Calcolo di sezioni in c.a. con il software CSect

Angelo Longo

Prezzo: € 55.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 44.00
Sconto: 20%
Prezzo: € 55.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 44.00
Sconto: 20%
Quantità AGGIUNGI AL CARRELLO

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Calcolo di sezioni in c.a. con il software CSect 55.00 €
Calcolo solai in c.a. con il software Floor 55.00 €
Calcolo fondazioni in c.a. con il software Found 55.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Verifica a flessione composta deviata per sezioni in calcestruzzo armato di qualsiasi geometria

  • Metodo agli Stati Limite
  • Proprietà del calcestruzzo armato
  • Verifica a flessione composta deviata
  • Verifica a taglio e torsione
  • Cenni sulla verifica a duttilità
  • Relazioni di calcolo conformi alle NTC 2018

Aggiornato alle NTC 2018 (D.M. 17 gennaio 2018) e alla Circolare applicativa n. 7 del 21 gennaio 2019

Guida teorico-pratica che, con l’ausilio del software (CSect – Sezioni in c.a.), analizza criteri e metodi per la verifica di sezioni in calcestruzzo armato, in conformità alle NTC 2018 (di cui al D.M. 17 gennaio 2018) e alla Circolare n. 7 del 21 gennaio 2019 recante «Istruzioni per l’applicazione dell’Aggiornamento delle Norme tecniche per le costruzioni di cui al decreto ministeriale17 gennaio 2018».

La parte teorica richiama i concetti generali che stanno alla base dei metodi di verifica della sicurezza, con particolare attenzione per il metodo agli Stati Limite, e vengono richiamate le ipotesi sui materiali costituenti le strutture in calcestruzzo armato, nonché affrontate le problematiche relative alla verifica di sezioni in calcestruzzo armato, sia a flessione composta deviata, che a taglio e torsione. In particolare, viene proposto un algoritmo di calcolo per la verifica delle sezioni in c.a., mono e pluriconnesse, di forma qualsiasi, soggette a flessione composta deviata. Alcuni cenni vengono fatti in merito alla verifica a duttilità introdotta dalle recenti norme. Inoltre, dopo aver affrontato le problematiche del taglio e della torsione, viene trattato il tema della loro interazione, con riferimento a sezioni generiche e viene definito il corrispondente dominio di resistenza, sia per la sezione in calcestruzzo, sia per l’armatura.

SOFTWARE INCLUSO
CSect
è un software specifico per la verifica di sezioni in calcestruzzo armato di forma qualsiasi soggette a flessione composta deviata, in conformità al D.M. 17 gennaio 2018 (Aggiornamento delle «Norme tecniche per le costruzioni») e alla Circolare 21 gennaio 2019, n. 7. Il software prevede anche le verifiche a taglio e torsione per sezioni rettangolari. Le sezioni di forma qualsiasi quindi possono essere sollecitate da più condizioni di carico costituite da una terna di sollecitazione composta dallo sforzo normale Nz e dai momenti flettenti Mx e My. Per le sezioni rettangolari, in aggiunta alla terna Nz, Mx e My, è prevista la terna di sollecitazioni composta dal momento torcente Mz e dagli sforzi di taglio Tx e Ty. Tutte le sezioni, di forma qualsiasi (mono o pluriconnesse), vengono descritte tramite le coordinate dei vertici della poligonale del perimetro della sezione di calcestruzzo, appartenenti al piano XY di una terna di riferimento di assi cartesiani ortogonali X Y Z. Esistono inoltre delle modalità di generazione automatica delle sezioni, che consentono di definire, con estrema facilità, la geometria delle sezioni di forma specifica (rettangolare, poligonale, circolare, a T, ad L, a C, ecc.).

CSect dispone di un input semplice ed intuitivo, completo di comode funzionalità di generazione automatica sia delle sezioni sia delle armature, consentendo un significativo risparmio di tempo nella preparazione dei dati, nell’interpretazione delle stampe numeriche e nel volume dei dati immessi. È inoltre corredato da una pratica guida in cui vengono fornite le indicazioni e le istruzioni necessarie per acquisire dimestichezza nel minor tempo possibile.

CSect restituisce in output i risultati delle elaborazioni mediante tabulati, di facile lettura e pratica consultazione, con la compilazione automatica delle relazioni (conformi alle NTC 2018).

REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE
Processore Intel Pentium IV a 2 GHz; MS Windows 7/8/10 (è necessario disporre dei privilegi di amministratore); 2 Gb di memoria RAM; Disco Fisso con almeno 100 Mb di spazio libero; Scheda Video 512 Mb di RAM; Monitor a colori 1024×768 (16 milioni di colori); Mouse con rotellina di scroll.

AUTORE
Angelo Longo
, Ingegnere civile strutturista, è Direttore Tecnico della S.I.S. Software Ingegneria Strutturale S.r.l., azienda specializzata nella ricerca e nello sviluppo di software ad alto contenuto tecnologico nel settore dell’ingegneria civile strutturale.

INDICE

Prefazione

PARTE PRIMA TEORIA DI CALCOLO

1. METODO AGLI STATI LIMITE
1.1.
Introduzione
1.2. Sicurezza e prestazioni attese
1.3. Classi d’Uso e Vita Nominale
1.4. Criteri di verifica agli stati limite
1.5. Stati limite di esercizio
1.5.1. Stati limite di esercizio in presenza di sisma
1.6. Stati limite ultimi
1.7. Combinazioni azioni sismiche con altre azioni

2. IL CALCESTRUZZO ARMATO
2.1.
Generalità
2.2. Il calcestruzzo
2.2.1. Resistenza a compressione
2.2.2. Resistenza a trazione
2.2.3. Modulo elastico normale
2.2.4. Legame tensioni deformazioni
2.2.5. Coefficiente trasversale di Poisson
2.2.6. Coefficiente dilatazione termica
2.2.7. Classe di consistenza
2.2.8. Classe di esposizione
2.2.9. Copriferro
2.3. L’acciaio
2.3.1. Legame tensioni deformazioni
2.3.2. Tensione nominale di snervamento e di rottura
2.3.3. Requisiti minimi degli acciai per c.a.
2.3.4. Tensione tangenziale di aderenza
2.3.5. Coefficiente dilatazione termica
2.3.6. Caratteristiche dimensionali e di impiego
2.3.7. La lavorazione dell’acciaio

3. VERIFICA ALLO S.L.U. DI SEZIONI IN C.A. SOGGETTE A FLESSIONE COMPOSTA
3.1.
Ipotesi relative alla sezione
3.2. Resistenze di progetto dei materiali
3.2.1. Resistenze di progetto a compressione del calcestruzzo
3.2.2. Resistenze di progetto a trazione del calcestruzzo
3.2.3. Tensione di snervamento di progetto dell’acciaio
3.2.4. Tensioni tangenziali di aderenza acciaio-calcestruzzo
3.3. Diagrammi di progetto costitutivi dei materiali
3.3.1. Diagrammi di progetto per il calcestruzzo
3.3.2. Diagrammi di progetto per l’acciaio
3.4. Impostazione teorica del problema
3.5. Verifica allo stato limite ultimo
3.5.1. Coefficiente di sicurezza della sezione
3.6. Cenni sulla verifica di duttilità

4. VERIFICA ALLO S.L.U. DI SEZIONI SOGGETTE A TAGLIO E TORSIONE
4.1.
Generalità
4.2. Il taglio
4.2.1. Modello di calcolo
4.2.2. Problematiche legate al calcolo del taglio ultimo
4.2.3. Taglio retto in sezione rettangolare
4.2.4. Rottura delle bielle compresse di calcestruzzo (VRcd)
4.2.5. Resistenza delle armature (VRsd)
4.2.6. Taglio deviato in sezione generica
4.3. La torsione
4.3.1. Modello di calcolo
4.3.2. Resistenza ultima della sezione
4.4. Domini di interazione taglio-torsione

PARTE SECONDA MANUALE SOFTWARE

5. INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE CSECT
5.1.
Presentazione del software
5.2. Requisiti hardware e software
5.3. Download del software e richiesta della password di attivazione
5.4. Installazione ed attivazione del software
5.5. Aggiornamenti ed assistenza

6. AMBIENTE DI LAVORO DEL SOFTWARE CSECT
6.1.
Interfaccia del software
6.2. Avvio del software
6.2.1. Creare un nuovo progetto
6.2.2. Aprire un progetto esistente
6.3. Gestione dei menu
6.3.1. La barra dei menu
6.3.2. Selezione di una voce dal menu
6.4. La barra dei comandi frequenti
6.5. Le componenti standard
6.5.1. Le tabelle
6.5.2. Input grafico-interattivo
6.6. Configurazione stampanti
6.7. Help in linea

7. SINTESI DELLE FASI PRINCIPALI DEL SOFTWARE CSECT
7.1.
Fasi operative
7.2. Input progetto
7.3. Output progetto
7.4. Guida rapida dei comandi

PARTE TERZA VALIDAZIONE SOFTWARE E STAMPE

8. ESEMPIO E VALIDAZIONE SOFTWARE
8.1.
Generalità
8.2. Esempio applicativo
8.3. Stampa relazione di calcolo

  • ESEMPIO APPLICATIVO
  • STAMPA RELAZIONE DI CALCOLO

BIBLIOGRAFIA E NORMATIVA

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa