Riciclo e Gestione RAEE

Vito La Forgia

Prezzo: € 28.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 22.40
Sconto: 20%
Prezzo: € 28.00
Prezzo LavoriPubblici.it: € 22.40
Sconto: 20%
Quantità AGGIUNGI AL CARRELLO

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Riciclo e Gestione RAEE 28.00 €
Prontuario di Polizia ambientale 42.00 €
La tecnica paesaggistica 38.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) ai sensi del D.Lgs. n. 49/2014 (Attuazione della Direttiva 2012/19/UE)

Conoscere gli attori principali della filiera, i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), i produttori di rifiuti, i sistemi collettivi, i trasportatori, gli impianti e gli intermediari nonché i soggetti coinvolti dalla distribuzione e del relativo "Uno contro Uno", rappresenta il passo principale per poter gestire correttamente i rifiuti elettrici ed elettronici.

La nostra società consuma risorse naturali che trasforma per ottenere beni e prodotti da immettere sul mercato. Il consumatore ha poi il compito di utilizzarli fino a portarli a fine vita e da quel momento in poi nasce il problema di come gestire i rifiuti. Ciò vale anche per i rifiuti elettrici ed elettronici, RAEE. La loro gestione è complessa essendo questi ultimi composti da più materiali molto spesso differenti tra di loro il cui recupero potrebbe assicurare una riduzione dell'estrazione delle materia prime.

La recente introduzione del decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49 ha riscritto la gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici dapprima disciplinati dal D.Lgs. n. 151/2005. Le novità introdotte sono tantissime, dalla gestione dei RAEE derivanti dalla distribuzione, alla nuova disciplina dei sistemi collettivi.

Partendo quindi dalla definizione di cosa sia un rifiuto ed un RAEE, alla individuazione delle figure centrali che fanno muovere la filiera dei rifiuti, si giunge ad una presa di coscienza di quale sia il proprio ruolo nella gestione dei rifiuti. Si può essere un produttore, un distributore, oppure un trasportatore ecc.. Ogni attore ha diritti e doveri ben precisi stabiliti dalla normativa ed un valido supporto operativo come questo volume rappresenta un faro nella notte nella profonda giungla normativa italiana.

L'intero manuale si snoda attraverso una serie di argomenti che partendo da quelli più generali, che identificano quindi chi sia il produttore di rifiuti, cosa sia un trasportatore, un intermediario ed un impianto, scendono man mano nel dettaglio andando ad analizzare differenze e similarità nella gestione di un deposito temporaneo di rifiuti speciali e di RAEE, quale sia la documentazione necessaria per la corretta tracciabilità dei rifiuti. È proprio sui RAEE che gli argomenti vengono esaminati fin nel minimo dettaglio dando così una panoramica che per quanto vasta è di supporto all'operatore che si trova a dover affrontare la gestione dei RAEE nella propria quotidianità, sia essa un'impresa produttrice di RAEE che un distributore obbligato ad adempiere agli obblighi dell'Uno contro Uno, o un installatore che dovrà iscriversi all'Albo Nazionale Gestori Ambientali per poter smaltire i tubi fluorescenti al neon smantellati all'interno di un proprio cantiere, o un trasportatore professionale di RAEE o un impianto di trattamento RAEE.

L'ampiezza della questione rifiuti è stata quindi circoscritta a quella dei rifiuti elettrici ed elettronici con l'obiettivo specifico di dare a tutti gli operatori dei validi contributi alla corretta gestione dei RAEE alla luce delle nuove normative vigenti.

Vito La Forgia, ingegnere, laureato in Ingegneria Ambientale e del Territorio presso il Politecnico di Bari. Svolge l'attività di consulente ambientale per enti e imprese, con specializzazione nella gestione dei rifiuti speciali ed urbani. Ricopre il ruolo di Responsabile Tecnico per la gestione dei rifiuti per imprese di primaria importanza.

Indice
Premessa
1. LA QUESTIONE AMBIENTALE DEI RAEE
2. NORMATIVA ITALIANA IN MATERIA DI RAEE
3. I RAEE IN ITALIA – LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
4. ATTORI DELLA FILIERA DEL MONDO DEI RIFIUTI
4.1. Produttori di rifiuti
4.1.1. Le responsabilità dei produttori di rifiuti speciali
4.1.2. Deposito temporaneo
4.2. Albo Nazionale Gestori Ambientali
4.3. Intermediari di rifiuti
4.4. Il trasportatore di rifiuti
4.4.1. Trasportatore professionale di rifiuti
4.4.2. Trasportatore di rifiuti derivanti dalle proprie attività produttive
4.4.3. Trasporto di RAEE
4.5. Impianti di trattamento rifiuti
5. LA FILIERA RAEE
5.1. Direttiva RoHS
6. I PRODUTTORI DI AEE
6.1. Categorie AEE
6.2. Obblighi di gestione del fine vita delle AEE
6.3. Modalità di finanziamento dei RAEE provenienti dai nuclei domestici
6.3.1. Modalità di finanziamento dei RAEE professionali
6.3.2. Garanzie finanziarie
6.3.3. Eco-contributo RAEE (ECR)
6.4. Informazioni agli utilizzatori
6.5. Informazione agli impianti di trattamento
6.6. Marchio di identificazione del produttore
6.7. Registro Nazionale dei soggetti obbligati al finanziamento dei sistemi di gestione dei RAEE
6.8. Sanzioni
7. I SISTEMI COLLETTIVI
7.1. Costituzione e compiti di un sistema collettivo
8. CENTRO DI COORDINAMENTO – COMITATO DI VIGILANZA E CONTROLLO – COMITATO DI INDIRIZZO RAEE
8.1. Il Centro di Coordinamento
8.2. Comitato di Vigilanza e Controllo
8.3. Comitato d'indirizzo sulla gestione dei RAEE
9. I PRODUTTORI DI RIFIUTI RAEE
9.1. RAEE domestici
9.2. RAEE professionali
9.2.1. Procedure operative
9.2.2. Deposito temporaneo
10. RAEE DERIVANTI DALLA DISTRIBUZIONE
10.1. Distributori di AEE
10.1.1. Uno contro uno
10.1.2. Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali
10.1.3. Altre iscrizioni già attive
10.1.4. Modalità operative
10.1.5. Informazione agli utilizzatori
10.1.6. Luogo di raggruppamento / deposito preliminare
10.1.7. Ritiro dei RAEE: schedario di carico e scarico e documento di trasporto semplificato
10.1.8. Documento di trasporto semplificato
10.1.9. Cadenze temporali per il trasferimento dei RAEE
10.1.10. RAEE professionali
10.1.11. Organizzazione mediante il portale del Centro di Coordinamento
10.1.12. Uno contro zero
10.2. Trasportatori terzi per conto dei distributori
10.2.1. Iscrizioni già attive
10.2.2. Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali
10.2.3. Documento di trasporto semplificato
10.3. Installatori e Centri di Assistenza Tecnica
10.3.1. Iscrizioni già attive
10.3.2. Iscrizione Albo Nazionale Gestori Ambientali
10.3.3. Modalità operative
10.3.4. Schedario di carico e scarico
10.3.5. Documento di trasporto semplificato
10.3.6. RAEE Professionali – Raccolta e trasporto
10.4. MUD e SISTRI per i soggetti della distribuzione
10.5. Sanzioni
11. CENTRI DI RACCOLTA COMUNALI
12. IMPIANTI DI TRATTAMENTO RAEE
12.1. Requisiti tecnici per un impianto di trattamento RAEE
12.2. Modalità di gestione dei RAEE
13. SPEDIZIONE DI RAEE
14. SPEDIZIONE DI AEE
15. STRUMENTI DI TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI
15.1. Registro di carico e scarico
15.2. Formulario di identificazione rifiuti
16. SISTRI
17. CONCLUSIONI
Appendice 1 - Metodologia per l'attribuzione del codice cer ai rifiuti
Appendice 2 - Elenco delle categorie AEE
Bibliografia

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa