Comodo (Fondazione Inarcassa): "Bene Toscana su equo compenso, ora decreti attuativi"

15/03/2018

918 volte

"È una misura che va nella giusta direzione, la stessa auspicata e da sempre sostenuta da Fondazione Inarcassa non solo per la tutela e la promozione delle libere professioni, ma anche per riaffermare il valore dei servizi professionali in termini di qualità delle opere e sicurezza per tutti i cittadini".

È quanto afferma Egidio Comodo, Presidente di Fondazione Inarcassa - la Fondazione Architetti e Ingegneri liberi professionisti iscritti Inarcassa - con riferimento alla delibera di giunta della Regione Toscana (leggi news) che definisce le linee guida per garantire un equo compenso ai professionisti incaricati della progettazione di opere pubbliche.

"Quella sull'equo compenso - aggiunge Comodo - è una storica battaglia di Fondazione Inarcassa, un impegno sul quale abbiamo richiamato l'attenzione delle forze politiche anche attraverso il nostro Manifesto programmatico elaborato in occasione della recente tornata elettorale. Adesso - conclude - anche alla luce dell'iniziativa della giunta guidata dal Presidente Enrico Rossi, auspichiamo che il prossimo governo metta mano ai decreti attuativi necessari per dare seguito a quanto introdotto in materia di equo compenso nell'ultima legge di bilancio. La dignità del lavoro dei professionisti, la qualità delle opere e l'incolumità dei cittadini e del territorio sono valori di interesse pubblico e come tali degni di tutela ad ogni livello e su tutto il territorio nazionale".



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa