Legge di Bilancio 2019, Architetti Ancona: 'Bene sblocco dei contratti personale nei comuni terremotati'

02/11/2018

937 volte

La ricostruzione dei borghi distrutti dal terremoto del centro Italia ha bisogno di risorse, sia economiche sia umane. Per questo accolgo con soddisfazione lo stanziamento in legge di bilancio dei fondi necessari al rinnovo - fino al 31 dicembre 2020 - del personale tecnico assunto dai Comuni terremotati nel post-sisma” è il commento della presidente dell’Ordine degli Architetti di Ancona, Donatella Maiolatesi.

Si tratta 700 contratti che consentiranno ad architetti, ma anche altre figure di vitale importanza, di continuare la propria attività quotidiana: mandare avanti le pratiche per le ristrutturazioni e i restauri degli immobili danneggiati e completare le demolizioni degli immobili irrecuperabili. Ci auguriamo che questi fondi vengano mantenuti fino all’approvazione definitiva del provvedimento che, lo ricordiamo, contiene anche misure molto discutibili, come la creazione di una nuova Italstat, un carrozzone di Stato che si occuperà di opere pubbliche assorbendo, però, anche la funzione di progettista, sottraendo ai professionisti del settore un ruolo fondamentale per la sicurezza dei cittadini” conclude Maiolatesi.

A cura di Ufficio stampa Ordine degli Architetti della Provincia di Ancona



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa