Trasporto rifiuti: Nuovi criteri per l’iscrizione all’Albo

Il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali, con la delibera del 3 novembre 2016 n. 5 avente ad oggetto “Criteri e requisiti per l’iscrizione all’Albo...

20/12/2016
© Riproduzione riservata
Trasporto rifiuti: Nuovi criteri per l’iscrizione all’Albo

Il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali, con la delibera del 3 novembre 2016 n. 5 avente ad oggetto “Criteri e requisiti per l’iscrizione all’Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4 e 5”, ha fissato i nuovi requisiti di dotazione minima (veicoli e personale) e di capacità finanziaria per l’iscrizione alle categorie 1, 4 e 5 dell’Albo stesso relative alla raccolta e al trasporto dei rifiuti.

Le nuove norme entreranno in vigore l’1 febbraio 2017 e con la delibera è chiarito, anche, che rimangono valide ed efficaci fino alla loro naturale scadenza le iscrizioni perfezionate prima di tale data. Del pari, le domande di iscrizione presentate entro il 31 gennaio 2017 saranno istruite e deliberate in base alle disposizioni previgenti.

La dotazione minima di veicoli e di personale per l’iscrizione nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attività di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani è individuata nell’allegato A mentre per la procedura semplificata deve essere utilizzato l’allegato B.

La dotazione minima di veicoli e di personale per l’iscrizione nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attività di spazzamento meccanizzato è individuata nell’allegato C mentre le imprese che intendono iscriversi nella categoria 1 per svolgere singoli e specifici servizi devono disporre solo delle dotazioni minime di veicoli e di personale individuate nelle sottocategorie di cui all’allegato D.

La dotazione minima di veicoli e di personale per l’iscrizione nelle categorie 4 e 5 è determinata  secondo i criteri stabiliti nell’allegato E.

Nel merito dei contenuti si riportano di seguito i nuovi criteri previsti per le categorie 4 e 5 relative rispettivamente al trasporto di rifiuti non pericolosi e di quelli pericolosi:

Quantità annua trasportata

Classe F

< 3.000t/a

Classe E

>=3.000 t/a

< 6.000 t/a

Classe D

>=6.000 t/a

< 15.000 t/a

Classe C

>=15.000t/a

< 60.000 t/a

Classe B

>=60.000t/a

< 200.000 t/a

Classe A

>=200.000t/a

 

Portata utile complessiva dei veicoli (in tonnellate)

 

1

 

2

 

8

 

30

 

100

 

160

Personale addetto

1

1

1

3

9

16

La delibera ha stabilito anche le dotazioni minime di veicoli e personale nel caso di iscrizione in entrambe le categorie 4 e 5, con la stessa classe:

Quantità annua trasportata

Classe F

< 3.000t/a

Classe E

>=3.000 t/a

< 6.000 t/a

Classe D

>=6.000 t/a

< 15.000 t/a

Classe C

>=15.000t/a

< 60.000 t/a

Classe B

>=60.000t/a

< 200.000 t/a

Classe A

>=200.000t/a

 

Portata utile complessiva dei veicoli (in tonnellate)

 

1,8

 

3,5

 

12

 

45

 

150

 

240

Personale addetto

1

1

2

5

14

24

Nel caso, invece, di iscrizione nelle due categorie, ma con classi differenti, viene richiesta la dimostrazione delle dotazioni minime previste per ciascuna categoria e relativa classe.

In allegato la delibera del Comitato Nazionale Gestori Ambientali 3 novembre 2016, n. 5

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: