Terremoto centro Italia: aggiornamento 19 gennaio - ore 11.00

19/01/2017

734 volte

La sequenza sismica continua con un numero complessivo di scosse superiore alle 47.000 dal 24 agosto 2016. Alle ore 11.00 di oggi, 19 gennaio, sono circa 960 i terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4, 57 quelli di magnitudo compresa tra 4 e 5 e 9 quelli di magnitudo maggiore o uguale a 5, localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Nella mappa sotto l’evoluzione della sequenza dal 24 agosto 2016 ad oggi. I terremoti delle ultime 72 ore sono evidenziati con un colore diverso dal blu.

INGV

L’evoluzione della sequenza dal 24 agosto 2016 ad oggi (19 gennaio ore 11.00).

Da ieri, 18 gennaio, la sequenza è molto attiva tra le province dell’Aquila (Montereale, Pizzoli, Capitignano, Campotosto, Cagnano Amiterno) e Rieti (Amatrice) e in quella zona l’INGV ha localizzato complessivamente circa 500 eventi sismici: circa 55 i terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4, 7 quelli di magnitudo compresa tra 4 e 5 e 4 quelli di magnitudo maggiore o uguale a 5.

Data e Ora (UTC) 
Magn. 
Prov. 
Prof. (Km)
18/01/2017 19:32
4.2
L’Aquila
13
18/01/2017 15:16
4.3
Rieti
10
18/01/2017 13:33
5.0
L’Aquila
10
18/01/2017 11:07
4.1
Rieti
10
18/01/2017 10:39
4.1
L’Aquila
11
18/01/2017 10:25
5.4
L’Aquila
9
18/01/2017 10:24
4.0
L’Aquila
10
18/01/2017 10:16
4.6
L’Aquila
11
18/01/2017 10:15
4.7
L’Aquila
10
18/01/2017 10:14
5.5
L’Aquila
9
18/01/2017 09:25
5.1
L’Aquila
9

INGV

L’area della sequenza in Italia centrale che si è attivata ieri con i quattro eventi di magnitudo maggiore di 5.0 (le stelle bianche) tra Montereale, Pizzoli, Capitignano, Campotosto, Cagnano Amiterno e Amatrice.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa