Toninelli: 'Al Ministero delle Infrastrutture mancano gli Ingegneri'

13/09/2018

1.040 volte

"Al ministero delle Infrastrutture mancano ingegneri". Ad affermarlo è stato proprio il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli nel corso del 63° Congresso Nazionale degli Ingegneri che si è aperto ieri a Roma.

Dopo aver anticipato la definizione di un decreto per risolvere l'emergenza di Genova, il Ministro si è rivolto alla platea definendola "la classe dirigente di cui ha più bisogno il Paese. Abbiamo bisogno di voi - ha continuato il Ministro Toninelli - Per questo il mio ministero sta per lanciare un reclutamento straordinario di professionisti per controllare, per verificare lo stato delle nostre infrastrutture, a partire da quelle più critiche".

"Costituiremo un'agenzia pubblica indipendente per il controllo dei concessionari e per le ispezioni con ingegneri pubblici. Se non lo facciamo adesso io penso che non si possa più fare in futuro. La nostra struttura, che deve gestire la sorveglianza delle infrastrutture attraverso le verifiche, avrebbe dovuto contemplare 250 professionisti. Circa 3 mesi fa ne aveva invece 118, di cui la metà erano amministrativi e l'altra metà che erano ingegneri erano obbligati a occuparsi di atti amministrativi. Questo è lo Stato che ci hanno lasciato gli esperti della politica".



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa