Ispettorato Nazionale del lavoro - Verbalizzazione accertamenti - Mezzi di impugnazione

22/01/2019

743 volte

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro pubblica la Circolare n. 1  del 14 gennaio 2019 che fornisce una semplificazione delle attività di accertamento e una razionalizzazione dei contenuti delle avvertenze inerenti gli strumenti di tutela.

In relazione alla modalità di verbalizzazione, l’Ispettorato ricorda che, ai sensi della L. n. 689/81, il verbale unico delle ispezioni riguarda esclusivamente le contestazioni di sanzioni amministrative,  con esclusione delle omissioni o evasioni previdenziali ed assicurative.

All'ammissione alla procedura di regolarizzazione, attraverso la diffida o la diffida “ora per allora”, nonché alla contestazione delle violazioni amministrative di cui all'art. 14 della L. n. 689/1981, si provvede da parte del personale ispettivo esclusivamente con un unico verbale di accertamento notificato al trasgressore e all'eventuale obbligato in solido.

Per quanto sopra gli estremi della violazione, che ai sensi dell’art. 14 della suddetta norma devono essere notificati agli interessati entro il termine di 90 giorni, decorrono dal momento di acquisizione di tutti i dati necessari per la definizione dell’accertamento, inteso nella sua globalità.

In allegato la Circolare n. 1  del 14 gennaio 2019.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa