Le nuove regole per il POS e il PSS semplificati

Danilo G. M. De Filippo

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Le nuove regole per il POS e il PSS semplificati 26.00 €
Valutazione del Rischio e Sicurezza nelle organizzazioni 42.00 €
POS per tipologie di cantiere 49.40 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Analisi  di tutte le sezioni del POS e guida alla compilazione del Modello semplificato, utile ai datori di lavoro, ai coordinatori della sicurezza, tecnici e consulenti

Il Piano operativo della sicurezza (POS), redatto da ciascun datore di lavoro delle imprese appaltatrici, deve riferirsi esclusivamente al singolo cantiere interessato dalle lavorazioni, e non può essere dunque un documen- to generico e indefinito, né tantomeno può divenire la banale reiterazione del Documento di Valutazione del Rischio aziendale (DVR), in quanto, nel caso del POS, la valutazione del rischio deve riferirsi in maniera precisa e puntuale a quanto potenzialmente potrebbe accadere nel cantiere ove effettivamente si svolgeranno i lavori.

La necessità di confermare l’importanza di questo documento e di fare chiarezza sui veri contenuti minimi del POS richiesti dalla norma ha indotto il legislatore ad individuare dei modelli “semplificati” per la redazione del piano operativo di sicurezza che sono stati individuati e pubblicati attraverso il decreto interministeriale 9 settembre 2014.

Scopo del testo è in sostanza quello di accompagnare il redattore del POS nella compren- sione del modello semplificato, attraverso un’attenta analisi di tutte le sezioni che lo compongono e l’indicazio- ne di alcuni suggerimenti utili a fare in modo che il Piano di Sicurezza sia il più completo possibile ed integralmente coerente con la realtà del cantiere. Il volume è rivolto principalmente ai datori di lavoro delle imprese, ai coordinatori per la sicurezza e ai tecnici e consulenti che, per ragioni professionali, operano nel settore delle costruzioni ed in quello della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nella trattazione si è ritenuto utile far cenno anche al percorso giurisprudenziale che ha portato alla pubblicazione del decreto interministeriale e al ruolo svolto dalle diverse figure di cantiere che andranno poi a prendere parte al progetto del Piano di Sicurezza. Sebbene il suo utilizzo sia divenuto sempre più marginale, si è reputato utile commentare anche il modello semplificato di PSS - Piano di Sicurezza Sostitutivo anche in virtù del fatto che, in maniera del tutto innovativa rispetto a precedenti interpretazioni, il legislatore ha voluto considerarlo come una corretta combinazione tra un Piano Operativo di Sicurezza ed un Piano di Sicurezza e Coordinamento, quest’ultimo giustamente non richiesto nel caso di presenza di una sola impresa partecipante all’intera realizzazione dell’opera pubblica.

Il Cd-Rom allegato al volume contiene un modello semplificato di POS e di PSS, in formato Word modificabile ed editabile, corredato, a margine, dalle note e dai suggerimenti contenuti in questa guida così che il lettore possa consultarli anche nel corso della redazione di questi docu- menti. Oltre ad altri provvedimenti normativi, è stato inserito il testo completo del decreto interministeriale 9 settembre 2014 con i relativi modelli - editabili - di PSC e Fascicolo dell’Opera. È stato inoltre allegato anche un vademecum, redatto dallo stesso autore in collaborazione con CNA, sul corretto “utilizzo” dei lavoratori autonomi in cantiere, oltre alla circolare ministeriale avente lo stesso oggetto.

Danilo G.M. De Filippo, Ingegnere, è Responsabile Vigilanza Servizio Ispezioni sul Lavoro Direzione Territoriale del Lavoro di Siena e fa parte del gruppo di formatori incaricati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in seno al progetto “Formazione e Sicurezza”.

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa