MICROPALI SYSTAB AD ELICA DISCONTINUA

In presenza di condizioni geotecniche particolarmente “impegnative”, in cui il normale palo precaricato pressoinfisso non risulta idoneo o è insufficiente, o per realizzare rapidamente fondazioni profonde per nuove strutture, SYSTAB offre una soluzione con pali a vite dotati di eliche discontinue. E’ un sistema molto diffuso nei paesi anglosassoni e dalle grandi potenzialità, ma ancora poco sfruttato in Italia.

CARATTERISTICHE DEL PALO

I micropali ad elica discontinua in acciaio di SYSTAB, coniugano i vantaggi di una tecnologia attiva con quelli di una palificazione profonda ma con un cantiere rapido e a basso impatto di cantiere. Ecco le caratteristiche principali della tecnologia:

  • sistema modulare di micropali in acciaio S460NH costituiti da una batteria di moduli infissi nel terreno a rotazione;
  • la rotazione, che avvita il palo nel terreno, avviene con l’impiego di motori idraulici montati su macchine operatrici molto compatte (mini escavatori), senza estrazione di terreno;
  • il modulo di punta è fornito di una o più eliche discontinue e per talune applicazioni anche le estensioni successive possono essere fornite di eliche (le eliche sono realizzate in diverse tipologie in funzione del terreno e sono studiate con forma e passo per non disturbare il suolo durante l’avvitamento) ;
  • diametro eliche mediamente compreso tra 300 e 350 mm;
  • spessore da 8 a 16 mm nella versione rinforzata;
  • diametro standard  del fusto palo 76 mm;
  • innesto tra moduli per bullonatura;
  • lunghezza micropalo in funzione delle caratteristiche geotecniche del terreno e delle esigenze di progetto (carichi);
  • collegamento palo-struttura con piastre in acciaio, tasselli (meccanici o chimici) e bulloni ad alta resistenza;
  • reversibilità completa del palo che può essere rimosso dal terreno semplicemente svitandolo, particolarmente indicato per strutture temporanee in zone vincolate.

FASI DI INTERVENTO PER CONSOLIDAMENTO CON PALI A ELICA DISCONTINUA SYSTAB

Illustriamo di seguito le fasi di un’opera standard con pali ad elica discontinua SYSTAB, una volta  predisposti gli scavi per scoprire la fondazione:

  • infissione del palo per avvitamento, rotazione fornita da motore idraulico montato su macchina operatrice compatta,
  • collegamento della piastra in acciaio alla fondazione mediante tassellatura;
  • impostazione del martinetto idraulico sulla piastra (la base/scarpa del martinetto è studiata per innestarsi in maniera semplice sul collare della piastra);
  • precarico del palo con carico superiore a quello di esercizio, assicurando così il cedimento primario ed eventuale sollevamento della struttura se richiesto;
  • collegamento del palo alla piastra mediante bulloni ad alta resistenza;
  • rifinitura del palo se necessaria, per portarlo alla quota di progetto e consentire i ripristini delle pavimentazioni.

I micropali ad elica discontinua sono idonei per realizzare fondazioni profonde per nuovi fabbricati. Particolarmente interessante per fondazioni di strutture temporanee, essendo il palo SYSTAB perfettamente rimovibile ("svitabile").

MATERIALI

I PALI AVVITATI SYSTAB sono realizzati con acciaio strutturale alto resistenziale S460NH

Propietà Requisito
Tensione caratteristica di snervamento fyk 460 N/mm2
Tensione caratteristica di rottura ftk 560 N/mm2
Modulo elastico E 210.000 N/mm2
Modulo di elasticità trasversale G 80.770 N/mm2
Coefficiente di Poisson v 0,30
Coefficiente di espansione lineare termica α 12x10-6 per °C-1
Densità 7.850 kg/m3

CERTIFICAZIONI

I dispositivi SYSTAB della linea di palificazione vengono costruiti con materiali di provenienza certificata e lavorazioni eseguite da Centro di Trasformazione autorizzato dal Ministero competente, secondo quanto previsto dal D.M. 14 gennaio 2008 "Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni" per l’impiego dell'acciaio per uso strutturale nelle costruzioni.

VANTAGGI DEL SISTEMA CON PALI AVVITATI SYSTAB

Il sistema di MICROPALI AD ELICA DISCONTINUA SYSTAB per il consolidamento delle fondazioni, si presta ad essere applicato nei seguenti casi:

  • stabilizzazione di fondazioni di strutture esistenti;
  • realizzazione di tiranti;
  • fondazioni profonde per nuove costruzioni;

offre numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali tecniche di micropalificazione:

  • cantiere rapido ed a basso impatto, senza vibrazioni, senza produzione di materiale di risulta e senza impiego di acqua o fanghi;
  • riduzione dei tempi di realizzazione;
  • possibilità di sollevare la struttura recuperando il cedimento avvenuto (operazione da valutare in funzione della tipologia costruttiva);
  • precarico di ogni palo evitando assestamenti imprevedibili;
  • verifica in corso d’opera della portata di ogni palo, il controllo con prove di carico assiale consente di verificare ogni palo con una maggiore GARANZIA che si va ad aggiungere alle prove a  campione come previsto da normativa vigente;
  • collegamento finale palo-struttura sicuro e controllabile, l’uso delle piastre e dei bulloni infatti è una lavorazione meccanica, difficilmente soggetta ad errori a differenza di altre tipologie di collegamento e incollaggio del micropalo;
  • effetto tirante del micropalo in ogni condizione (la presenza delle eliche consente al palo di lavorare anche a trazione).

REALIZZAZIONE DI FONDAZIONI PROFONDE PER NUOVE COSTRUZIONI!

I micropali ad elica discontinua di Systab sono rapidi e semplici da installare anche nelle vicinanze di altre costruzioni, senza vibrazioni dannose né estrazioni di terreno.

SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI GRATUITI IN TUTTA ITALIA

In questa scheda sono descritte le modalità standard dell’operatività con pali in acciaio ma il nostro staff tecnico è a disposizione per valutare assieme a voi applicazioni non canoniche e la soluzione più adeguata caso per caso.

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa