Concorso nazionale 'Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili'

03/07/2019

881 volte

Il Piano Nazionale Prevenzione in Edilizia 2014-2018, prorogato fino al 2019, ha previsto varie azioni da realizzare congiuntamente tra Inail e il Coordinamento tecnico interregionale, ai sensi dell’Accordo quadro stipulato il 15 dicembre 2015 tra l’Istituto, la Conferenza delle Regioni e Province autonome e il Ministero della Salute.

Tra queste, particolare rilievo assume la creazione e diffusione di un archivio delle “Buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, di facile consultazione e semplice applicazione, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza nei cantieri edili. Le buone pratiche, infatti, rivestono sempre di più un ruolo strategico per la promozione della salute e della sicurezza nei cantieri edili e possono contribuire in modo significativo alla riduzione degli infortuni e delle malattie professionali.

Al fine di perseguire l’obiettivo e contemporaneamente valorizzare competenze, esperienze e professionalità del settore, Inail e il Coordinamento tecnico interregionale, in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) e la Rete delle Professioni Tecniche (RPT), indicono un Concorso Nazionale per raccogliere tutte le buone pratiche di tipo tecnico-organizzativo-procedurale che presentino le caratteristiche della concreta e realistica attuazione. Gli elaborati, riconosciuti di interesse dal Comitato tecnico scientifico e dalla Giuria, saranno pubblicati sui siti degli enti organizzatori e concorreranno alla creazione di un archivio accessibile e consultabile. Alle buone pratiche valutate come migliori saranno assegnati dei premi e le stesse, ove ne ricorrano i presupposti, potranno essere trasmesse alla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, al fine di essere sottoposte alla procedura per la validazione come Buone Prassi.

REGOLAMENTO

Articolo 1 – Candidati e requisiti di ammissibilità

Possono presentare la propria candidatura tutte le imprese che operano direttamente o indirettamente nei cantieri temporanei o mobili, i coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli Enti pubblici. È richiesto che:

le imprese del settore edilizia:

  1. siano in regola con gli obblighi contributivi e assicurativi;
  2. non siano in stato di liquidazione volontaria, né sottoposte ad alcuna procedura concorsuale.

Sono escluse le imprese i cui datori di lavoro e dirigenti abbiano riportato negli ultimi cinque anni condanne in sede penale in materia di salute e sicurezza sul lavoro o abbiano procedimenti penali, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, avviati negli ultimi due anni, ad esclusione di quelli sospesi ai sensi del d.lgs. 758/94.

i coordinatori per la sicurezza nei cantieri:

  1. siano in regola con gli obblighi contributivi e assicurativi;
  2. non abbiano riportato negli ultimi cinque anni condanne in sede penale in materia di salute e sicurezza sul lavoro e non abbiano procedimenti penali, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, avviati negli ultimi due anni ad esclusione di quelli sospesi ai sensi del d.lgs. 758/94;
  3. siano in regola con gli obblighi formativi previsti dal titolo IV del d.lgs. 81/2008.

gli enti pubblici

a) siano in regola con gli obblighi contributivi e assicurativi

Sono esclusi gli Enti pubblici i cui datori di lavoro e dirigenti abbiano riportato negli ultimi cinque anni condanne in sede penale in materia di salute e sicurezza sul lavoro o abbiano procedimenti penali, in materia di salute e sicurezza sul lavoro, avviati negli ultimi due anni, ad esclusione di quelli sospesi ai sensi del d.lgs. 758/94.

Articolo 2 - Categorie di partecipanti

Il concorso è suddiviso secondo le seguenti categorie di candidati:

  • Imprese del settore edilizia
  • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri
  • Enti pubblici

Articolo 3 – Premi

Saranno premiate, per ogni categoria, le prime tre buone pratiche valutate migliori, scelte tra una rosa di finalisti. I premi, che consistono in targhe di merito, saranno assegnati in funzione del punteggio ottenuto, che potrà arrivare ad un massimo di 100 punti. Eventuali menzioni d’onore verranno assegnate a discrezione della Giuria.

La Giuria può riservarsi di non assegnare uno o più premi.

Le buone pratiche premiate saranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da Inail e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.

La premiazione delle buone pratiche avverrà a Roma in una apposita giornata dedicata.

