DM 2 marzo 2018, aggiornati i contatori degli incentivi

28/10/2019

718 volte

Il GSE monitora il raggiungimento del limite massimo annuo di producibilità di biometano ammesso ai meccanismi del DM 2 marzo 2018 che nel periodo di riferimento gennaio-agosto 2019 è di circa 48 mln Sm3 all'anno, il 4,4% del limite massimo ammesso pari a 1,1 miliardi di standard metri cubi.

Il GSE ha aggiornato, inoltre, il contatore della producibilità e dell'effettiva produzione annua degli impianti di biometano avanzato e di biocarburanti avanzati diversi dal biometano, qualificati in esercizio ed espressa in Certificati di Immissione in Consumo (CIC).

Per quanto riguarda la produzione di biometano avanzato, nel medesimo periodo, risultano 42.981 CIC oggetto di ritiro da parte del GSE per un controvalore di circa 16,1 milioni di euro. Il GSE ha incentivato circa 27,2 milioni di Sm3 dei quali ha fisicamente ritirato e collocato sul mercato circa 23,8 milioni di Sm3, per un controvalore di quasi 4 milioni di euro. Con riferimento invece alla produzione di biocarburanti avanzati, nel primo e secondo trimestre 2019, risultano 64.182 CIC oggetto di ritiro da parte del GSE per un controvalore di circa 24 milioni di euro.

Per maggiori informazioni è possibile consultare anche le modalità di calcolo.



© Riproduzione riservata

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa