro delle piastrelle unita alle caratteristiche di tissotropia di Ultralite S1 rendono questo adesivo particolarmente indicato per la posa di piastrelle di gres porcellanato a basso spessore.

Applicando Ultralite S1 mediante la tecnica della doppia spalmatura, su supporti planari, assicura infatti la totale assenza di vuoti sul rovescio delle lastre evitando rischi di rottura sotto l'azione del traffico.

L'eccellente resistenza allo scivolamento permette una posa facile e sicura in verticale. Impastato con acqua, Ultralite S1 si trasforma in una malta con le seguenti caratteristiche:
  • ottima capacità di assecondare le deformazioni del supporto e delle piastrelle;
  • ottima capacità bagnante del retro delle piastrelle;
  • perfetta adesione a tutti i materiali di normale uso in edilizia;
  • il tempo aperto e il tempo di registrabilità particolarmente lunghi agevolano le operazioni di posa.

Avvisi importanti
Non utilizzare Ultralite S1 nei seguenti casi:
  • su superfici metalliche, in gomma, PVC, linoleum;
  • con lastre di marmo e pietre naturali soggette ad efflorescenze o macchie;
  • con lastre di materiali lapidei naturali o ricomposti soggetti a movimenti per umidità;
  • dove sia richiesta una rapida pedonabilità.

Non utilizzare Ultralite S1 per la posa di lastre in gres porcellanato a spessore sottile di formato superiore a 3600 cm²; per questo tipo di posa è necessario infatti l'utilizzo di adesivi appartenenti alla classe di deformabilità S2 come Kerabond miscelato con Isolastic o Elastorapid.

Non aggiungere acqua all'impasto che ha già cominciato la presa.

Modalità di applicazione
Preparazione dei supporti
I supporti devono essere meccanicamente resistenti, sufficientemente asciutti, privi di parti friabili ed esenti da grassi, oli, vernici, cere.
I supporti cementizi non devono essere soggetti a ritiri successivamente alla posa delle piastrelle e pertanto, in buona stagione, gli intonaci devono avere una maturazione di almeno una settimana per ogni centimetro di spessore ed i massetti cementizi devono avere una maturazione complessiva di almeno 28 giorni, a meno che non vengano realizzati con speciali leganti per massetti MAPEI come Mapecem e Topcem o con malte premiscelate tipo Mapecem Pronto e Topcem Pronto.
Inumidire con acqua per raffreddare le superfici che risultassero troppo calde per l'esposizione ai raggi solari.
I supporti di gesso e i massetti in anidrite devono essere perfettamente asciutti, sufficientemente duri e privi di polvere e tassativamente trattati con Primer G o Eco Prim T, mentre nelle zone soggette a forte umidità si deve primerizzare con Primer S. Pavimentazioni in gres porcellanato a spessore sottile richiedono supporti perfettamente planari e pertanto, qualora necessario, livellare tali superfici, prima della posa, con le rasature autolivellanti della gamma MAPEI.

Preparazione dell'impasto
Miscelare Ultralite S1 con acqua pulita fino ad ottenere una pasta omogenea e priva di grumi; dopo circa 5 minuti di riposo, mescolare nuovamente.
La quantità di acqua da utilizzare è di ca. 8,2-8,5 litri di acqua per sacco da 15 kg. L'impasto così ottenuto ha una durata di ca. 8 ore.

Stesura dell'impasto
Ultralite S1 si applica sul sottofondo mediante spatola dentata. Scegliere una spatola tale da consentire una bagnatura totale del rovescio delle piastrelle.
Per ottenere una buona adesione stendere prima uno strato sottile di Ultralite S1 sul supporto usando il lato liscio della spatola e subito dopo applicare lo spessore desiderato di Ultralite S1 utilizzando la spatola di dentatura adatta, in relazione al tipo e formato delle piastrelle.
Nel caso di pavimenti e di rivestimenti ceramici esterni, formati superiori a 9 m² e pavimenti soggetti a carichi pesanti, spalmare l'adesivo anche sul retro della piastrella per assicurarne la completa bagnatura.
Per la posa a pavimento di piastrelle in gres porcellanato a spessore sottile si raccomanda l'utilizzo della spatola con denti arrotondati di raggio pari a 9 mm e di applicare l'adesivo anche sul rovescio.

Posa delle piastrelle
Non è necessario bagnare le piastrelle prima della posa; solo nel caso di rovesci molto polverosi è consigliabile un lavaggio tuffandole in acqua pulita.
Le piastrelle devono essere applicate esercitando una buona pressione per assicurarne la bagnatura.
Il tempo aperto di Ultralite S1 in condizioni normali di temperatura ed umidità è di almeno 30 minuti; condizioni ambientali sfavorevoli (sole battente, vento secco, temperature elevate), nonché un sottofondo molto assorbente potranno ridurre tale tempo anche a pochi minuti.
Controllare continuamente che l'adesivo non abbia formato una pelle in superficie e sia ancora fresco, in caso contrario ravvivare l'adesivo rispalmandolo con la spatola dentata.
È controindicato bagnare l'adesivo quando ha fatto la pelle, in quanto l'acqua, invece di scioglierla, forma un velo antiadesivo.
L'eventuale registrazione del rivestimento deve essere effettuata entro 45 minuti dalla posa.
I rivestimenti posati con Ultralite S1 non devono essere soggetti a dilavamenti o pioggia per almeno 24 ore e devono essere protetti dal gelo e dal sole battente per almeno 5-7 giorni.

Stuccatura e sigillatura
Le fughe tra le piastrelle possono essere stuccate dopo 4-8 ore a parete e dopo 24 ore a pavimento con le apposite malte cementizie o epossidiche MAPEI, disponibili in diversi colori.
I giunti di dilatazione devono essere sigillati con gli appositi sigillanti MAPEI.

Pedonabilità
I pavimenti sono pedonabili dopo ca. 24 ore.

Messa in esercizio
Le superfici possono essere messe in esercizio dopo ca. 14 giorni.

Pulizia
Gli attrezzi ed i recipienti si lavano con acqua abbondante finché Ultralite S1 è ancora fresco.
Le superfici dei rivestimenti devono essere pulite con straccio umido prima che l'adesivo indurisca.

Confezioni
Ultralite S1 viene fornito in sacchi di carta da 15 kg.

Consumo
0,8 kg/m2 per mm di spessore, equivalente a 1,5-2,5 kg/m².

Immagazzinaggio
Ultralite S1, conservato in ambiente asciutto, nella confezione originale, ha un tempo di conservazione di 12 mesi.
Prodotto conforme alle prescrizioni della Direttiva 2003/53/CE.

Istruzioni di sicurezza per la preparazione e la messa in opera
Contiene cemento, che a contatto con sudore o altri fluidi del corpo produce una reazione alcalina irritante e manifestazioni allergiche in soggetti predisposti. Usare guanti e occhiali protettivi. Per maggiori informazioni consultare la scheda di sicurezza.

PRODOTTO PER PROFESSIONISTI.
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa