Terremoto centro Italia: aperta la manifestazione di interesse per lo studio di faglie attive e capaci

27/12/2019
1.420 volte

Nuovo tassello nel percorso della ricostruzione in sicurezza. Come previsto dall’ordinanza 83/2019 del Commissario alla Ricostruzione Piero Farabollini. È stato istituito l’Elenco Speciale degli operatori che si occuperanno dello studio delle faglie attive e capaci (FAC).

Un approfondimento necessario ai fini dell’integrazione, negli strumenti di programmazione e pianificazione urbanistica dei Comuni interessati,. degli esiti degli studi di microzonazione sismica di livello 3, condotti dal CMS, da cui si evince la presenza di FAC.

La manifestazione di interesse è aperta fino al prossimo 15 gennaio 2020. Moduli di iscrizione e dettagli sul portale di Invitalia (https://gareappalti.invitalia.it) che gestirà il flusso delle richieste di iscrizione all’elenco di operatori economici qualificati cui attingere per poter procedere agli affidamenti: Dipartimenti universitari, Enti di ricerca, Laureati in geologia con iscrizione, in corso di validità, all’Albo dei geologi.

Sono richiesti:

  • comprovata conoscenza della Geologia e dell’evoluzione geodinamica dell’Appennino centrale, con particolare riferimento al quadro cinematico attuale;
  • comprovata conoscenza della stratigrafia e dell’evoluzione geologica del Quaternario dell’Appennino centrale, con particolare riferimento al Pleistocene Superiore-Olocene;
  • comprovata esperienza nel campo della Geologia Strutturale, Geofisica di esplorazione e della Geomorfologia;
  • comprovata esperienza in studi finalizzati all’individuazione e parametrizzazione di faglie attive e capaci;
  • comprovata esperienza negli studi di Paleosismologia e di geocronologia del Quaternario ed in particolare nella progettazione, esecuzione ed interpretazione di trincee

Al momento della presentazione della manifestazione di interesse, pena di mancata iscrizione all’Elenco o di conseguente cancellazione dall’Elenco stesso, l’operatore economico dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avvenuto svolgimento, negli ultimi dieci anni, studi in materia di Faglie Attive e Capaci oggetto di pubblicazione scientifica, ovvero regolarmente trasmessi ed approvati dal Committente;
  • avvenuto svolgimento di attività di rilevamento geologico, geologico-strutturale, geomorfologico e morfoneotettonico nell’ambito del progetto CARG (cartografia geologica e geotematica);
  • avvenuto svolgimento di studi paleosismologici mediante progettazione, esecuzione ed interpretazione di trincee paleosismologiche;
  • avvenuto svolgimento di attività di implementazione di banche dati geografiche e/o Sistemi Informativi Territoriali (S.I.T.) in ambiente G.I.S.
© Riproduzione riservata