Accordo quadro Mit-Anac per sinergia su legalità e trasparenza

04/10/2018

987 volte

Il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, hanno sottoscritto un accordo quadro che punta a strutturare la cooperazione tra Ministero e Anac per lo scambio di conoscenze, dati, metodologie di analisi e buone pratiche e per il pieno sviluppo della collaborazione istituzionale. L’accordo punta a rafforzare la sinergia tra i due enti, a garanzia di una sempre maggiore diffusione della legalità e della trasparenza nelle pratiche pubbliche.

In particolare, l’intesa sancisce la collaborazione tra Mit e Anac nei seguenti ambiti: attività regolatoria e di indirizzo mediante l’individuazione delle criticità o problematiche specifiche ricorrenti nell’applicazione della normativa in materia di contratti pubblici; collaborazione su iniziative di interesse comune in materia di rappresentanza di interessi organizzati (lobbying); questioni di trasparenza e conflitti di interesse; semplificazione amministrativa; interoperabilità dei rispettivi sistemi informatici e integrazione delle banche dati anche al fine di dare piena attuazione al principio della trasparenza in materia di contratti pubblici.

L’accordo prevede inoltre la realizzazione di iniziative formative, nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, organizzazione di studi e progetti di ricerca, incontri, conferenze e seminari.

Un tavolo di consultazione congiunto approfondirà gli ulteriori ambiti di cooperazione.

Per scaricare il protocollo di intesa clicca qui



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa