Sblocca Cantieri e Codice dei contratti, Architetti di Roma: 'con l’apertura all’appalto integrato aumentano i problemi'

20/06/2019

891 volte

L’Ordine degli Architetti di Roma e provincia di Roma, prende posizione rispetto al cosiddetto “Sblocca cantieri” e lo fa attraverso le parole del suo Vicepresidente Christian Rocchi: “L’apertura all’appalto integrato invece di risolvere i problemi li aumenta”. L'affermazione richiama le parole pronunciate nel corso di un’iniziativa alla Casa dell’Architettura dal Presidente del Consiglio dei lavori pubblici Donato Carlea che ha appunto stigmatizzato questa tendenza. Rocchi aggiunge: “Non è così difficile capire che lo strumento dell’appalto integrato non risolve i problemi burocratici, ma li amplia aprendo a perizie di variante sempre più probabili avendo l’impresa con l’appalto integrato l’onere, e la convenienza, di pagare anche il tecnico”.

Fa riflettere - conclude il Vicepresidente Oar - la mancanza di conoscenza del legislatore rispetto i problemi veri del Paese, quelli che incidono profondamente sulla pelle delle persone: ricostruzione post terremoto, prevenzione, manutenzione ordinaria degli edifici pubblici e dei territori… quei temi che se affrontati seriamente dal legislatore riuscirebbero davvero a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Non è accettabile che coloro che sono in trincea - tecnici e professionisti - debbano far fronte a queste esigenze con strumenti che continuano ad essere del tutto inadeguati”.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa