Covid-19: Le Regioni in area arancione e rossa sino al 30 aprile

La nuova distribuzione delle Regioni dal 7 al 30 aprile 2021: 12 in area arancin e 9 in area rossa

di Redazione tecnica - 03/04/2021
© Riproduzione riservata
Covid-19: Le Regioni in area arancione e rossa sino al 30 aprile

Sino a venerdì 30 aprile nessuna regione sarà in zona bianca o in zona gialla e l'Italia sarà colorata di arancione o di rosso con 12 regioni in arancione e 9 in rosso. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia riportate nel Report n. 46 ha, infatti, firmato le nuove Ordinanze volte a contenere la diffusione dell'epidemia da nuovo coronavirus.

Segnaliamo che nel Report settimanale n. 46 della Cabina di regia relativo al monitoraggio con i dati che si riferiscono alla settimana 22/3/2021-28/3/2021, aggiornati al 31/3/2021, l’indice Rt nazionale, pssando al di sotto della soglia pari ad 1, continua a diminuire passando dal valore Rt=1,08 della settimana scorsa al valore valore odierno Rt=0,98.

Indice Rt nazionale Report n. 46

Le nuove Ordinanze del Ministero della Salute

Le nuove ordinanze (sono state pubblicate sulla Gazzetta ufficiale n. 81 di oggi 3 aprile 2021 ed entrano in vigore oggi stesso e sono quelle, qui di seguito, riportate:

  • l’Ordinanza 2 aprile 2021 che dispone la conferma in zona rossa per le regioni Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana e Valle d’Aosta  
  • l’Ordinanza 2 aprile 2021 che dispone il passaggio dalla zona rossa alla zona arancio per la Regioni Marche, Veneto e della Provincia autonoma di Trento.
  • Nessuna ordinanza, invece, per le Regioni Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, e per lla Provincia Autonoma di Bolzano che sarebbero, non essendo sogette ad una specifica ordinanza in zona gialla ma che per effetto del Decreto-legge 1 aprile 2021, n. 44 passano automaticamente in zona arancione.

I provvedimenti fanno salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori.

Ripartizione delle Regioni e delle province autonome nelle due aree

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire dal 7 al 30 aprile 2021 è la seguente:

  • area bianca: nessuna regione
  • area gialla: nessuna regione
  • area arancione: Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, Veneto, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento..
  • area rossa: Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venizia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta

3, 4 e 5 Aprile tutte le regioni in area rossa

Il 3, 4 e 5 aprile 2021, su tutto il territorio nazionale si applicano le restrizioni previste per la zona rossa esarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Vai allo Speciale Coronavirus Covid-19