SCIA, DIA e Permesso di costruire

Antonio Giacalone

SCIA, DIA e Permesso di costruire
Editore: Grafill
ISBN: 88-8207-487-6
Formato: 17 x 24 cm - Pagine: 296
Edizione: settembre 2012
ORDINARIA
4.00 €
CORRIERE
5.00 €

Guida operativa e giurisprudenziale aggiornata al Decreto-Legge 22 giugno 2012, n. 83 - Misure urgenti per la crescita del Paese (Decreto Sviluppo)

L'intreccio di normative e competenze locali ha reso complessi i molteplici aspetti legati al diritto dell'edilizia. Si assiste, infatti, ad una continua opera di "rivisitazione" normativa, la cui interpretazione è poi diversificata a livello regionale, creando incertezze applicative non indifferenti.

Il volume analizza le caratteristiche specifiche dei titoli abilitativi disciplinati dall'ordinamento giuridico, che quotidianamente sono oggetto di applicazione da parte dei tecnici ed, in generale, degli operatori del settore edilizio. Per tale via, è ampiamente trattato il sistema normativo nel quale S.C.I.A., D.I.A., "super D.I.A." e permesso di costruire sono inseriti, considerando le caratteristiche e le modalità applicative previste dalle diverse legislazioni regionali.

Proprio per permettere al lettore una maggiore consapevolezza delle regole da applicare, il testo è arricchito con le più recenti e rilevanti decisioni dei Tribunali Amministrativi Regionali e del Consiglio di Stato, organizzate in modo ragionato e relative ad ogni argomento esaminato. L'opera comprende numerose schede applicative, necessario ed indispensabile strumento dell'amministratore pubblico, del tecnico e dei soggetti privati che si interfacciano con i competenti uffici territoriali. Gli Autori hanno curato anche la trattazione di istituti affini, quali, ad esempio, la realizzazione da parte dei privati delle opere di urbanizzazione c.d. a scomputo totale o parziale dei relativi oneri. Infine, completa il manuale una trattazione specifica dell'attività di vigilanza nel settore urbanistico-edilizio, del quadro sanzionatorio penale e dei soggetti responsabili.

Società di costruzioni, liberi professionisti e pubbliche amministrazioni troveranno pertanto in questo volume uno strumento pratico, efficace, snello e di facile consultazione per affrontare e risolvere le problematiche relative all'applicazione dei titoli abilitativi previsti dal legislatore.

Il CD-ROM allegato, parte integrante della presente pubblicazione, consente l'installazione di un software per l'utilizzo delle seguenti utilities:
- Modulistica operativa per SCIA, DIA e permesso di costruire;
- Massimario di giurisprudenza.

Requisiti minimi hardware e software
Processore da 1.00 GHz; MS Windows XP/Vista/7 (per utenti MS Windows Vista e MS Windows 7 sono necessari i privilegi di "amministratore"); 150 MB liberi sull'HDD; 256 MB di RAM per MS Windows XP; 512 MB di RAM per MS Windows Vista/7; MS Word 2003; Adobe Reader 9.

Antonio Giacalone, avvocato specializzato in diritto delle opere pubbliche e degli aspetti connessi di diritto ambientale e dell'energia, svolge la propria attività professionale presso lo studio legale Rusconi & Partners. Professore a contratto in diritto amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano - S.S.P.L., a.a. 2010/2012. è autore di diverse pubblicazioni specialistiche di settore e svolge attività di formazione presso Enti pubblici e primari istituti privati. Per Grafill ha pubblicato il volume Le riserve nei lavori pubblici (2010) e Regolamento codice dei contratti: riflessioni e confronti (2011).

Marco Porcu, consulente e collaboratore dello studio legale Rusconi & Partners, svolge la propria attività professionale principalmente nei settori dei contratti pubblici e dell'edilizia ed urbanistica. è autore di pubblicazioni specialistiche ed ha collaborato alla redazione del volume: Giacalone A., Regolamento codice dei contratti, Riflessioni e confronti, Grafill, Palermo 2011.

Indice
Introduzione
Parte I
L'attività edilizia - Potestà legislativa concorrente stato regione
- 1.1. Considerazioni introduttive
- 1.2. Rapporti tra Regioni ed Enti locali
- 1.3. La potestà legislativa regionale in materia edilizia il T.U. Edilizia
- 2.1. Il Testo Unico Edilizia quale testo unico misto
- 2.2. Struttura e finalità del Testo Unico dell'Edilizia
- 2.3. Ambito di applicazione

Gli interventi edilizi
- 3.1. Definizioni
- 3.2. La manutenzione ordinaria
- 3.3. La manutenzione straordinaria
- 3.4. Il restauro ed il risanamento conservativo
- 3.5. La ristrutturazione edilizia
- 3.6. Le nuove costruzioni
- 3.7. La ristrutturazione urbanistica

Il regolamento edilizio comunale
- 4.1. La disciplina
- 4.2. L'oggetto del regolamento edilizio comunale
- 4.3. La formazione del regolamento edilizio comunale
- 4.4. La commissione edilizia

Lo sportello unico per l'edilizia
- 5.1. Lo sportello unico nel D.p.r. n. 380/2001
- 5.2. Le funzioni
- 5.3. Giurisprudenza
5.3.1. Competenza Stato Regione
5.3.2. Interventi edilizi
Concetto di nuova costruzione
5.3.3. Interventi di risanamento conservativo - Comune di Roma
5.3.4. Ristrutturazione edilizia
5.3.5. Regolamento edilizio comunale
5.3.6. La commissione edilizia
5.3.7. Sportello unico edilizia

Parte II
I titoli abilitativi - L'Attività edilizia libera - Il permesso di costruire: procedimento e disciplina
- 2.1. Breve inquadramento storico
- 2.2. Natura giuridica
- 2.3. Scopo, caratteristiche e presupposti per il rilascio
- 2.4. Soggetti competenti al rilascio
- 2.5. Presentazione della domanda e documentazione
- 2.6. Termini, istruttoria, integrazione documentale
- 2.7. Il provvedimento finale
- 2.8. L'intervento sostitutivo
- 2.9. Efficacia temporale e decadenza

Gli interventi edilizi soggetti a permesso di costruire
- 3.1. Interventi di nuova costruzione
- 3.2. Interventi di ristrutturazione urbanistica
- 3.3. Interventi di ristrutturazione edilizia con sostanziali variazioni
- 3.4. Altri interventi definiti da Leggi regionali di settore

L'onerosità del permesso di costruire
- 4.1. Il contributo per il rilascio del permesso di costruire
- 4.2. La determinazione del costo di costruzione
- 4.3. Gli oneri di urbanizzazione
- 4.4. Riduzione ed esenzione totale dal pagamento del contributo di costruzione
- 4.5. Esenzione parziale dal contributo di costruzione

LE OPERE A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE
- 5.1. Opere a scomputo: storia di un'evoluzione "perenne"
- 5.2. Appendice

La super DIA
- 6.1. L'origine della super-dia
- 6.2. La super-dia nel Testo Unico dell'Edilizia
- 6.3. Gli interventi edilizi realizzabili mediante super-dia
- 6.4. Il procedimento

La denuncia di inizio attività
- 7.1. Considerazioni introduttive
- 7.2. La denuncia di inizio attività in materia edilizia
- 7.3. La natura giuridica della denuncia di inizio attività in edilizia
- 7.4. Il procedimento

La SCIA
- 8.1. La disciplina

L'agibilità degli edifici
- 9.1. L'agibilità ed il suo procedimento
- 9.2. Natura giuridica
- 9.3. Scopo
- 9.4. Soggetti competenti al rilascio
- 9.5. Presentazione della domanda e documentazione
- 9.6. Termini
- 9.7. L'istruttoria
- 9.8. Integrazione documentale
- 9.9. L'autodichiarazione
- 9.10. Il rilascio del certificato
- 9.11. La formazione del silenzio assenso
- 9.12. La dichiarazione di conformità
- 9.13. Il diniego dell'agibilità
- 9.14. Il mantenimento dei presupposti del rilascio
- 9.15. L'inagibilità sopravvenuta: effetti e conseguenze
- 9.16. Giurisprudenza
9.16.1. Attività edilizia libera
9.16.2. Permesso di costruire
9.16.3. Costo di costruzione
9.16.4. Super DIA
9.16.5. DIA
9.16.6. SCIA
9.16.7. Certificato di agibilità

Parte III
Le sanzioni
- 1.1. Introduzione
1.1.1. Diritto del cittadino alla casa e tutela del paesaggio
1.1.2. Natura del reato edilizio
- 1.2. Quadro sanzionatorio: evoluzione
1.2.1. Evoluzione storica dell'impianto sanzionatorio
1.2.2. D.P.R. 380/2011 (Testo Unico)
- 1.3. La vigilanza sull'attività urbanistico-edilizia: (artt. 27-28 D.P.R. 380/2001)
- 1.4. Gli illeciti urbanistico-edilizi: le sanzioni penali
- 1.5. Soggetti responsabili
- 1.6. I soggetti responsabili in concorso (extraneus)
- 1.7. Vademecum
- 1.8. Giurisprudenza

Novità dal decreto crescita: bonus ristrutturazioni
Come usufruire delle agevolazioni ed interventi ammissibili