MiBAC, la nuova mappa degli istituti e dei siti assegnati ai poli museali

24/01/2016

924 volte

Questa mattina (ieri p.c.l.) il Ministro Dario Franceschini, insieme con il decreto di riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - annunciato nel corso della cerimonia di avvio di “Mantova Capitale italiana della Cultura 2016” alla presenza del presidente del consiglio, Matteo Renzi - ha firmato un decreto che amplia la mappa dei musei e dei luoghi della cultura affidati alla gestione dei Poli museali regionali.

L'elenco dei siti che vanno ad arricchire l'offerta culturale promossa dai Poli museali regionali del MIBACT

1. Al Polo museale del PIEMONTE è aggiunta l'Abbazia di Fruttuaria – San Benigno Canavese (Torino).

2. Al Polo museale dell’EMILIA ROMAGNA sono aggiunti il MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli (Forlì-Cesena); il Museo Nazionale etrusco – Marzabotto (Bologna).

3. Al Polo museale della TOSCANA sono aggiunti: la Cappella del Taja nel Palazzo ex Barabesi – Siena, la Chiesa del Santuccio – Siena, la Chiesa di Santa Maria delle nevi – Siena; il “Museo Archeologico Nazionale di Chiusi (Siena); il Museo Archeologico Nazionale di Cosa – Ansedonia (Grosseto); Palazzo Chigi Piccolomini alla Postierla – Siena; Villa Brandi – Vignano (Siena).

4. Al Polo museale delle MARCHE sono aggiunti: l'Antiquarium Statale – Numana (Ancona), il Museo Archeologico Statale – Arcevia (Ancona).

5. Al Polo museale del LAZIO sono aggiunti: il Castello di Giulio II - Roma; il Museo Archeologico di Vulci (Viterbo); il Museo Archeologico Nazionale – Formia (Latina); il Museo Archeologico Nazionale – Tarquinia (Viterbo); il Museo Archeologico Nazionale – Tuscania (Viterbo); il Museo archeologico nazionale -“G.Carettoni” e l'area archeologica di Casinum - Cassino (Frosinone).

6. Al Polo museale dell’ABRUZZO sono aggiunti: l'Abbazia di San Giovanni in Venere – Fossacesia (Chieti); il Castello Piccolomini – Celano (L’Aquila); la Chiesa di San Bernardino – L’Aquila.

7. Al Polo museale del MOLISE sono aggiunti: il Museo Archeologico di Santa Maria delle Monache – Isernia; il Museo della città e del territorio – Sepino (Campobasso).

8. Al Polo museale della CAMPANIA sono aggiunti: il Complesso dei Girolamini – Napoli; il Museo Archeologico dell’antica Capua e Mitreo – Santa Maria Capua Vetere (Caserta); il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano (Salerno); il Museo Archeologico Territoriale della penisola sorrentina “Georges Vallet” – Piano di Sorrento (Napoli); il Teatro romano di Teanum Sidicinum - Teano (Caserta).

9. Al Polo museale della PUGLIA sono aggiunti: l'Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia (Barletta); il Chiostro del Convento di San Domenico – Taranto.

10. Al Polo museale della BASILICATA sono aggiunti: il Castello di Lagopesole – Avigliano (Potenza); la Chiesa del Cristo flagellato ed ex ospedale di San Rocco – Matera; il Palazzo De Lieto - Maratea (Potenza).

11. Al Polo museale della CALABRIA sono aggiunti: il Complesso Monumentale di San Domenico – Lamezia Terme (Catanzaro); il Museo Archeologico e Antiquarium “Archeoderi” – Bova Marina (Reggio Calabria); il Museo Archeologico di Metauros – Gioia Tauro (Reggio Calabria); il Museo Archeologico Nazionale di Amendolara; il Museo Archeologico Lametino – Lamezia Terme (Catanzaro); il Museo del Risorgimento – Catanzaro.

12. Al Polo museale della SARDEGNA sono aggiunti: l'Ex Regio Museo Archeologico – Cagliari; lo Spazio Museale di San Pancrazio – Cagliari; gli Uffici e spazi di Porta Cristina – Cagliari.

A cura di Ufficio Stampa MiBACT



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa