NUOVA LEGGE SUGLI APPALTI E TAVOLO DI CONCERTAZIONE

20/02/2007

3.839 volte
Con l'approvazione avvenuta il 7 febbraio scorso in Consiglio Regionale, diventa legge il Testo Unico sugli appalti pubblici, che disciplina organicamente la materia dei lavori pubblici, dei servizi e delle forniture in Campania.
Il via libera dell'Assemblea consiliare all'importante provvedimento ha suscitato la soddisfazione dell'Assessore ai Lavori Pubblici Enzo De Luca, che aveva proposto il relativo ddl.

“Con il nuovo Testo unico incentiviamo in questo modo la cultura della sicurezza - precisa l'Assessore De Luca - prevedendo misure adeguate alla prevenzione dei rischi sui cantieri per mezzo di un serio controllo dei luoghi di lavoro e forme di premialità per le imprese che adottano scrupolose politiche di sicurezza e introducendo un'apposita Unità sulla Sicurezza all'interno dell'istituendo Osservatorio sugli Appalti Pubblici. Il Testo Unico sugli Appalti Pubblici fornisce inoltre importanti elementi atti a favorire lo sviluppo materiale ed il progresso civile e morale”.

All'indomani dell'approvazione, da parte del Consiglio Regionale della Campania, del Testo Unico sugli appalti e successivamente allo svolgimento della Conferenza Nazionale sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro tenutasi a Napoli il 25 e 26 gennaio 2007, si è insediato presso la Regione Campania il tavolo di concertazione in materia di lavori pubblici e sicurezza sui cantieri.
Con l'aiuto dei fondi europei, la Regione finanzierà la formazione dei soggetti deputati ai controlli. Verrà altresì istituita un'apposita Unità sulla Sicurezza dei cantieri all'interno dell'istituendo Osservatorio sugli Appalti Pubblici.

“I cardini della nuova normativa sui lavori pubblici - ha detto l'assessore De Luca - risiedono in una sempre maggiore collaborazione tra ASL, INAIL, INPS, Ispettorato del Lavoro e forze dell'ordine per sviluppare più coscienza civile sul territorio. Maggiori sforzi si potranno fare con le imprese e categorie sane, per fare emergere il tessuto migliore che esiste in Campania. Ci sono ancora delle contraddizioni riguardo i controlli, che con la collaborazione di tutti e con laiuto di questa legge, cercheremo di appianare”.
“Realizzeremo le iniziative necessarie - ha aggiunto l'assessore Gabriele - per un coordinamento tra le procure e la Regione al fine di avere a avere a disposizione un monitoraggio certo degli incidenti che si verificano sempre più numerosi, utile ad individuare i colpevoli delle infrazioni penali. Vogliamo affondare le mani nel sommerso, nella miriade di cantieri e di aziende abusive, dove il lavoro è ad altissimo rischio e troppo spesso pagato con la vita”.
“Obiettivo di questo tavolo di concertazione - ha aggiunto l'assessore Abbamonte - è di sostenere le iniziative progettate e realizzate per garantire la sicurezza sul lavoro e l'applicazione piena della legge regionale sui lavori pubblici”. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa