Wallpedia

Wallpedia è depositaria di un brevetto industriale per la produzione della lastra stampata.
L'innovativo prodotto ideato da Wallpedia è costituito da una lastra ceramica di spessore sottile stampata direttamente a freddo con tecnologia digitale.



Supporto: la Lastra
La lastra di Wallpedia costituisce l'innovazione nel mondo del rivestimento. Non si tratta semplicemente di gres porcellanato, ma un prodotto completamente nuovo, derivante da un impasto tecnico dello spessore di 3 mm, che rappresenta un nuovo modo di concepire la ceramica.
Nel normale gres porcellanato la sottigliezza comporta un basso carico di rottura e diminuisce notevolmente le caratteristiche tecniche. La lastra di Wallpedia, invece, seppur di spessore sottile è un materiale molto resistente e versatile. Come si può notare dalle sue caratteristiche tecniche, le sue proprietà sono molto simili a quelle di un gres porcellanato di spessore normale.

Caratteristiche
Norma
Valore
richiesto
Valore
medio
Assorbimento d'acqua
UNI EN ISO
10545-3
MAX 0,5%
0,4%
Resistenza alla Flessione
UNI EN ISO
10545-4
MIN 35 N/mm2
67 N/mm2
Resistenza all' Abrasione
UNI EN ISO
10545-6
MAX 175 mm
119 mm
Resistenza al Gelo
UNI EN ISO
10545-12
Nessun difetto deve essere visibile
Nessun difetto visibile
Resistenza allo Shock termico
UNI EN ISO
10545-9
Prova disponibile
Nessun difetto visibile
Resistenza all'impatto
UNI EN ISO
10545-5
Prova disponibile
0,82
Resistenza alle Macchie
UNI EN ISO
10545-14
Prova disponibile
Classe 5 macchie rimosse con acqua
Resistenza all' Attacco chimico
UNI EN ISO
10545-13
Il campione non deve presentare tracce
di attacco chimico
Nessun difetto visibile
Resistenza allo Scivolamento
UNI ENV
12633
Prova disponibile
Classe 1


Procedimento di Stampa
Su tali lastre realizziamo una stampa diretta a freddo con tecnologia digitale.
Nel settore ceramico non è ancora utilizzata tale tecnologia, in quanto le varie stampe digitali presenti:
  • non sono realizzate direttamente sul supporto di gres porcellanato, ma o sullo smalto superficiale che ricopre il supporto in gres o su una stesura di engobbio superficiale che viene applicata al fine di stampare una grafica;
  • sono realizzate direttamente (es. stampa a UV), ma devono essere protette e successivamente ricotte ad alte temperature. Questo processo fa sì che il prodotto finale perda del tutto la sua matericità e perda la vivacità cromatica, risultando molto simile ad una comune stampa digitale su poster o su plexiglass.

Per permettere la stampa diretta a freddo con tecnologia digitale siamo ricorsi a tecnologie attualmente utilizzate per stampare su altri tipi di materiali, come ad esempio la plastica, il vetro, i metalli, il forex, etc. e l'abbiamo applicata per la prima volta alla ceramica.

Oggetto Finale
Il risultato è quello di un elemento decorativo realizzato su un supporto molto sottile, ma estremamente resistente, su cui viene realizzata un'immagine con definizione fotografica realistica ed effetto materico.

Vantaggi che si ottengono rispetto ad un normale decoro ceramico:
  1. Permette di migliorare la qualità del risultato di stampa finale, ottenendo una resa fotografica in alta definizione, non ottenibile con le comuni tecnologie impiegate per il decoro ceramico (retini serigrafici, inkjet, lavorazioni di terzo fuoco, etc.);
  2. Ottima resa cromatica: estesa a quasi tutto lo spettro cromatico visibile, senza le grosse limitazioni imposte dalle tecnologie attualmente utilizzate, come ad esempio: l'ottenimento di determinati tipi di rosso, il nero assoluto, etc.
  3. Non essere più legati ad un lotto minimo di produzione, ma avere la possibilità di stampare una lastra per volta. Nei precedenti metodi di stampa su piastrella, infatti, è necessaria la messa in produzione di un lotto minimo, in quanto occorre eseguire varie prove prima di ottenere una resa cromatica accettabile. La presente tecnologia, invece, avendo una risoluzione fotografica e una ottima resa cromatica ottenuta già alla prima produzione, permette la stampa di un solo pezzo anche senza eseguire prove. Elimina così la necessità di un lotto minimo di produzione, rendendo economica la produzione anche del singolo pezzo.
  4. Non essere più legati a soggetti standardizzati: ma avere la possibilità di stampare con la massima personalizzazione possibile;
  5. Con la stampa diretta è possibile accorciare i tempi di produzione;
  6. Non stampando su un prodotto smaltato o engobbiato, la stampa è applicata direttamente alla materia del supporto e questo porta ad una resa materica, ad ottenere una ottima vivacità cromatica e a lasciare inalterata la sensazione al tatto rispetto al materiale non stampato.



PhotoGallery

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa