La contabilizzazione del calore

Francesco Schena, Elisabetta Cicerchia, Luigi Caporicci

Prezzo: € 28.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 22.40
Sconto: 20%
Prezzo: € 28.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 22.40
Sconto: 20%
Quantità AGGIUNGI AL CARRELLO

SPESSO LO ACQUISTANO CON

La contabilizzazione del calore 28.00 €
GIS in edilizia 30.00 €
Ponti Termici in edilizia 35.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Guida alla ripartizione e gestione delle spese
Aggiornata alla Direttiva Europea 2012/27/UE, alla Legge n. 220/2012 (Nuova riforma del condominio), alla norma UNI 10200:2013 e successiva modifica dell'11 giugno 2015 e ai decreti attuativi del Ministero dello Sviluppo Economico del giugno 2015
Modulistica di riferimento ed esempi per il calcolo e la ripartizione dei consumi energetici di un fabbricato

Il D.Lgs. n. 102/2014 (Adeguamento degli impianti termici) ha introdotto obblighi sulla termoregolazione e contabilizzazione del calore e acqua calda sanitaria e l’iter procedurale per l’attuazione dell’innovazione e con esso scadenze e sanzioni. Lo stesso decreto ha reso obbligatoria l’applicazione della Norma UNI 10200:2013, aggiornata al 2015, per contabilizzatori diretti ed indiretti, consumi volontari ed involontari, contabilizzazione, ripartizione dei consumi e delle spese e ruolo dell’Amministratore del condominio nella gestione delle stesse.

Questa guida analizza le novità introdotte dalla Direttiva Europea e le procedure per l’adeguamento degli impianti termici; inoltre, approfondisce vantaggi e svantaggi dell’impianto centralizzato rispetto a quello autonomo, seguendo l’evoluzione cronologica della normativa.

Le tematiche trattate riguardano: tipologie di impianti termici centralizzati; tipologia di distribuzione, verticale e/o orizzontale; valvole termostatiche: montaggio, uso e collegamento ai fini della contabilizzazione; modalità impiantistiche per la contabilizzazione dell’energia termica utile agli impianti termici; contabilizzazione diretta o indiretta sia del calore che dell’ACS.

La guida supporta i tecnici nell’obbligo del progetto amministrativo ed idraulico dell’impianto di termoregolazione e di contabilizzazione, nella verifica idraulica, nella scelta dei contabilizzatori, diretti o indiretti e modalità di lettura, con il metodo di calcolo e di ripartizione dei consumi volontari ed involontari, affronta i criteri per valutare la composizione del consumo totale di energia termica per climatizzazione ed ACS, la composizione della spesa, i criteri di ripartizione con esempi pratici dedotti dalle conoscenze e dall’esperienza degli autori. Supporta gli amministratori di condominio, ove in applicazione alla novellata normativa sul condominio, esplicita i criteri di gestione delle spese dei nuovi impianti, il piano procedurale, la contabilità e le detrazioni fiscali.

NOTE SUL SOFTWARE INCLUSO
Il software incluso gestisce i seguenti documenti: certificato della potenza termica installata della singola unità immobiliare; prospetto millesimale riassuntivo dei fabbisogni; prospetto millesimale riassuntivo dei fabbisogni locali comuni; esempi di calcolo e ripartizione dei consumi energetici di un fabbricato con contabilizzatori Diretti e Indiretti.

Utilità gestite dal software: Glossario (principali termini tecnico-normativi); F.A.Q. (domande e risposte più frequenti); Test iniziale (verifica formazione di base); Test finale (verifica concetti analizzati).

Requisiti hardware e software: processore da 2.00 GHz; MS Windows Vista/7/8 (per utenti MS Windows Vista/7/8 sono necessari i privilegi di “amministratore”); 250 MB liberi sull’HDD; 1 GB di RAM.

Francesco Schena, amministratore di condominio professionista, è Responsabile Scientifico e AD della LM franchising s.r.l.. È iscritto all’Albo dei Periti e degli Esperti di Bari con specializzazione in materia di condominio e, all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio presso il Tribunale di Bari, con specializzazione in materia di condominio.

Elisabetta Cicerchia, laureata in architettura presso “La Sapienza” di Roma. Ha ricoperto incarichi direttivi presso gli uffici tecnici comunali soprattutto nella gestione dell’edilizia privata e di interventi di efficientamento energetico di edifici pubblici e privati. Svolge attività di consulenza per la gestione e Amministrazione di condomini.

Luigi Caporicci, laureato in Ingegneria Civile Edile presso “La Sapienza” di Roma con una tesi su “Impianti tecnici in edilizia”. Si è occupato degli impianti tecnici di fabbricati residenziali, industriali e commerciali. Specializzato nelle problematiche connesse alla contabilizzazione del calore nell’attività di Amministratore di condominio.

Indice

Introduzione

1. L’evoluzione della normativa di riferimento
1.1. La Legge n. 10 del 9 gennaio 1991
1.2. Il D.P.R. n. 551 del 21 dicembre 1999
1.3. Il D.P.R. n. 59 del 2 aprile 2009
1.4. D.P.R. n. 74 del 16 aprile 2013
1.5. Le norme UNI, UNI/TS, UNI/EU e la UNI 10200
1.6. Il D.Lgs. n. 102 del 4 luglio 2014

2. Impianti termici centralizzati ai fini della contabilizzazione
2.1. Tipologie di impianti termici centralizzati
2.1.1. Impianti centralizzati a distribuzione verticale
2.1.2. Impianti termici centralizzati a distribuzione orizzontale
2.2. Le valvole termostatiche
2.2.1. Uso delle valvole termostatiche
2.3. Impianti termici centralizzati ai fini della contabilizzazione
2.3.1. Modalità impiantistiche per la contabilizzazione dell’energia termica utile
2.3.2. Suddivisione degli impianti termici
2.4. La progettazione dell’impianto di termoregolazione e contabilizzazione
2.4.1. Obbligo di progettazione
2.4.2. Verifica idraulica
2.4.3. Il progetto dei contabilizzatori
2.4.4. Tipologia e contenuto del progetto idraulico
2.4.5. Progetto amministrativo
2.4.6. Il rilevamento delle letture dai contabilizzatori
2.5. Compatibilità tra tipo di impianto e tipo di contabilizzatore
2.6. La contabilizzazione diretta
2.6.1. Il consumo volontario e quello involontario con lettura diretta
2.7. Contabilizzazione indiretta
2.7.1. Il consumo volontario e quello involontario con lettura indiretta

3. La contabilizzazione del calore – Norma UNI 10200
3.1. Composizione del consumo totale di energia termica per climatizzazione ed acqua calda sanitaria
3.2. Composizione della spesa totale per energia termica per climatizzazione ed acqua calda sanitaria
3.3. Determinazione della spesa totale per energia termica per climatizzazione ed acqua calda sanitaria – previsionale o a consuntivo

4. Criteri per la ripartizione delle spese di riscaldamento
4.1. Spesa di energia termica volontaria della singole unità immobiliari
4.2. Spesa di energia termica volontaria dei locali di uso collettivo
4.3. Spesa di energia termica involontaria
4.4. Verifiche a consuntivo: rilievo anomalie
4.5. Procedure
4.6. Criteri per la ripartizione delle spese
4.7. Applicazione ad un caso di studio
4.8. Estensione dell’applicazione ad un caso di studio

5. Contabilizzazione e condominio
5.1. I principi generali
5.2. Criteri di gestione delle spese dell’impianto di riscaldamento
5.3. Le norme per adempire e decidere
5.4. Il piano procedurale
5.5. La contabilità
5.6. Le detrazioni fiscali
5.7. Riferimenti normativi

ULTERIORI RIFERIMENTI NORMATIVI

GLOSSARIO DEI TERMINI E DELLE DEFINIZIONI

BIBLIOGRAFIA

9. Installazione del software incluso
9.1. Note sul software incluso
9.2. Requisiti hardware e software
9.3. Download del software e richiesta della password di attivazione
9.4. Installazione ed attivazione del software

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa