Ricostruzione post-sisma: “Soldi per le scuole ci sono, sindaci accelerino la progettazione”

26/10/2017

Il Commissario Straordinario per la Ricostruzione Paola De Micheli, in visita istituzionale oggi, 26 ottobre, all'Ufficio speciale per la ricostruzione di Teramo, ha affrontato il tema delle risorse per le amministrazioni locali.

De Micheli ha incontrato i sindaci dei comuni del cratere degli eventi sismici in Centro Italia del 2016 e 2017 illustrando loro le iniziative legate alle opportunità di sostegno della ricostruzione che l'ufficio varerà a breve, e cogliendo l'occasione per suggerire “di assumersi fino in fondo tutti gli spazi che hanno, di occuparli, anche perché è nelle prossime normative qualche spazio in più nell'ambito della ricostruzione privata sarà introdotto”.

Se c'è una cosa certa di questo terremoto è che i soldi ci sono – ha affermato – quindi, anche per gli interventi sulle scuole”. Su questo argomento, il Commissario è tornata a rivolgersi ai sindaci del cratere invitandoli a partecipare al bando del Miur, e ad “accelerare le progettazioni”.

"Tra l'altro – ha precisato - adesso stiamo anche chiudendo delle partite di finanziamento ulteriore di ‘Casa Italia che per l'Abruzzo in generale ha un ruolo particolarmente importante: quindi anche sul 2018 per Casa Italia per questo territori ci saranno novità”.

Paola De Micheli ha rivolto un invito ai sindaci ad occupare gli spazi che gli sono assegnati nella ricostruzione e ha espresso un'assicurazione, in particolare per le imprese, sulla cosiddetta zona franca urbana: i termini saranno riaperti ma una valutazione sarà fatta soltanto dopo il 6 novembre prossimo.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa