Il nuovo POS

Vincenzo Mainardi

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Il nuovo POS 39.00 €
Il nuovo PSC 39.00 €
DVR Redazione del Documento di Valutazione dei Rischi 60.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Redazione del Piano Operativo di Sicurezza (POS ) ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 (TUSL) come modificato dal D.Lgs. n. 106/2009. Kit Completo per l'impresa:

  • POS e ITP con il metodo per sezioni
  • Oltre 10 sezioni e 150 schede delle lavorazioni
  • Esempi precompilati di POS, documenti e altre utilità

Il Nuovo POS giunge al traguardo della decima edizione e per l’occasione offre a tutti i suoi utenti una dotazione software completa per l’impresa per la redazione di POS ed ITP.

Con decine di migliaia di copie vendute e di installazioni negli studi professionali, Il Nuovo POS ed il software allegato si sono affermati come lo standard di riferimento per la completa, corretta, facile e veloce redazione del Piano Operativo di Sicurezza (POS).

La nuova edizione del software, revisionato ed arricchito, offre all’impresa un kit completo per la redazione del POS, che installa:

  • applicativo originale in ambiente MS Windows per la redazione e modifica del POS con il collaudatissimo metodo per sezioni, oggi completo di oltre 10 sezioni e di ben 150 schede (oltre 50 schede nuove), tutte precompilate e modificabili;
  • quattro esempi di POS precompilati, consultabili e rielaborabili liberamente con MS Word.
  • Sono disponibili anche il modello in bianco e l’esempio precompilato e modificabile di POS realizzato con il modello semplificato (ai sensi del D.I. 9 settembre 2014), per i tecnici che desiderano provare l’utilizzo di questa nuova modalità.

Il tecnico d’impresa troverà nel kit Il Nuovo POS la soluzione completa e definitiva per la redazione del piano operativo e dimostrazione di ITP (idoneità tecnico-professionale), ed un supporto importante nella gestione della sicurezza. Dal nuovo Starter potrà navigare fra le utilità ed aprire anche i seguenti documenti:

  • Modelli utili nella gestione della sicurezza, tutti precompilati;
  • Banca-dati normativa on-line;
  • Glossario fondamentale;
  • Domande più frequenti;
  • Test a risposta multipla per la verifica della conoscenza di base.

Il manuale è la guida fondamentale agli obblighi del coordinatore e riporta anche un esempio di POS con i contenuti obbligatori ai sensi dell’Allegato XV – D.Lgs. 81/2008 s.m.

  • Elenco delle oltre 150 schede delle lavorazioni (p. 52)
  • Le domande più frequenti (pag. 237)
  • Quick Reference per l’uso rapido di manuale e software (p. 241)

Requisiti hardware e software: processore da 2.00 GHz; MS Windows Vista/7/8/10 (è necessario disporre dei privilegi di amministratore); MS .Net Framework 4 o vs. successive; 250 MB liberi sull’HDD; 2 GB di RAM; MS Word 2007 o vs. successive; accesso ad internet e browser web.

Autore
Vincenzo Mainardi
, architetto progettista e coordinatore per la sicurezza, è autore dell’affermato Manuale Sicurezza Cantieri e di altre numerose pubblicazioni per la migliore applicazione del D.Lgs. 81/2008 s.m.

Indice

Introduzione alla decima edizione

Nota

1. Il D.Lgs. n. 81/2008 e le nuove regole della sicurezza in cantiere
1.1. Il nuovo Testo unico e la riforma della sicurezza sul lavoro
1.2. L’applicazione del D.Lgs. n. 81/2008 s.m. al cantiere edile
1.3. Impresa affidataria ed imprese esecutrici
1.4. Il POS ed il PSC, perché più piani nello stesso cantiere
1.5. L’applicazione dell’“81” nei lavori pubblici: il Codice dei contratti e degli appalti
1.6. L’Allegato XV del D.Lgs. n. 81/2008 s.m. ed i contenuti dei piani di sicurezza
1.7. I costi della sicurezza
1.8. La valutazione di idoneità tecnico-professionale delle imprese
1.9. Novità nei cantieri ai sensi del D.Lgs. n. 106/2009: i nuovi obblighi dell’impresa affidataria (articolo 97)

2. Il POS: il piano di sicurezza delle imprese
2.1. In quali casi è obbligatorio redigere il POS
2.2. Chi deve redigere il POS e quando deve presentarlo?
2.3. La nozione di impresa e quella di lavoratore autonomo
2.4. Il punto 3.2.1. dell’Allegato XV: i requisiti del POS
2.5. Il POS integrato è fondamentale ai fini della valutazione di idoneità
2.6. Valutazione di idoneità dell’affidatario e del subappaltatore – congruità dei POS
2.7. ITP anche per i lavoratori autonomi
2.8. Cenni alle “Linee guida 2006”
2.9. Il PiMUS ovvero il piano del ponteggio
2.10. Il POS dell’impresa affidataria: ulteriori contenuti integrativi
2.11. Il POS semplificato ai sensi del Testo Unico, e gli altri modelli di piano
2.12. Caratteristiche del modello semplificato di POS

3Il piano sostitutivo di sicurezza (PSS)
3.1. Il piano sostitutivo nel Codice degli appalti e il punto 3.1. dell’Allegato XV
3.2. Il PSS come piano di coordinamento laddove è assente il coordinatore
3.3. Il PSS è anche il piano operativo di sicurezza dell’appaltatore

4. Gli obblighi per l’impresa edile ai sensi dell’“81”
4.1. Gli adempimenti dei datori di lavoro e dei lavoratori autonomi
4.2. Gli obblighi di natura tecnica nel cantiere
4.3. Gli obblighi tecnico-amministrativi
4.4. Il cartellino di riconoscimento in cantiere

5. Guida all’installazione del software “Il Nuovo POS”
5.1. Introduzione al software “Il Nuovo POS”
5.2. Requisiti minimi hardware e software
5.3. Download del software e richiesta della password di attivazione
5.4. Installazione ed attivazione del software

6. Compilare un POS utilizzando il software “Il nuovo POS”
6.1. Compilare il piano operativo con il metodo per sezioni
6.2. Testi in colore blu; elaborazione e formattazione del testo; aprire un nuovo POS o un POS già esistente
6.3. Creazione di un nuovo piano operativo di sicurezza (POS)
6.4. Creare il piano operativo tipo per l’impresa – la FASE A)
6.5. La redazione definitiva del POS per lo specifico cantiere – la fase b)
6.6. Selezione delle schede nella Sezione 9 e stampa del POS – la fase c)
6.7. Elenco delle schede che costituiscono la Sezione 9 del piano
6.8. Aggiornamento o riutilizzo di un POS
6.9. Uso professionale del software “Il Nuovo POS”
6.10. La dotazione software completa – Navigazione attraverso lo Starter

7. Esempio di un POS completamente sviluppato
7.1. Un POS per un intervento di manutenzione straordinaria
8. Rassegna normativa (Parte I): il D.Lgs. n. 81/2008 s.m. (nuovo T.U.S.L.)
8.1. Breve introduzione ed elenco delle parti consultabili in rassegna
8.2. Sommario dei titoli e degli allegati
8.3. Titolo I – Principi comuni
8.4. Titolo II – Luoghi di lavoro
8.5. Titolo III – Uso delle attrezzature di lavoro
8.6. Titolo IV – Cantieri temporanei o mobili
8.7. Titolo V – Segnaletica
8.8. Titolo VI – Movimentazione manuale dei carichi
8.9. Titolo VIII – Agenti fisici (rumore, vibrazioni)
8.10. Titolo IX – Sostanze pericolose (amianto)
8.11. Titolo XIII – Disposizioni finali (abrogazioni)
8.12. Gli allegati utili per i cantieri temporanei o mobili

9. Rassegna normativa (Parte II): altre norme, determinazioni, pareri e atti di indirizzo per la sicurezza nel cantiere edile
9.1. NORME DI SICUREZZA NEI CANTIERI
Determinazione Autorità Vigilanza Lavori Pubblici 15 dicembre 1999, n. 12
9.2. MINISTERO DEL LAVORO – OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DEL POS
Circolare 8 gennaio 2001, n. 2
9.3. NOZIONI DI “IMPRESA” E DI “LAVORATORE AUTONOMO”
Nota Ministero del Lavoro e della P.S. 22 febbraio 2001, n. 418
9.4. LINEE GUIDA PIANI DI SICUREZZA
Linee guida per l’applicazione del D.P.R. n. 222/2003 (stralcio)
9.5. CODICE DEI CONTRATTI: SICUREZZA DEI CANTIERI
Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (stralcio)

10. Modelli utili accessibili dallo Starter e norme on-line
10.1. “Utilità”: modelli aggiornati al D.Lgs. N. 106/2009
10.2. Esempi di piani operativi di sicurezza (POS)
10.3. La banca dati normativa nel software “Il Nuovo POS”
10.4. Il Testo unico aggiornato ed altre norme utili, consultabili on-line

11. Le domande più frequenti

12. Installazione ed uso del software: quick reference (istruzioni rapide)

INDICE DELLE TABELLE
TABELLA 1a

Il T.U.S.L. e i principi generali della nuova sicurezza sul lavoro (D.Lgs. n. 81/2008 s.m., articolo 26 sull’appalto)

TABELLA 1b
D.Lgs. n. 81/2008, Titolo IV, Capo I – Principali modifiche recate dal D.Lgs. n. 106/2009

TABELLA 2
Schema per lo sviluppo del piano operativo con il software “Il Nuovo POS”, con il metodo per sezioni in conformità al D.Lgs. n. 81/2008 s.m. (T.U.S.L.)

TABELLA 3
Schede tipo presenti nel modello semplificato di POS

TABELLA 4
Esposizione sintetica dei principali adempimenti tecnico-amministrativi dell’impresa ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 s.m.

TABELLA 5
Titoli ed allegati del T.U.S.L. riportati in Rassegna normativa nel presente Capitolo 8

TABELLA 6
Norme consultabili on-line

TABELLA 7
Le domande più frequenti

TABELLA 8
Software quick reference

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa