Sentenza Corte UE 14 luglio 2016, C-406/14

Rinvio pregiudiziale - Direttiva 2004/18/CE - Appalti pubblici di lavori - Legittimità dell’obbligo imposto agli offerenti di realizzare una determinata percentuale dell’appalto senza ricorrere al subappalto - Regolamento (CE) n.°1083/2006 - Disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione - Obbligo per gli Stati membri di effettuare una rettifica finanziaria in relazione alle irregolarità constatate - Nozione di “irregolarità” - Necessità di una rettifica finanziaria in caso di violazione del diritto dell’Unione in materia di appalti pubblici
Gazzetta Ufficiale Comunità economica europea 12 settembre 2016, n. C335/5

Documenti Allegati

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa