Legge di Stabilità: con 162 voti favorevoli il Senato approva la manovra

Via libera definitivo da parte del Senato alla fiducia sulla legge di Stabilità. Dopo l'OK della Camera, sono arrivati 162 voti favorevoli e 125 contrari al ...

23/12/2015
© Riproduzione riservata
Legge di Stabilità: con 162 voti favorevoli il Senato approva la manovra
Via libera definitivo da parte del Senato alla fiducia sulla legge di Stabilità. Dopo l'OK della Camera, sono arrivati 162 voti favorevoli e 125 contrari al testo licenziato dalla Camera e sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia.

Confermate, dunque, le disposizioni che erano state approvate dalla Camera dei Deputati in seconda lettura, tra le quali:
  • la proroga al 31 dicembre 2016 delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, mantenendo anche per il 2016 le attuali misure;
  • le misure per la riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie;
  • le modifiche all'assetto della tassazione immobiliare e al regime fiscale delle imposte sui trasferimenti immobiliari;
  • la possibilità si utilizzare i proventi delle concessioni edilizie e delle sanzioni previste dal testo unico in edilizia per spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale, nonché per spese di progettazione delle opere pubbliche;
  • la dotazione del fondo per il finanziamento di un piano straordinario di bonifica delle discariche abusive.

In riferimento alle detrazioni fiscali, è stata confermata la proroga al 31 dicembre 2016 delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, mantenendo anche per il 2016 le attuali misure:
  • 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, inclusi quelli relativi alle parti comuni degli edifici condominiali;
  • 50% per le ristrutturazioni e per il connesso acquisto di mobili.

E' stata prevista la possibilità per i soggetti che si trovano nella no tax area (pensionati, dipendenti e autonomi) di cedere la detrazione fiscale loro spettante per gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali ai fornitori che hanno effettuato i lavori, con modalità da definire con successivo provvedimento dell'Agenzia delle entrate.

Giovani coppie e Bonus Mobili
Le giovani coppie, anche di fatto, in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni, che hanno acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale possono usufruire di una detrazione fiscale del 50% per le spese sostenute per l'acquisto di mobili nel 2016 fino a 16.000 euro.

Istituto Autonomo per le case popolari (IACP) e detrazioni fiscali
Le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica sono usufruibili anche dagli IACP, comunque denominati, per le spese sostenute, dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, per gli interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica.

Tassazione immobiliare
Sono state inseriti numerose e sostanziali modifiche all'assetto della tassazione immobiliare e al regime fiscale delle imposte sui trasferimenti immobiliari. In particolare, mediante un riassetto delle agevolazioni per i terreni agricoli, saranno esentati dall'IMU:
  • i terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina;
  • terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione;
  • i terreni agricoli ubicati nei comuni delle isole minori indipendentemente dal possesso e dalla conduzione da parte di specifici soggetti;
  • i terreni agricoli con specifica destinazione, ossia con immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile, dunque indipendentemente in tal caso da ubicazione e possesso.

Sempre in tema di tassazione del patrimonio immobiliare, sono state previste:
  • la riduzione del 50% della base imponibile IMU per gli immobili dati in comodato d'uso a figli o genitori;
  • l'estensione del principio di sostituzione imposte immobiliari/IRPEF anche con riferimento alle imposte immobiliari istituite dalle province autonome, con efficacia dal 2014.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it
     

Documenti Allegati