Monitoraggio sismico degli edifici strategici e di particolare rilevanza

Si svolgerà a Roma il 27 gennaio 2015 la giornata di studio "Monitoraggio sismico degli edifici strategici e di particolare rilevanza" organizzata dall'Agenz...

14/01/2015
© Riproduzione riservata
Si svolgerà a Roma il 27 gennaio 2015 la giornata di studio "Monitoraggio sismico degli edifici strategici e di particolare rilevanza" organizzata dall'Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile (ENEA).

Il controllo del comportamento dinamico nel tempo è uno degli aspetti fondamentali per la sicurezza degli edifici in generale e assume ancora maggiore importanza nel caso di edifici strategici, con funzioni di protezione civile, e di particolare rilevanza, quali scuole e ospedali.

L'ENEA, impegnata già da diversi decenni in studi e applicazioni di monitoraggio sismico a strutture civili, industriali e di interesse storico-artistico, ha recentemente avviato due progetti che riguardano il Centro di Protezione Civile di Foligno e il comune di San Giuliano di Puglia. Nel primo sito sono stati strumentati il centro operativo, l'edificio della forestale, entrambi con isolamento sismico, e un edificio industriale con struttura tradizionale; nel secondo, in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile, la nuova scuola Jovine, con isolamento alla base, e il Palazzo Marchesale, sede del comune.

La giornata di studio, organizzata in collaborazione col Comune di San Giuliano di Puglia, la Regione Umbria e il Dipartimento della Protezione Civile, rappresenta un momento di riflessione, di valutazione dei primi risultati ottenuti e di proposte per gli sviluppi futuri.

Programma preliminare
09:00 Registrazione
09:45 Apertura dei lavori - Presiede: PAOLO CLEMENTE (ENEA)
FEDERICO TESTA (Commissario ENEA)
MAURO ROSI (Dirett. Ufficio Rischio Sismico e Vulcanico, DPC, PCM)
LUIGI BARBIERI (Sogg. Attuatore e Sindaco di San Giuliano di Puglia)
STEFANO VINTI (Assessore Politiche Abitative, Regione Umbria)
DIEGO ZURLI (Coord. Ambito Territ. Infrastr. e Mobilità, Regione Umbria)

10.30 Sessione 1 - Presiede: MASSIMO FORNI (ENEA)
Monitoraggio sismico: stato dell'arte e prospettive
ALESSANDRO DE STEFANO (Politecnico di Torino)
Risposta sismica locale e sue implicazioni su pianificazione territoriale ed urbanizzato: alcuni casi di studio
SALVATORE MARTINO (Sapienza Università di Roma)
Le reti di monitoraggio e San Giuliano nell'Osservatorio Sismico delle Strutture e nella Rete Accelerometrica Nazionale
MARIO NICOLETTI (Dip. Protezione Civile, PCM)
Il monitoraggio sismico del Centro di Protezione Civile di Foligno
PAOLO FELICI (Regione Umbria)
I sistemi GIS e la gestione delle reti di monitoraggio
ALESSANDRO PELOSO (ENEA)

13:30 Pausa pranzo

14:30 Sessione 2 - Presiede: DARIO RINALDIS (ENEA)
Il monitoraggio degli edifici monumentali
MASSIMILIANO GIOFFRÈ (Dip. di Ingegneria Civile e Ambientale, UniPG)
Registrazioni accelerometriche ottenute in superficie e in profondità a San Giuliano di Puglia
GIOVANNI BONGIOVANNI (ENEA)
Il Palazzo Marchesale a San Giuliano di Puglia: analisi delle registrazioni e modellazione numerica
ADRIANO DE SORTIS (Dip. Protezione Civile, PCM)
Analisi delle registrazioni ottenute sugli edifici con isolamento sismico alla base
GIACOMO BUFFARINI (ENEA)

16:30 Discussione - Presiede: PAOLO CLEMENTE (ENEA)
Intervengono:
SANDRO COSTANTINI (Regione Umbria)
GIUSEPPE ROSSI (Ufficio Sogg. Attuatore S. Giuliano di P.)
ANNIBALE LUIGI MATERAZZI (Dirett. Dip. Ing. Civile e Amb., UniPG)

17:00 Chiusura
Tag:

Documenti Allegati