Articolo 4 – Comitato tecnico scientifico

II procedimento di aggiudicazione del Premio sarà gestito da un Comitato tecnico scientifico composto da rappresentanti di Inail, Regioni, e del CNI/Rete delle Professioni Tecniche.

Il Comitato ha il compito di supervisionare la raccolta dei dati, analizzare e valutare le schede pervenute assegnando i punteggi collegati e individuare, per ogni categoria, i finalisti da sottoporre alla Giuria, basandosi sull’originalità, l’innovazione dell’idea, la sua replicabilità, l’efficacia prevenzionale (risultato atteso), la facilità di applicazione, la fattibilità tecnica ed economica, ed i requisiti tecnico scientifici.

Articolo 5 - Giuria del Premio

La Giuria è composta da autorevoli rappresentanti dell’Inail, delle Regioni, e del CNI/Rete delle Professione Tecniche e potrà essere integrata da rappresentanti del mondo imprenditoriale, istituzionale ed accademico.

Spetta alla giuria definire i vincitori. L’operato della giuria è insindacabile  e inappellabile.

I vincitori saranno informati a mezzo PEC all’indirizzo indicato da ciascun partecipante nella scheda di iscrizione.

Articolo 6 – Iscrizione, modulistica e caricamento buona pratica

Il Concorso si svolgerà secondo le seguenti Fasi:

Fase 1 scheda di iscrizione

I partecipanti sono invitati a compilare on line in ogni sua parte la scheda di iscrizione, tramite l’apposita procedura, disponibile a partire dal 22 luglio 2019 e reperibile sul sito www.inail.it, nella pagina dedicata al concorso Buone pratiche per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei e mobili. La scheda d’iscrizione, che sarà diversificata a seconda delle categorie di partecipazione (coordinatori per la sicurezza, imprese ed enti pubblici) dovrà essere compilata in ogni sua parte attraverso la specifica procedura.

Fase 2 caricamento modulistica

Nella seconda fase della procedura sono presenti i moduli “Liberatorie e autorizzazioni al trattamento e informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 e del d.lgs. 101/2018” (all.to n. 1A), “Liberatoria testi” (all.to 1B) e “Dichiarazione di veridicità e conferma dei dati” (all.to n. 2A e 2B), disponibili nella pagina informativa del portale dedicata al premio, che costituiscono parte integrante del presente Concorso.

Il modulo allegato n.1A include:

- la liberatoria, rilasciata all’autore da parte degli eventuali soggetti terzi ripresi/ritratti per la realizzazione del progetto presentato al concorso da cui risulti:

  • l’accettazione delle condizioni di utilizzo del progetto;
  • la cessione dei diritti di utilizzo del progetto presentato - anche in riferimento all’art. 10 Codice Civile; agli artt. 96, 97 e 98 legge n. 633 del 22 aprile 1941;
  • la liberatoria contenente il consenso al trattamento dei dati personali (d.lgs.196/2003 e s.m.i.; regolamento UE 2016/679 e d.lgs. 101/2018; direttiva 95/46/CE e direttiva 58/2002/CE), previa manifestazione espressa del consenso da parte di tutti gli autori del progetto/prodotto;
  • la dichiarazione di impegno ad assolvere gli obblighi sul corretto utilizzo e diffusione delle immagini riguardanti le eventuali persone riprese/ritratte.

Il modulo allegato n. 1A deve essere scaricato con la funzione di download, compilato off line, salvato e ricaricato in procedura con l’operazione di upload attraverso la sezione “caricamento modulistica”, senza alcuna sottoscrizione.

Il modulo allegato n. 1B contiene la liberatoria dell’autore dei testi e deve essere scaricato con la funzione di download, compilato offline, salvato e ricaricato in procedura con l’operazione di upload attraverso la sezione “caricamento modulistica”, senza alcuna sottoscrizione.

Il modulo allegato n. 2A e 2B, precompilato nella parte anagrafica, deve essere scaricato con la funzione di download, compilato, stampato, firmato con sottoscrizione autografa o digitale e ricaricato in procedura con l’operazione di upload attraverso la sezione “caricamento modulistica”, unitamente ai documenti di identità degli autori, coautori e terzi ripresi/ritratti se identificabili.

La trasmissione dei documenti di identità è condizione di ammissibilità al concorso.

L’originale dell’allegato n. 2A e 2B, contenente le firme autografe o digitali, deve essere conservato dall’autore ed esibito in caso di richiesta.

