ZEROISMORE: il ciclo di eventi sul ddl nazionale su consumo di suolo e rigenerazione urbana

18/09/2019

1.444 volte

ZEROISMORE fa quattro. Il ciclo di eventi di presentazione e implementazione del disegno di legge nazionale su consumo di suolo e rigenerazione urbana arriva a Treviso (il 27 settembre dalle 09.30 alla Fondazione Benetton) dopo le iniziative, nei mesi scorsi, a Bari, Firenze e Roma. ZEROISMORE - organizzato dall’associazione Transizione Ecologica Solidale (TES), presieduta dal deputato, ex ministro dell’Ambiente e della Giustizia, Andrea Orlando - ha l’obiettivo di portare il disegno di legge all'attenzione degli stakeholder territoriali, per raccoglierne, in un approccio dinamico e innovativo, spunti, suggerimenti, istanze.

Michele Fina, direttore di TES, spiega che “quanto ha seminato e seminerà ancora ZEROISMORE sarà utile e a disposizione delle forze politiche. Appare matura la consapevolezza, i primi atti e le prime dichiarazioni di esponenti di primo piano del nuovo governo lo confermano, che è urgente e necessario investire risorse e progettualità nelle sfide ecologiche. Il contenimento del consumo di suolo e la rigenerazione urbana, il disegno di legge che li promuove, vi rientrano a pieno titolo. Ci auguriamo che il confronto che stiamo animando sui territori si trasferisca presto anche in Parlamento”.

Ludovica Marinaro, curatrice del ciclo ZEROISMORE, sottolinea la centralità e l’importanza della “tappa” veneta: “Quello veneto è un territorio che conosce da tempo i problemi legati a un uso controverso del suolo, e che allo stesso tempo ha promosso una delle prime leggi regionali che punterebbe proprio al contenimento del suo consumo. Alla luce dei nuovi dati dell'ultimo rapporto ISPRA sul consumo di suolo, che sarà presentato questa settimana a Roma, ZEROISMORE è dunque un’ottima opportunità per mettere a confronto problematiche, strumenti e approcci e riflettere anche sulle loro conseguenze sul Paesaggio. Non è a caso la scelta della Fondazione Benetton Studi Ricerche, luogo centrale per la cultura del paesaggio in Italia oggi, luogo di incontro e di crescita: ne siamo particolarmente contenti”.

Rispetto alle tappe di Bari, Firenze e Roma, quella di Treviso sarà un'intera giornata di studio concentrata in modo particolare sul rapporto tra consumo di suolo, infrastrutture e aree industriali senza dimenticare il rapporto tra legge nazionale e le specificità regionali. Tra i molti ospiti del mondo accademico, imprenditoriale, politico e della ricerca interverranno il senatore e viceministro dell’Economia Antonio Misiani, la vicepresidente di TES Silvia Viviani (assessore all'urbanistica di Livorno), Laura Fregolent (presidente sezione Veneto Istituto Nazionale di Urbanistica/Università IUAV), Stefano Salata (Centro di Ricerca sui Consumi di suolo), Michele Munafò (ISPRA), il direttore della Fondazione Benetton Marco Tamaro. Parteciperanno al dibattito i rappresentanti di ordini professionali, associazioni, organizzazioni sindacali.

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa