Agevolazioni acquisto casa under 36: attenzione al limite di età

Il Fisco chiarisce a un contribuente prossimo al compimento dei 36 anni, entro quando effettuare il rogito per non perdere il beneficio

di Redazione tecnica - 28/10/2021
© Riproduzione riservata
Agevolazioni acquisto casa under 36: attenzione al limite di età

Agevolazioni fiscali per l’acquisto prima casa under 36: a partire da quando il contribuente non ha più il diritto a richiederlo per sopraggiunto limite di età? Un dubbio frequente tra chi è prossimo a compiere 36 anni e su cui ha dato risposta Fisco Oggi, la rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate.

Agevolazioni Fisco per acquisto prima casa under 36: come calcolare limite di età

Il quesito è stato posto da un contribuente che compirà 36 anni a marzo 2022 e che chiede entro quando vada stipulato l’atto di acquisto della prima casa per avere diritto ai benefici fiscali riservati agli under 36.

Ricordiamo che con l’art. 64 del D.L. n. 73/2021 sono state introdotte le agevolazioni in materia di imposte indirette in favore di giovani acquirenti di una prima casa di abitazione, che si applicano agli atti stipulati nel periodo compreso tra il 26 maggio 2021 (data di entrata in vigore del decreto legge) e il 30 giugno 2022.

Agevolazioni acquisto prima casa: il decreto

In particolare il comma 6 del citato articolo n. 64 D.L. 73/2021 prevede che sono esenti dall'imposta di registro e dalle imposte ipotecaria e castale - se stipulati a favore di soggetti che non hanno ancora compiuto trentasei anni di età - gli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di "prime case" di abitazione, ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8 e A9, e gli atti traslativi o costitutivi della nuda proprietà, dell'usufrutto, dell'uso e dell’abitazione.

Inoltre secondo il comma 7, per questi atti, relativi a cessioni soggette all'imposta sul valore aggiunto, viene attribuito un credito d'imposta di ammontare pari all'imposta sul valore aggiunto corrisposta in relazione all'acquisto.

Questo credito d' imposta:

  • può essere portato in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e sulle denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito;
  • può essere utilizzato in diminuzione delle imposte sui redditi delle persone fisiche dovute in base alla dichiarazione da presentare successivamente alla data dell'acquisto;
  • può essere utilizzato in compensazione ai sensi del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

Il credito d'imposta in ogni caso non dà luogo a rimborsi.

Infine, il comma 8 stabilisce che i finanziamenti erogati per l'acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo per i quali ricorrono le condizioni e i requisiti di cui al comma 6, sono esenti dall'imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concessioni governative, prevista in ragione dello 0,25 % dall'articolo 18 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601.

Agevolazioni under 36: requisiti soggettivi

I requisiti soggettivi per poter usufruire delle agevolazioni fiscali per acquisto prima casa under 36 sono due:

  • non aver ancora compiuto l’età di 36 anni nell’anno in cui viene stipulato l’atto;
  • avere un ISEE (valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a 40.000 euro annui.

Pertanto, dato che il contribuente che ha fatto la richiesta compirà 36 anni a marzo 2022, potrà usufruire dei benefici fiscali se stipulerà un atto di acquisto di un immobile ad uso abitativo entro il 31 dicembre 2021. Diversamente, se l’atto sarà rogitato nel 2022, cioè nello stesso anno solare nel quale compirà 36 anni di età, non potrà accedere alle agevolazioni.