Non sono presi in considerazione i lavori che non rispondono ai requisiti indicati e alle condizioni e termini del presente Concorso.

Fase 3 scheda tecnica e caricamento progetto

Nella terza fase i partecipanti dovranno compilare on line la scheda tecnica e caricare il progetto in procedura attraverso la sezione “caricamento progetto”.

La scheda tecnica è divisa in due sezioni:

  • descrizione del progetto: nella prima sezione i partecipanti dovranno compilare un abstract descrittivo di max 500 caratteri, spazi inclusi;
  • autovalutazione: nella seconda sezione sono riportati set di indicatori ai quali, per ciascuna risposta, è assegnato un punteggio. Per permettere ai partecipanti di autovalutarsi, tale sezione prevede una parte di autocompilazione.

Il caricamento del progetto in procedura avviene con l’operazione di upload attraverso la sezione “caricamento progetto”. I lavori, a pena di esclusione, devono essere corredati da una relazione tecnica di massimo 10 pagine in pdf con eventuali allegati composti da elaborato grafico/filmato/foto che devono rispettare le seguenti caratteristiche:

  • Filmati originali della durata max di 5 minuti
  • Elaborato grafico max 3 tavole in PDF
  • Foto max 10

I progetti non possono contenere loghi commerciali o avere carattere pubblicitario e non possono essere derivati o contenere opere letterarie, musicali o filmiche coperte da diritti d’autore, salvo acquisizione della preventiva autorizzazione della SIAE e del relativo versamento da parte del concorrente del corrispettivo per i diritti d’autore.

L’originale degli allegati va custodito dall’autore ed esibito in caso di richiesta. Non è prevista la restituzione della documentazione inviata.

A seguito del caricamento del progetto viene rilasciata dalla procedura una ricevuta attestante il buon esito dell’invio della domanda.

Ogni partecipante può presentare fino a 3 proposte per ognuna delle quali deve compilare un singolo modulo di iscrizione, inviando quindi diversificate schede tecniche  e modulistica da allegare, per ogni contributo presentato.

Nel caso di pluralità di invii dello stesso modulo di iscrizione, sarà preso in considerazione esclusivamente l’ultimo inoltrato. Pertanto, tutti i precedenti non  saranno presi in considerazione e saranno annullati.

La buona pratica può essere trasmessa tra il 22 luglio 2019 e il 22 novembre 2019.

Articolo 7 - Articolazione del Concorso

Per la selezione delle proposte presentate sono istituite, come sopra detto, una Comitato tecnico scientifico e una Giuria.

Le fasi di selezione sono così articolate:

Fase di selezione 1

Il Comitato tecnico scientifico valuterà le schede pervenute, secondo i criteri stabiliti all’articolo 4 del presente regolamento, individuando i finalisti scelti per ogni categoria.

Fase di selezione 2

Le prime buone pratiche, per un massimo di 10 per categoria, valutate come migliori, in base ai punteggi ottenuti dalle analisi delle schede tecniche, saranno oggetto di un approfondimento da parte del comitato tecnico scientifico.

Fase di selezione 3

La Giuria, tra le buone pratiche presentate, selezionerà i vincitori in numero pari a tre per ciascuna categoria, sulla base della proposta del Comitato tecnico scientifico.

Fase di selezione 4

Entro 120 giorni dal termine ultimo per la presentazione della documentazione (il 22 novembre 2019), sarà pubblicato, sui portali degli enti organizzatori l’elenco delle buone pratiche per categoria selezionate come finaliste.

Articolo 8 - Segreteria Organizzativa

Sarà cura della segreteria organizzativa verificare l’ammissibilità dei requisiti di partecipazione.

Per tutti i quesiti, le richieste di informazioni sui termini e modalità di partecipazione ed eventuali esigenze di supporto tecnico operativo ai fini dell’inoltro dei materiali al presente Concorso è possibile inoltrare richiesta via e-mail all’indirizzo concorsobuonepraticheedilizia@inail.it.

La segreteria Organizzativa è a cura di Inail, integrata con componenti delle Regioni e CNI/RTP.

Articolo 9 – Disposizioni finali

Con l’inoltro del Modulo di iscrizione al Concorso il partecipante riconosce di aver letto e compreso il presente Regolamento e di accettare il giudizio insindacabile della Giuria.



© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa