Codice dei contratti e nuovo Regolamento unico, Unionsoa: 'La commissione tecnica tenga conto del nostro lavoro'

17/02/2020

1.210 volte

Siamo molto soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto insieme a tanti altri stakeholder del settore sulla proposta di regolamento unico degli appalti presentata dal MIT. Ora auspichiamo che il nostro contributo sia utilizzato per varare un regolamento quanto più possibile in linea con gli obiettivi di semplificazione e trasparenza del sistema, e che il settore possa sperare in una ripresa”. Queste le parole di Tiziana Carpinello, Presidente di UNIONSOA - Associazione Nazionale Società Organismi di Attestazione.

Nelle scorse settimane, infatti, un tavolo tecnico di associazioni composto dalle più importanti realtà attive nel mercato dei lavori pubblici ha lavorato sulla bozza di Regolamento proposta dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti al fine di proporre delle possibili migliorie al testo. Ora il documento è al vaglio della Commissione di esperti che riferirà direttamente alla Ministra Paola De Micheli la quale ha dichiarato che presto porterà la bozza all’attenzione del Consiglio dei Ministri.

È doveroso sottolineare come tutti i soggetti intervenuti abbiamo mostrato grande professionalità nell’anteporre il bene del sistema rispetto agli interessi dei singoli. Questo - conclude la Presidente Carpinello - ci ha portato ad essere tutti d’accordo su aspetti molto importanti quali l’eliminazione dell’autodichiarazione da parte degli operatori economici sul possesso dei requisiti generali visto che le SOA verificano per ciascun soggetto il possesso dei requisiti, l’obbligatorietà per le SOA di adottare il modello organizzativo previsto dalla L. 231/2001 oltre che di aumentare di 2 unità l’organico minimo, e anche sull’eliminazione delle perizie in caso di cessione e di affitto dell’impresa e, infine, una alternativa valutazione dei lavori rispetto alle attuali valutazioni sui lavori di punta”.



© Riproduzione riservata

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa