Previdenza Architetti e Ingegneri, dall'Agenzia delle Entrate il modello F24 per il pagamento dei contributi Inarcassa

13/05/2020

25.975 volte
Previdenza Architetti e Ingegneri, dall'Agenzia delle Entrate il modello F24 per il pagamento dei contributi Inarcassa

Dall'1 giugno 2020 Architetti e Ingegneri avranno una nuova modalità di pagamento del contributo da versare alla Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed architetti liberi professionisti (INARCASSA).

È stata, infatti, pubblicata la Risoluzione Agenzia delle Entrate 12 maggio 2020, n. 22/E recante "Istituzione delle causali contributo per il versamento, tramite il modello “F24”, dei contributi di spettanza della Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed architetti liberi professionisti – INARCASSA".

I codici per il pagamento dei contributi INARCASSA

Ecco di seguito le causali contributo per il versamento dei contributi tramite il modello F24:

  • “E085” denominato “INARCASSA – contribuzione soggettiva minima”;
  • “E086” denominato “INARCASSA – contribuzione soggettiva conguaglio”;
  • “E087” denominato “INARCASSA – contribuzione integrativa minima”;
  • “E088” denominato “INARCASSA – contribuzione integrativa conguaglio”;
  • “E089” denominato “INARCASSA – contribuzione per maternità/paternità”;
  • “E090” denominato “INARCASSA – contribuzione società di ingegneria”.

In sede di compilazione del modello F24, le causali in argomento sono esposte nella sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi” (secondo riquadro), nel campo “causale contributo”, esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, riportando:

  • nel campo “codice ente”, il codice “0011”;
  • nel campo “codice sede”, nessun valore;
  • nel campo “codice posizione”, nessun valore;
  • nel campo “periodo di riferimento: da mm/aaaa a mm/aaaa”, il mese e l’anno di competenza del contributo da versare, nel formato “MM/AAAA”.

Come anticipato, le suddette causali sono operativamente efficaci a decorrere dall'1 giugno 2020.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa