Decreto-legge sul clima: Il testo pubblicato sulla Gazzetta ufficiale

15/10/2019

7.057 volte

Sulla Gazzetta ufficiale n. 241 del 14 ottobre 2019 è stato pubblicato il decreto-legge 14 ottobre 2019, n. 111 recante “Misure urgenti per il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria e proroga del termine di cui all’articolo 48, commi 11 e 13, del decretolegge 17 ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229”. Il decreto-legge contiene i seguenti 9 articoli:

  • art. 1 - Misure urgenti per la definizione di una politica strategica nazionale per il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria
  • art. 2 - Misure per incentivare la mobilità sostenibile nelle aree metropolitane
  • art. 3 - Disposizioni per la promozione del trasporto scolastico sostenibile
  • art. 4 - Azioni per la riforestazione
  • art. 5 - Ulteriori disposizioni per fronteggiare le procedure d’infrazione in materia ambientale
  • art. 6 - Pubblicità dei dati ambientali
  • art. 7 - Misure per l’incentivazione di prodotti sfusi o alla spina
  • art. 8 - Proroga del termine di cui all’articolo 48, commi 11 e 13, del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • art. 9 - Entrata in vigore

Le nuove norme mirano a incentivare comportamenti e azioni virtuose programmando una serie di interventi multilivello, idonei a coinvolgere tutti gli attori responsabili. Tra le altre misure, il decreto prevede:

  • all’articolo 2, un “buono mobilità” destinato ai cittadini che risiedono in comuni che superano i limiti di emissioni inquinanti indicati dalla normativa europea sulla qualità dell’aria. Il buono consiste in un contributo di 500 o 1.500 euro per chi rottama rispettivamente un motociclo o un’auto fino alla classe euro 3 entro il 31 dicembre 2021 e potrà essere usato per acquistare abbonamenti di trasporto pubblico locale o biciclette anche a pedalata assistita;
  • allo stesso articolo 2, un fondo da 20 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021, per finanziare progetti di creazione, prolungamento, ammodernamento di corsie preferenziali di trasporto pubblico locale;
  • all’articolo 3, uno stanziamento di euro 10 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021, per per i comuni con particolari livelli di inquinamento che realizzano o implementano il trasporto scolastico dei bambini della scuola dell’infanzia statale e comunale attraverso mezzi di trasporto ibridi elettrici o non inferiori a euro 6, immatricolati per la prima volta dopo il 31 agosto 2019;
  • all’articolo 4, la spesa di euro 15 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per finanziare un programma sperimentale di riforestazione per la creazione di foreste urbane e periurbane, nelle città metropolitane;
  • all’articolo 7, un fondo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per finanziare gli esercenti che, al fine di ridurre la produzione di rifiuti, attrezzano spazi dedicati alla vendita di prodotti sfusi o alla spina, alimentari e detergenti.

Il decreto, inoltre, proroga al 31 dicembre 2019 il termine per l’avvio della restituzione dei tributi e dei contributi previdenziali e assistenziali non versati per effetto della cosiddetta “busta paga pesante”, nei territori del centro Italia colpiti dal sisma del 2016.

In allegato lo il decreto-legge pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa