Economia e ambiente

Liliana Gargagliano

Prezzo: € 22.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 17.60
Sconto: 20%
Prezzo: € 22.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 17.60
Sconto: 20%
Quantità AGGIUNGI AL CARRELLO

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Economia e ambiente 22.00 €
Autorizzazione Integrata Ambientale 25.00 €
Valutazioni Ambientali VIA, VAS, VIncA 34.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

I limiti nel rapporto uomo-natura

La sostenibilità ambientale è alla base del conseguimento della sostenibilità economica: la seconda non può essere raggiunta a costo della prima. Quindi, fondamentale per lo sviluppo sostenibile è il riconoscimento dell’interdipendenza tra economia e ambiente.

Fino a non molto tempo fa nel pensiero economico ha prevalso la concezione secondo la quale gli esseri umani sarebbero sempre stati in grado di dominare l’ambiente naturale e di modificare le leggi naturali di combinazione tra dualismi quali caos e ordine; soggetto e oggetto; pensiero ed azione; individuale e collettivo, ecc. L’uomo pensava di non avere “limiti” e di potere essere sempre in grado di potere plasmare la realtà secondo i propri bisogni.

L’aspetto importante insito negli insegnamenti dell’ecologia è invece la consapevolezza dell’esistenza di un insieme di specie di cose e di elementi differenti, come naturale combinazione determinata da regole e forze diverse. La comprensione di questo complesso gioco d’interdipendenze, interne ed esterne a ciascuna componente di un sistema naturale, ha posto l’uomo in una condizione di ripensamento delle proprie certezze, e nel dubbio di potere razionalizzare ciò che appare irrazionale alla sua attuale conoscenza.

Di fronte alle gravi alterazioni prodotte dall’opera dell’uomo sugli ecosistemi, sull’intera biosfera e sullo stesso ambiente umano, nasce una nuova consapevolezza dei “limiti” umani, che costituisce l’ampio retroterra che ha consentito la nascita della nozione di “sostenibilità”.

È importante conoscere il cammino che ha portato al pensiero ecologico e alla sua espressione “Economia dell’Ambiente”, perché esso ha contribuito a combinare l’aspetto tradizionale della sopravvivenza degli esseri viventi con quello rivoluzionario della solidarietà, dell’equità, della fratellanza nell’economia, nelle politiche e nella società.

L’“Economia dell’Ambiente” fornisce una serie di criteri utili, anche se non sempre risolutivi, per prendere le decisioni più coerenti con le scelte di valore compiute. Probabilmente la soluzione dei gravi problemi di sopravvivenza che l’uomo si trova a dovere oggi affrontare consiste nella ricerca e nel raggiungimento di quel giusto equilibrio tra forze opposte in cui l’umanità ha vissuto fino a non molto tempo fa.

Liliana Gargagliano è Professore Associato presso la Facoltà di Architettura di Palermo, dove insegna “Estimo ed Economia dell’Ambiente”. La sua attività didattica e scientifica si svolge anche nel polo distaccato di Agrigento dove insegna, oltre che “Estimo ed Economia dell’Ambiente”, anche “Valutazione di Piani e Progetti”.
Recentemente ha pubblicato “I Beni Culturali – Metodologie di valutazione”.

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa