Ddl Concorrenza, trasferimenti di immobili non abitativi sotto i 100.000 euro anche agli avvocati

I trasferimenti di immobili ad uso non abitativo di valore catastale non superiore a 100.000 euro potranno essere effettuati anche dagli avvocati. Questo è ...

09/04/2015
© Riproduzione riservata
Ddl Concorrenza, trasferimenti di immobili non abitativi sotto i 100.000 euro anche agli avvocati
I trasferimenti di immobili ad uso non abitativo di valore catastale non superiore a 100.000 euro potranno essere effettuati anche dagli avvocati.
Questo è quanto emerge da una prima lettura del Ddl Guidi sulla concorrenza, approvato dal Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2015, che, dopo la firma del Presidente della Repubblica, sarà incardinato in Parlamento, probabilmente alla Camera, entro la prossima settimana.

Ma come detto, questo è quanto emerge da una prima lettura dell'articolo 28 - Semplificazione del passaggio di proprietà di beni immobili ad uso non abitativo. In realtà, considerato che per poter fare concorrenza ai notai e contemporaneamente tutelare la parte acquirente, gli avvocati saranno tenuti agli stessi obblighi dei Notai e dovranno munirsi di polizza assicurativa "pari almeno al valore del bene dichiarato nell'atto", le "semplificazioni" non saranno granché. La radice del provvedimento è da ricercarsi, invece, nella lettura combinata dell'art. 28 insieme all'art. 26 del ddl concorrenza che, modificando la disciplina dell'ordinamento della professione forense (legge 31 dicembre 2012, n. 247), apre le porte dei trasferimenti degli immobili ad uso non abitativo anche ai grossi gruppi (ad esempio, giusto per citarne uno, le banche).

L'art. 26 del ddl concorrenza, infatti, apre le porte della professione forense anche alle società di persone, società di capitali o società cooperative iscritte in una apposita sezione speciale dell'albo, con l'unica clausola che l'incarico potrà essere svolto soltanto dai soci professionisti in possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento della specifica prestazione professionale richiesta.

Cosa significherà?semplicemente che le banche avranno la possibilità di diventare soci di maggioranza di una società di professionisti formata da avvocati e aprire uno sportello all'interno della banca preposto al trasferimento degli immobili ad uso non abitativo di importo non superiore a 100.000 euro.

Sono troppo "malpensante"?voi che dite?

A cura di Gianluca Oreto - -

Documenti Allegati