Rinnovato il CCNL laterizi e manufatti cementizi

01/04/2016

804 volte

Nelle scorse ore, a Roma, ANDIL ed ASSOBETON e le organizzazioni sindacali di settore FENEAL, FILCA e FILLEA, hanno concluso la trattativa per il rinnovo del CCNL per i laterizi e manufatti in cemento, scaduto il 31 marzo 2016.

Il CCNL interessa circa 30 mila addetti.
Il confronto era iniziato il 14 dicembre 2015 e per la durata della trattativa non sono state effettuate giornate di sciopero.
La soluzione individuata (la richiesta dei sindacati era di un aumento salariale medio di 116 euro lordi mensili per un arco temporale di 36 mesi) comporta, a regime, un incremento medio di 70 euro lordi mensili, distribuiti in tre quote.

È stata una trattativa non facile ma che comunque ha portato a risultati interessanti per le nostre delegazioni datoriali – ha affermato il Vice Presidente dell’ANDIL, Vincenzo BriziarelliSiamo soddisfatti perché la controparte, durante questi mesi di trattativa, ha compreso le difficoltà delle aziende del nostro settore che ormai da più di 7 anni versano in una crisi durissima che ha portato alla perdita del 70% circa del fatturato e che ha visto la produzione passare da 22 milioni di tonnellate a circa 5 milioni”.

A cura di Ufficio Stampa ANDIL



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa