Opere pubbliche e Italstat, Architetti Ancona: 'No a carrozzone di Stato, Governo rispetti le professioni tecniche'

31/10/2018

927 volte

Apprendo con preoccupazione che il Governo sta pensando di affidare all’Agenzia del Demanio, per la realizzazione di opere pubbliche, anche quei compiti che, per loro natura, sono sempre stati svolti dai professionisti del settore”.

Queste il commento di Donatella Maiolatesi, presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Ancona, affidato ad una nota che ha commentato la proposta inserita nell'ultima bozza della legge di Bilancio di creare presso l'Agenzia del Demanio una "Centrale per la progettazione delle opere pubbliche" che, su richiesta delle amministrazioni centrali e degli enti locali territoriali interessati, si dovrebbe occupare della progettazione delle opere pubbliche, ai sensi degli artt. 23 e 24 del codice dei contratti pubblici.

La nuova Italstat, secondo la bozza della Legge di bilancio - continua Donatella Maiolatesi - sarà stazione appaltante, progettista e, allo stesso tempo, controllore affinché i lavori vengano svolti nelle modalità e nei tempi previsti”.

Sono soprattutto due i motivi per i quali ci opponiamo - precisa il numero uno degli Architetti di Ancona - il primo è che la nuova Agenzia verrebbe trasformata in un inquietante Giano Bifronte, con il doppio ruolo di controllore e controllato, per giunta alle dipendenze della politica. Quanto di peggio si possa immaginare per la trasparenza e il corretto svolgimento di opere che, lo ricordiamo, vengono realizzate con i soldi di tutti i contribuenti. In secondo luogo, la norma prevista in Legge di bilancio vanificherebbe tutti gli sforzi fatti dai progettisti italiani in questi anni per superare la grave crisi che ha colpito il settore dei lavori pubblici".

"Come Ordine degli Architetti di Ancona - conclude il presidente Maiolatesi - ci uniamo all’allarme lanciato dal nostro Consiglio Nazionale, dalla Rete delle Professioni Tecniche e l’Oice, l’associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria".



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa