Affidamento di incarico - procedura aperta

Manutenzione straordinaria, ristrutturazione, adeguamento a norma e rifacimento di fabbricati e impianti nei complessi immobiliari delle grandi stazioni ferroviarie

STAZIONE APPALTANTE

Grandi Stazioni Rail SpA


Codice CPV: 45454000
SCADENZA 25/06/2021 fra 0 giorni
ALLEGATI AL BANDO

Procedura aperta per l'affidamento dell'accordo quadro per l'esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, adeguamento a norma e rifacimento di fabbricati e impianti nei complessi immobiliari delle grandi stazioni ferroviarie, inclusa la progettazione esecutiva per porzioni di opere:
— lotto 1: stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina — CIG: 8677415D60 — CUP: B87H21001840005. Importo a base di gara 72.000.000,00 euro, oltre IVA,
— lotto 2: stazioni di Bologna Centrale e Firenze Santa Maria Novella — CIG: 8736738845 — CUP: B47H21001160005. Importo a base di gara 36.000.000,00 euro, oltre IVA,
— lotto 3: stazioni di Milano Centrale, Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre e Verona Porta Nuova — CIG: 8736742B91 — CUP: B57H21001130005. Importo a base di gara 44.000.000,00 euro, oltre IVA

Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 152.000.000,00 EUR

Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per numero massimo di lotti: 3
Numero massimo di lotti che possono essere aggiudicati a un offerente: 1

Luogo principale di esecuzione
LOTTO 1 - Stazioni ferroviarie di Roma Termini e Roma Tiburtina
LOTTO 2 - Stazioni ferroviarie di Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella
LOTTO 3 - Stazioni ferroviarie di Milano Centrale, Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre, Verona Porta Nuova

Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Criterio di qualità - Nome: offerta tecnica / Ponderazione: 80
Prezzo - Ponderazione: 20

Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in giorni: 1095

Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni: 
La stazione appaltante si riserva la facoltà di:
— richiedere all'appaltatore, nel corso della durata del contratto, di incrementare e/o ridurre le prestazioni oggetto dell'accordo quadro fino alla concorrenza di un quinto dell'importo contrattuale, ai medesimi termini e condizioni contrattuali, ai sensi dell'art. 106, comma 12 del D.Lgs. n. 50/2016,
— prorogare la durata dell'accordo quadro in corso di esecuzione per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure per l'individuazione del nuovo contraente, agli stessi prezzi, patti e condizioni, riservandosi di richiederne di più favorevoli, ai sensi dell'art. 106, comma 11 del D.Lgs. n. 50/2016

Tipo di procedura
Procedura aperta

Documenti Allegati

Bando UE

Cerca bando