L'AZIENDA

La Tecnisoft è una società operante dal 1982 nel settore dello sviluppo di software applicativo per l'ingegneria civile, in particolare nel campo del calcolo e del disegno strutturale.

Il software prodotto dalla società è ModeSt uno dei leader nel settore del calcolo strutturale, con migliaia di installazioni distribuite su tutto il territorio nazionale.

ModeSt viene utilizzato principalmente da professionisti (ingegneri e architetti), ma anche da enti pubblici, grandi aziende, imprese ed importanti studi tecnici operanti sia in Italia che all'estero.

La società opera quotidianamente, con tecnici altamente qualificati, nello sviluppo di aggiornamenti e adeguamenti alle normative vigenti che consentono al programma di rimanere sempre all'avanguardia nel proprio settore.

PRODOTTI

ModeSt è un programma di calcolo strutturale aggiornato alle nuove normative in materia antisismica in grado di risolvere tutti i problemi di natura ingegneristica.
ModeSt non è finalizzato all'analisi dei soli edifici ma consente di studiare anche strutture più complesse quali cupole, serbatoi, strutture reticolari e altre strutture meno comuni realizzate anche con materiali diversi. Procedure semplificate guidano nella modellazione di strutture con funzioni di copia, traslazione, generazione.
ModeSt opera in un unico ambiente grafico, in cui viene effettuata l'introduzione della geometria e dei carichi, il calcolo delle sollecitazioni, la visualizzazione dei risultati, il dimensionamento e la verifica degli elementi in c.a., acciaio, legno e muratura per giungere fino ai disegni esecutivi e alla relazione di calcolo. Le strutture sono generiche, con nodi con qualsiasi vincolo esterno, aste con svincolamenti d'estremità e offset, aste su suolo elastico, elementi bidimensionali membranali, flessionali o su suolo elastico. Le fondazioni, anche a quote diverse, possono essere costituite da graticci di travi, platee di fondazione, plinti diretti o su pali di tipo rettangolare, a gradoni, a tronco di piramide, a bicchiere. Per l'inserimento dei dati geometrici della struttura è possibile utilizzare il progetto architettonico, partendo dal formato DXF o DWG.
È possibile assegnare alle aste sezioni di forma qualunque (anche cave), profili normalizzati singoli e doppi disposti e accoppiati in vari modi, prelevati da archivi con già inseriti tutti i profili in commercio.
Vengono calcolati automaticamente i carichi dovuti al peso proprio degli elementi strutturali e quelli dovuti ai solai di qualunque forma e direzione di orditura (anche a sbalzo). È possibile trattare carichi uniformemente distribuiti, trapezoidali, parziali, concentrati, variazioni termiche uniformi o a farfalla e le pressioni idrostatiche o del terreno sugli elementi bidimensionali.
In fase di calcolo è possibile eseguire l'analisi modale e l'analisi sismica statica o dinamica secondo il regolamento Italiano. ModeSt supporta l'analisi non lineare in regime di grandi spostamenti, aste resistenti solo a trazione o compressione e l'analisi di instabilità (Buckling) sia lineare che non lineare. L'ipotesi di piano rigido è gestibile in modo diverso piano per piano o solo limitatamente alle forze sismiche.
È possibile ottenere informazioni grafiche e numeriche su tutti i risultati del calcolo, con diagrammi stampabili completi dei valori più significativi. Possono essere visualizzati la deformata della struttura, i diagrammi delle sollecitazioni nelle aste e le mappe delle tensioni sul terreno.

Per gli elementi bidimensionali vengono visualizzati mediante mappe a colori gli stati tensionali, le direzioni principali di tensione e la pressione sul terreno. Per i nuclei irrigidenti vengono integrate automaticamente le sollecitazioni risultanti complessive. La rappresentazione a colori delle armature teoriche negli elementi in calcestruzzo consente un controllo immediato sul predimensionamento effettuato prima di procedere al progetto vero e proprio delle armature.
Per gli elementi in acciaio ed in legno sono visualizzabili mappe a colori con i tassi di sfruttamento del materiale, le snellezze e le verifiche di stabilità locali e globali. La progettazione delle strutture in acciaio è aiutata dalla possibilità di ricercare automaticamente nell'archivio le sezioni che verificano la membratura massimizzandone il tasso di sfruttamento o minimizzandone il peso. Con diagrammi a colori è anche possibile controllare gli spostamenti relativi fra i nodi di testa e di piede delle aste verticali. Tutte le immagini ed i diagrammi possono essere stampate o esportate in qualunque formato grafico o in formato DXF.

Il programma è inoltre personalizzabile e controllabile dall'esterno attraverso macro scritte in linguaggio VBScript e HTML.
Sia il progetto degli elementi in c.a. che la verifica di quelli in acciaio o in legno vengono gestiti tramite appositi criteri di progetto e verifica che permettono al progettista di impostare i parametri più idonei alle proprie esigenze. Il controllo dei risultati e la progettazione delle armature e dei nodi in acciaio o la verifica delle aste in acciaio o in legno viene eseguito sempre automaticamente da ModeSt. Vengono progettate automaticamente le armature di travi, pilastri, nuclei, solette, platee, plinti e creati i disegni esecutivi in formato DXF.
È possibile inviluppare fra loro elementi di ugual geometria che si desidera vengano armati nello stesso modo.
Per le aste in acciaio vengono effettuate le verifiche di stabilità, svergolamento, stabilità laterale e imbozzamento con riferimento alla normativa vigente. Per le aste in legno vengono effettuate le verifiche di resistenza e stabilità con riferimento alla DIN 1052 o EC5.
È possibile progettare i collegamenti bullonati o saldati di tutte le aste componenti una reticolare in acciaio.
Per tutti gli elementi in c.a. progettati viene calcolato in automatico il computo dettagliato del calcestruzzo e delle armature, distinto elemento per elemento, con le quantità di ferro utilizzato divise per diametro, nonché la distinta di taglio delle barre.
Particolarmente potente è la possibilità di effettuare la semplice riverifica di elementi già progettati che debbano essere ricontrollati a seguito di modifiche apportate alla struttura, ai carichi, alle sezioni.
La modifica o la progettazione interattiva delle armature avviene operando direttamente sul disegno esecutivo dell'oggetto e non su una rappresentazione schematica dello stesso. Interattivamente è possibile ad esempio modificare il diametro di un ferro o una staffatura, controllando immediatamente che le verifiche siano soddisfatte, e le modifiche apportate si rifletteranno sulla relazione di calcolo, sul computo e sulla distinta di taglio delle armature. Nello stesso tempo è anche possibile inserire particolari costruttivi, note esplicative e quanto generalmente necessario a completare un disegno esecutivo.
Vengono creati automaticamente anche i disegni delle carpenterie di tutti gli impalcati della struttura (anche inclinati) e la pianta dei fili fissi.
I disegni esecutivi possono essere assemblati in tavole. L'assemblaggio avviene trascinando uno o più disegni all'interno della tavola e posizionandoli nel punto desiderato, oppure in modo completamente automatico. Oltre ai disegni strutturali creati in automatico possono essere inseriti anche particolari costruttivi. Le tavole assemblate sono gestite dinamicamente, infatti eventuali modifiche al disegno originale si riflettono automaticamente anche in tutte le tavole che lo contengono, ed è possibile avere sempre l'elenco diviso per tavole dei disegni in esse contenute o sapere in quale tavola è contenuto uno specifico disegno.
Viene creata in automatico una dettagliata relazione di calcolo completamente configurabile dall'utente.

 Categorie 

Software
Calcolo strutturale

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa