Norme Tecniche: nuova convenzione CNI-UNI

20/07/2016

697 volte

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha sottoscritto un nuovo accordo con l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione per consentire ai propri iscritti la consultazione e l’acquisto delle norme tecniche a tariffe notevolmente scontate.

Il 15 giugno 2016 il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha sottoscritto una nuova Convenzione con UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) per la consultazione e l’acquisto delle norme tecniche. Si tratta di una soluzione migliorativa rispetto all’accordo precedente, sia sul piano economico, che su quello meramente operativo, dal momento che rende possibile l’accesso diretto del singolo iscritto alla sottoscrizione dell’abbonamento.

Questa nuova Convenzione decorrerà dall’1 luglio 2016, in modo da garantire un periodo di contemporanea copertura con la precedente, che sarà vigente fino al prossimo 15 settembre. Essa fa seguito alle richieste formulate nel tempo dal CNI ad UNI, finalizzate ad intervenire per consentire la sottoscrizione diretta da parte degli iscritti, sollevando gli Ordini territoriali da un impegno diretto in termini organizzativi.

Gli ingegneri avranno la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento 2017 alla licenza d’uso per la consultazione delle norme UNI ad un prezzo forfettario annuo di € 50,00 oltre I.V.A. Contestualmente, si stanno definendo le modalità che consentiranno, a partire dal 15 settembre 2016, di confermare le medesime condizioni economiche per il download delle norme, che saranno acquistabili previo pagamento di un prezzo forfettario di 15,00 euro (oltre I.V.A.) per singola norma.

“Il Consiglio Nazionale – ha commentato il Presidente Armando Zambrano - è certo di aver intrapreso un’iniziativa di grande importanza, che ha lo scopo di rafforzare la mutua collaborazione per l’accrescimento della conoscenza tecnica quale strumento essenziale allo sviluppo delle attività professionali, offrendo così un servizio concreto e da sempre apprezzato che mette a disposizione una notevole banca dati a condizioni economiche oggettivamente vantaggiose”.

“Per questo motivo auspichiamo la generale partecipazione degli iscritti così da consentire anche per gli anni a venire il rinnovo ed il mantenimento della Convenzione stessa, che finalmente si è aperta ad una forma di accordo decentrato”.

Venerdì 22 luglio, a partire dalle ore 15, si terrà presso il CNI un incontro con gli Ordini e i rappresentanti di UNI per illustrare tutti i dettagli della convenzione.

A cura di Ufficio Stampa CNI



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa