Responsabilità infortuni sul lavoro

Giovanna Rosa

Prezzo: € 25.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 20.00
Sconto: 20%
Prezzo: € 25.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 20.00
Sconto: 20%
Quantità AGGIUNGI AL CARRELLO

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Responsabilità infortuni sul lavoro 25.00 €
Manuale Sicurezza Lavoro 47.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

La normativa sulla sicurezza illustrata attraverso casi reali e concreti

Il volume, dal taglio pratico e intuitivo, analizza le più recenti sentenze della Corte di Cassazione dalle quali emergono doveri e responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro di coloro che svolgono un’attività in azienda o in altri luoghi di lavoro. La normativa sulla sicurezza viene illustrata attraverso casi reali e concreti in cui vengono descritti il tipo di infortunio accaduto, le modalità con il quale è avvenuto e le conseguenze dello stesso.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare il lettore in merito alle varie casistiche d’infortunio, evidenziandone i risvolti tecnici, giuridici e legali, facendo emergere la specifica motivazione che ha condotto all’individuazione del colpevole da parte dell’organo giudicante. In tal modo vengono alla luce gli obblighi dei soggetti analizzati e le specifiche misure preventive e protettive che, se adottate in modo corretto, avrebbero impedito l’evento.

Viene, in primo luogo, analizzato in modo approfondito l’iter giudiziario che porta all’individuazione del responsabile dell’accaduto. Segue la sentenza emessa dalla Corte di Cassazione (la quale esprime un giudizio di legittimità) con le motivazioni che hanno condotto alla definizione del giudizio e all’individuazione dei responsabili. Dalle sentenze emergono i principi che governano la normativa in materia di sicurezza e viene definito il ruolo di ciascun soggetto: datore di lavoro, dirigente, dirigente delegato, dirigente pubblico, preposto, medico competente, responsabile del servizio prevenzione e protezione, fornitore, lavoratore, lavoratore autonomo, coordinatore per l’esecuzione, committente.

Il taglio pratico permette all’utente di comprendere, in modo immediato, concetti giuridici complessi richiamati dal Testo Unico della sicurezza, dal codice civile e penale. La struttura a mappe concettuali riassume in modo semplificato i principi più importanti della normativa. Alle mappe concettuali è stata dedicata un’apposita appendice in formato grafico.

Nel volume è riportato un test finale di apprendimento che consente la verifica dei concetti esposti nel testo e una serie di casi ed esempi che possono essere utilizzati come strumenti di esercitazione in aula.

NOTE SUL SOFTWARE INCLUSO

Il software incluso installa i seguenti contenuti:

  • Raccolta delle sentenze analizzate nel volume ordinate per argomento.
  • Mappe concettuali che riassumono i principi più importanti della normativa.

Testo aggiornato del D.Lgs. n. 81/2008 integrato con circolari, accordi Stato Regioni, interpelli ed altre fonti normative ed amministrative (Fonte: Ispettorato Nazionale del Lavoro).

Utilità disponibili con il software: Glossario (principali termini tecnico-normativi); F.A.Q. (domande e risposte più frequenti); Test iniziale (verifica formazione di base); Test finale (verifica concetti analizzati).

Requisiti hardware e software: Processore da 2.00 GHz; MS Windows Vista/7/8/10 (è necessario disporre dei privilegi di amministratore); MS .Net Framework 4 o vs. successive; 250 MB liberi sull’HDD; 2 GB di RAM; MS Word 2007 e vs. successive; Adobe Reader 11.x e vs. successive; Accesso ad internet e browser web.

Autore

Giovanna Rosa, avvocato esperto in cause penali relative ad infortuni sul lavoro. Ha esperienza pluriennale come formatore e consulente in materia di salute e sicurezza sul lavoro. È autrice di volumi e articoli pubblicati in primarie riviste del settore e collabora con Associazioni di Categoria, imprese che operano in vari settori e aziende multinazionali.

Indice

Introduzione

1. Obblighi e responsabilità del datore di lavoro
1.1.
Il datore di lavoro e la formazione del lavoratore straniero
1.1.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.2. Il datore di lavoro e l’obbligo di formazione specifica qualora l’attività sia pericolosa
1.2.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.3. Il datore di lavoro e gli obblighi di manutenzione
1.3.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.4. Il datore di lavoro e l’art. 70 del D.Lgs. n. 81/2008
1.4.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.4.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.4.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.5. La corresponsabilità tra datore di lavoro e costruttore
1.5.1. Responsabilità del datore di lavoro e del costruttore della macchina
1.5.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del costruttore della macchina
1.5.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.6. Il datore di lavoro e il macchinario non conforme
1.6.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.6.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.6.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.7. Il datore di lavoro e l’omissione della valutazione del rischio
1.7.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.7.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.7.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.8. Il datore di lavoro e l’importanza di valutare i rischi
1.8.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.8.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.8.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.9. Il datore di lavoro e il concetto dinamico di rischio
1.9.1. Assoluzione del direttore di stabilimento in primo grado (in qualità di datore di lavoro) ma responsabilità ai fini civili
1.9.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del direttore di stabilimento.
1.9.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.10. L’obbligo di vigilanza del datore di lavoro
1.10.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.10.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.10.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.11. Il datore di lavoro nelle pubbliche amministrazioni
1.11.1. Responsabilità del Responsabile Servizio Lavori Pubblici Manutenzione Patrimonio e Servizi ambientali di un Comune (datore di lavoro)
1.11.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.11.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.12. Quando la marcatura ce non è sufficiente
1.12.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.12.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.12.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.13. Le responsabilità del datore di lavoro dell’impresa affidataria
1.13.1. Responsabilità del datore di lavoro dell’impresa affidataria e assoluzione del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione
1.13.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità dell’impresa affidataria
1.13.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.14. Il datore di lavoro e l’art. 2087 c.c.
1.14.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.14.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.14.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.15. Comportamento abnorme o responsabilità del datore di lavoro?
1.15.1. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.15.2. Orientamento della Corte di Cassazione
1.16. La semplicità delle operazioni di lavoro non attenua l’obbligo di vigilanza del datore di lavoro
1.16.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.16.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.16.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.17. Il lavoratore autonomo e le disposizioni applicabili
1.17.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.17.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.17.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.18. Il lavoratore irregolare e la mancata formazione
1.18.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.18.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.18.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.19. La mancanza dei dispositivi di protezione individuale
1.19.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.19.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.19.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.20. Il datore di lavoro ed il lavoratore somministrato
1.20.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.20.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.20.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.21. Il datore di lavoro e l’organizzazione dell’impresa
1.21.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.21.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.21.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.22. Il datore di lavoro di fatto
1.22.1. Responsabilità del datore di lavoro di fatto
1.22.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro di fatto
1.22.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.23. La responsabilità del datore di lavoro e la breve esperienza del lavoratore
1.23.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.23.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.23.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.24. Ampia nozione di «lavoratore»
1.24.1. Responsabilità del datore di lavoro
1.24.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
1.24.3. Orientamento della Corte di Cassazione
1.25. Definizione di datore di lavoro

2. Il datore di lavoro e la delega di funzioni
2.1.
La posizione di garanzia del datore di lavoro in caso di delega di gestione
2.1.1. Responsabilità del datore di lavoro
2.1.2. Corte di cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
2.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
2.2. L’invalidità della delega di funzioni
2.2.1. Contenuto della delega di funzioni
2.2.2. Orientamento della Corte di Cassazione
2.3. La corresponsabilità del datore di lavoro e del delegato alla sicurezza
2.3.1. Responsabilità del datore di lavoro e del dirigente delegato
2.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del dirigente delegato
2.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
2.4. Il dirigente delegato ed il potere organizzativo
2.4.1. Responsabilità del direttore operativo della società
2.4.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del direttore operativo della società
2.4.3. Orientamento della Corte di Cassazione
2.5. L’assoluzione del delegato per mancanza di colpa a suo carico
2.5.1. Responsabilità del delegato alla sicurezza e del caporeparto
2.5.2. Corte di cassazione: assoluzione del delegato alla sicurezza e del caporeparto
2.5.3. Orientamento della Corte di Cassazione
2.6. L’amministratore delegato e la verifica di sicurezza delle macchine
2.6.1. Responsabilità dell’amministratore delegato
2.6.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità dell’amministratore delegato
2.6.3. Orientamento della Corte di Cassazione
2.7. Definizione del delegato alla sicurezza

3. Obblighi e responsabilità del dirigente
3.1.
La posizione di garanzia del dirigente
3.1.1. Responsabilità del dirigente
3.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del dirigente
3.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.2. Il dirigente e le interferenze
3.2.1. Responsabilità del dirigente
3.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del dirigente
3.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.3. Responsabilità del delegato alla sicurezza e del dirigente
3.3.1. Responsabilità del delegato del datore di lavoro e del dirigente
3.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del delegato del datore di lavoro e del dirigente
3.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.4. Il direttore di un supermercato e l’omessa segnalazione
3.4.1. Responsabilità del direttore del supermercato
3.4.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del direttore di supermercato
3.4.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.5. Il dirigente e l’obbligo di «garantire»macchine sicure
3.5.1. Responsabilità del dirigente con delega per la gestione della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro.
3.5.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del dirigente delegato.
3.5.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.6. Gli obblighi a carico del dirigente anche se sprovvisto di una delega di funzioni
3.6.1. Responsabilità del direttore di stabilimento
3.6.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del direttore di stabilimento
3.6.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.7. I dirigenti e le prassi pericolose
3.7.1. Responsabilità del direttore generale dello stabilimento e del direttore generale con delega in materia antifortunistica
3.7.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del direttore generale di stabilimento e del direttore generale con delega in materia antinfortunistica
3.7.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.8. Il datore di lavoro e il dirigente e l’estrema insicurezza delle condizioni di lavoro
3.8.1. Responsabilità del presidente del consiglio d’amministrazione dell’Istituto Sperimentale Italiano, del direttore generale e del dirigente responsabile del reparto
3.8.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità degli imputati. Solo il presidente del Consiglio di Amministrazione e il dirigente generale ricorrevano in Cassazione
3.8.3. Orientamento della Corte di Cassazione
3.9. Definizione di dirigente

4. Obblighi e responsabilità del preposto
4.1.
Il preposto e l’obbligo di vigilanza
4.1.1. Responsabilità del preposto
4.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del preposto
4.1.3. Orientamento della Cassazione
4.2. Il ruolo del preposto
4.2.1. Responsabilità del datore di lavoro
4.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro
4.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
4.3. Il preposto e la posizione di garanzia
4.3.1. Responsabilità del datore di lavoro e del capo cantiere e assoluzione del direttore lavori
4.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del capo cantiere
4.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
4.4. La presenza in cantiere del preposto e la sua responsabilità
4.4.1. Responsabilità del capo cantiere e assoluzione del datore di lavoro
4.4.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del capo cantiere
4.4.3. Orientamento della Corte di Cassazione
4.5. Definizione di preposto

5. I compiti del responsabile del servizio prevenzione e protezione e la sua responsabilità
5.1.
Il responsabile del servizio prevenzione e protezione e la mancata valutazione del rischi
5.1.1. Responsabilità del legale rappresentante di una società, del direttore tecnico e responsabile della produzione e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
5.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del RSPP (l’unico ricorrente in Cassazione)
5.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
5.2. Il responsabile del servizio prevenzione e protezione e l’obbligo di collaborazione con il datore di lavoro
5.2.1. Responsabilità del responsabile del servizio prevenzione e protezione in cooperazione colposa con altri
5.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del responsabile del servizio prevenzione e protezione
5.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
5.3. Definizione del responsabile del servizio prevenzione e protezione

6. Il datore di lavoro e il responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.1.
L’assoluzione del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.1.1. Responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.1.2. Corte di Cassazione: conferma assoluzione del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
6.2. La corresponsabilità di un dirigente scolastico e di un RSPP
6.2.1. Responsabilità del dirigente scolastico e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del responsabile del servizio prevenzione e protezione e del dirigente scolastico
6.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
6.3. Mancata istruzione e responsabilità di un datore di lavoro e di un RSPP
6.3.1. Responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
6.4. La responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione per mancata vigilanza del lavoratore apprendista
6.4.1. Responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.4.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
6.4.3. Orientamento della Corte di Cassazione

7. Il responsabile del servizio prevenzione e protezione e il preposto
7.1.
La mancata informazione del preposto e l’inadempimento del responsabile del servizio prevenzione e protezione
7.1.1. Responsabilità del preposto e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
7.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del preposto e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
7.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
7.2. Il mancato controllo del preposto e la mancata valutazione del rischio del RSPP
7.2.1. Responsabilità del preposto e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
7.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del preposto e del responsabile del servizio prevenzione e protezione
7.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione

8. Il committente
8.1.
Il committente e la posizione di garanzia
8.1.1. Responsabilità del committente
8.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del committente
8.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
8.2. L’assoluzione del committente
8.2.1. Responsabilità del titolare dell’impresa appaltatrice e del titolare del subappaltatore e assoluzione del committente
8.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità dell’impresa appaltatrice e del titolare del subappaltatore
8.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
8.3. Responsabilità del committente e del direttore tecnico di cantiere
8.3.1. Responsabilità del committente, dell’impresa esecutrice, dell’assistente di cantiere, del direttore tecnico di cantiere e del coordinatore per la sicurezza in cantiere
8.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del committente e del direttore tecnico di cantiere
8.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
8.4. Definizione di committente

9. Il fornitore
9.1.
Il fornitore e la carenza di presidi antifortunistici
9.1.1. Responsabilità del fornitore
9.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del fornitore
9.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
9.2. Il costruttore e l’obbligo di garantire attrezzature sicure
9.2.1. Responsabilità del vicedirettore della società utilizzatrice e costruttrice del macchinario
9.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità della società utilizzatrice e del costruttore della macchina
9.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
9.3. Definizione dei progettisti, fabbricanti, fornitori, installatori

10. Il ruolo del medico competente e la sua responsabilità
10.1.
La responsabilità del medico e la mancanza del protocollo sanitario
10.1.1. Corte di Cassazione: responsabilità del medico competente
10.1.2. Orientamento della Corte di Cassazione
10.2. Il medico e la mancanza di sorveglianza sanitaria
10.2.1. Corte di Cassazione: confermata la responsabilità del medico competente
10.2.2. Orientamento della Cassazione
10.3. Il medico competente e la mancata segnalazione al datore di lavoro
10.3.1. Responsabilità del datore di lavoro e del medico competente in azienda ma assoluzione degli stessi in Corte d’Appello. Condannato solo al risarcimento del danno il medico competente
10.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del medico competente agli effetti civili
10.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
10.4. Definizione di medico competente

11. Il dirigente del comune
11.1.
Gli obblighi in materia di sicurezza del dirigente comunale
11.1.1. Orientamento della Corte di Cassazione
11.2. Responsabilità del sindaco e valutazione del rischio in una pubblica amministrazione
11.2.1. Responsabilità del Sindaco
11.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del Sindaco
11.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
11.3. Definizione di datore di lavoro di un ente pubblico

12. Il lavoratore
12.1.
L’obbligo del lavoratore di prendersi cura anche degli altri
12.1.1. Responsabilità del lavoratore
12.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del lavoratore
12.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
12.2. Concorso di colpa del lavoratore nell’accadimento dell’infortunio
12.2.1. Responsabilità del datore di lavoro e del lavoratore nella misura del 40%
12.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del lavoratore nella misura del 40%
12.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
12.3. Definizione di lavoratore

13. Il coordinatore per l’esecuzione
13.1.
La presenza del coordinatore per l’esecuzione in alcune fasi del cantiere
13.1.1. Responsabilità del datore di lavoro e del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori
13.1.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del datore di lavoro e del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori
13.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
13.2. L’«alta vigilanza» del coordinatore per l’esecuzione
13.2.1. Assoluzione del coordinatore per l’esecuzione
13.2.2. Corte di Cassazione: conferma assoluzione del coordinatore per l’esecuzione
13.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione
13.3. Il coordinatore per l’esecuzione e l’autonoma posizione di garanzia
13.3.1. Responsabilità del committente e dell’appaltatore
13.3.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del committente e dell’appaltatore
13.3.3. Orientamento della Corte di Cassazione
13.4. Definizione del coordinatore per l’esecuzione

14. La «tutela dei terzi» nell’ambito privato
14.1.
La posizione di garanzia della proprietaria
14.1.1. Responsabilità della proprietaria dell’abitazione
14.1.2. Corte di cassazione: conferma responsabilità della proprietaria dell’abitazione
14.1.3. Orientamento della Corte di Cassazione
14.2. Il proprietario e la mancanza di garanzie antinfortunistiche
14.2.1. Responsabilità del proprietario dell’abitazione
14.2.2. Corte di Cassazione: conferma responsabilità del proprietario dell’abitazione
14.2.3. Orientamento della Corte di Cassazione

SINTESI FINALE
PRINCIPI EMERGENTI DALL’ANALISI DELLE SENTENZE

OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DATORE DI LAVORO
IL DATORE DI LAVORO E LA DELEGA DI FUNZIONI
OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL DIRIGENTE
OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL PREPOSTO
I COMPITI DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE E LA SUA RESPONSABILITÀ
IL DATORE DI LAVORO E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ED IL PREPOSTO
IL COMMITTENTE
IL FORNITORE
IL RUOLO DEL MEDICO COMPETENTE E LA SUA RESPONSABILITÀ
IL DIRIGENTE DEL COMUNE
IL LAVORATORE
IL COORDINATORE PER L’ESECUZIONE
LA TUTELA DEI «TERZI»NELL’AMBITO PRIVATO
APPENDICE

MAPPE CONCETTUALI
DATORE DI LAVORO
DATORE DI LAVORO E DELEGA DI FUNZIONI
IL DIRIGENTE
IL PREPOSTO
I COMPITI DEL RSPP
DATORE DI LAVORO E RSPP
IL RSPP E IL PREPOSTO
IL COMMITTENTE
IL FORNITORE
IL MEDICO COMPETENTE
L DIRIGENTE DEL COMUNE
IL LAVORATORE
COORDINATORE PER L’ESECUZIONE IN CANTIERE
LA TUTELA DEI TERZI IN AMBITO PRIVATO

TEST DI APPRENDIMENTO

ESERCITAZIONI

INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE INCLUSO
Note sul software incluso
Requisiti hardware e software
Download del software e richiesta della password di attivazione
Installazione ed attivazione del software

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa