Sostenibilità, Ance: sì al Manifesto di Assisi, agire in fretta

22/01/2020

813 volte

Buia: “Occorrono azioni concrete per promuovere una vera politica industriale orientata alla sostenibilità e alla riconversione energetica del nostro Paese: imprese pronte a fare la propria parte”

“Per vincere la sfida della sostenibilità occorre impegno concreto da parte di tutti, per questo motivo l’Ance ha deciso di aderire con convinzione ai valori del Manifesto di Assisi e ringrazio il Presidente di Symbola Ermete Realacci per aver promosso questa iniziativa corale”, spiega il Presidente dell’Ance, Gabriele Buia. “Come già illustrato nell’ambito della nostra Assemblea lo scorso 30 ottobre con il nostro Piano d’azione per la sostenibilità, il settore dell’edilizia può e deve giocare un ruolo strategico se si vuol fare qualcosa di concreto e tangibile in questa direzione: ben 15 dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU sullo sviluppo sostenibile impattano, infatti, direttamente sul settore delle costruzioni.”

“Ci troviamo di fronte a una grande sfida – prosegue Buia - per questo siamo e saremo al fianco di tutte le istituzioni, le associazioni, le forze produttive e le espressioni della società civile che intendono impegnarsi fattivamente per il futuro del nostro Paese”.

Con questo spirito, l’Ance  sta intensificando in questi mesi l’impegno per promuovere una cultura del costruire sostenibile presso le imprese del settore, attraverso una collaborazione fattiva con tutti i soggetti pubblici e privati, anche a livello europeo, che stanno lavorando per rendere il green deal un obiettivo realizzabile.



© Riproduzione riservata

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa