Terremoto centro Italia: il commissario per la ricostruzione Farabollini in visita in Umbria

22/10/2018

800 volte

Visita mercoledì 17 ottobre del commissario straordinario per la ricostruzione, Piero Farabollini, in Umbria nei luoghi più colpiti dagli eventi sismici del 2016, tra i quali l’abbazia di Sant’Euzio di Preci  e Norcia. Presente anche il sottosegretario al Mibac, Gianluca Vacca.

Voglio essere commissario del territorio – ha specificato Farabollini, nominato in seguito alla scadenza del mandato di Paola De Micheli – mi muoverò sul cratere cercando di portare concretamente l’impegno sul territorio. Sono tante le criticità che sono state sollevate ma c’è la volontà di mettersi a lavorare, la macchina è pronta e ha competenze importanti. Si tratta di recuperare il tempo perduto”.

Il commissario Farabollini e il sottosegretario Gianluca Vacca hanno visitato l’interno dell’abbazia, dove i tecnici hanno illustrato i lavori di messa in sicurezza che sono stati eseguiti per proteggerla dai crolli e dalla parete rocciosa sovrastante, in parte franata il 30 ottobre. “Gli interventi di messa in sicurezza dell’abbazia, per 900 mila euro, sono in conclusione – ha spiegato Alfiero Moretti, capo della Protezione civile dell’Umbria – mentre gli interventi di ricostruzione sono tutti finanziati: la chiesa, per 750mila euro, il consolidamento del versante e il cimitero. Chiusa la messa in sicurezza, partirà il cantiere. I tempi – ha terminato l’architetto Moretti – sono legati alle procedure, certo non si tratta di giorni”.

Nel giro di qualche settimana – ha aggiunto il sottosegretario al Mibac, Gianluca Vaccaarriveranno nuove risorse umane per le strutture del Mibac che operano nei luoghi del cratere nelle quattro regioni. Daremo risposte già da subito, immettendo nuove risorse umane da mettere a disposizione subito delle strutture in modo che siano di supporto all’attività di ricostruzione".



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa