Codice dei contratti: l’8a Commissione del Senato delibera audizioni per un’indagine conoscitiva

05/11/2018

1.169 volte

Mentre ci aspettiamo venti di bufera sull’articolo 17 del disegno di legge di Bilancio 2019 relativo alla "Centrale per la progettazione delle opere pubbliche" che, di fatto, toglierebbe ai liberi professionisti la possibilità di aver affidato la progettazione e la direzione di lavori pubblici, segnaliamo che l’8a Commissione del Senato ha deliberato nell’ultima seduta del 30 ottobre 2018 il calendario delle audizioni per l'indagine conoscitiva sull'applicazione del codice dei contratti pubblici.

L'elenco dei soggetti da audire proposti dai Gruppi:

  • ANAC, Autorità Nazionale Anticorruzione;
  • ANAS;
  • ANCE, Associazione Nazionale Costruttori Edili;
  • ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani;
  • Assalbergatori;
  • Avvocati esperti in materia di appalti;
  • CNA, Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa;
  • CONFAPI;
  • Confartigianato;
  • Confindustria;
  • CONORD, Confederazione delle province e dei comuni del Nord;
  • Consiglio nazionale dei geologi;
  • Consiglio nazionale del Notariato;
  • Confederazione italiana archeologi;
  • Corte dei Conti;
  • Federconsumatori;
  • INARSIND, Sindacato Ingegneri e Architetti liberi professionisti italiani;
  • Legacoop;
  • OICE, Associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica;
  • Ordini professionali: Ingegneri, Architetti, Geometri, Avvocati, Commercialisti ed esperti contabili;
  • Prefetture (Ministero dell'Interno);
  • Provveditorati alle Opere Pubbliche (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti);
  • Unione nazionale segretari comunali e provinciali;
  • UNISOA, Organismo di attestazione;
  • UNIONSOA, Associazione Nazionale delle Società Organismi di Attestazione;
  • UNITEL, Associazione tecnici comunali;
  • UPI, Unione delle Province Italiane;
  • RPT, Rete delle Professioni Tecniche.

Vi sono poi soggetti che hanno richiesto direttamente alla Commissione di essere sentiti, su cui la Commissione stessa non ha ravvisato ragioni ostative all'audizione:

  • ACCREDIA, Ente italiano di accreditamento;
  • General SOA, Associazione delle Società Organismo di Attestazione S.p.A.
  • Osservatorio Nazionale sulle Infrastrutture.    

Nel corso della seduta, alcuni senatori hanno fatto richiesta di ulteriori integrazioni dell’Elenco con l’inserimento di

  • Confedilizia;
  • Federalberghi.
  • Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.;
  • Sindacati;

In totale 35 soggetti. Alla richiesta del Senatore Salvatore Margiotta sulla necessità di un confronto con il Governo per appurare se attenderà la conclusione dell'indagine conoscitiva prima di presentare proprie proposte di riforma in Parlamento, il Presidente Mauro Coltorti ha fornito rassicurazioni sul fatto che l'Esecutivo attenderà la conclusione di questa fase parlamentare.

In pratica, dunque, il Governo attenderà la relazione conclusiva dell’indagine conoscitiva che non potrà essere predisposta se non dopo la conclusione delle audizioni a seguito delle quali si presenteranno le proposte di modifica al Codice dei contratti con, ovviamente, un inatteso prolungamento della scadenza che il Ministro Danilo Toninelli aveva dato per il decreto correttivo che avrebbe dovuto essere pronto entro il mese di novembre.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa