Prove termografiche: in italiano le parti 1, 2 e 3 della UNI EN 16714

05/12/2016

860 volte

La commissione tecnica Prove non distruttive ha pubblicato in lingua italiana le norme UNI EN 16714-1, UNI EN 16714-2 e UNI EN 16714-3 sui principi generali, la strumentazione e i termini e definizioni relativi alle prove termografiche.

La norma UNI EN 16714-1 descrive i principi generali per l'applicazione della termografia nelle prove non distruttive. La termografia è utilizzata per il rilevamento e la localizzazione di discontinuità (per esempio cricche, incrinature, distacchi e inclusioni) in materiali diversi (per esempio compositi, metalli e rivestimenti). Solitamente è richiesta stimolazione termica. La scelta del tipo di stimolazione termica dipende dall'applicazione (per esempio il tipo di materiale, la geometria dell' oggetto campione, il tipo di difetto da rilevare). La norma non definisce criteri di accettazione.

La norma UNI EN 16714-2 descrive le proprietà e i requisiti delle telecamere a infrarossi utilizzate per le prove termografiche non distruttive. La norma fornisce anche esempi di fonti di eccitazione, le caratteristiche e i requisiti sono descritti nelle norme di applicazione per la termografia

La norma UNI EN 16714-3, infine, stabilisce i termini e le definizioni per le prove termografiche.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa