Partecipazione alle gare e imposta di bollo: come pagarla dall'estero?

14/09/2020

873 volte
Partecipazione alle gare e imposta di bollo: come pagarla dall'estero?

L'impresa straniera che volesse partecipare alle procedure di gara gestite con sistemi telematici, come può effettuare il pagamento dell'imposta di bollo prevista?

Partecipazione alle gare e imposta di bollo: l'interpello all'Agenzia delle Entrate

È questa la domanda a cui ha risposto l'Agenzia delle Entrate con risposta n. 332 del 10 settembre 2020 che ha fatto luce sulle modalità di pagamento previste per l'imposta di bollo necessaria per la partecipazione alle gare gestite con sistemi telematici (Consip, Arca della Regione Lombardia, IntercentER della Regione Emilia Romagna e Start della Regione Toscana, solo per citarne alcune).

In particolare, l'istante ha fatto presente le difficoltà nel pagamento dell'imposta di bollo per le imprese che non hanno sede in Italia e, quindi, impossibilitate ad utilizzare il modello F23, in quanto non in possesso di un codice fiscale rilasciato in Italia. Nella sua domanda, il contribuente ha anche fatto presente che per il pagamento della suddetta imposta di bollo è da escludere il modello 24 (il cui uso non è previsto dall'Agenzia delle Entrate per le fattispecie che contemplano la domanda di partecipazione alle gare) e che il servizio @e.bollo non risulta ancora utilizzabile.

Partecipazione alle gare e imposta di bollo: la risposta dell'Agenzia delle Entrate

Relativamente alla domanda posta dal contribuente, l'Agenzia delle Entrate ha ricordato che i una sezione del suo sito è specificato che "I contribuenti non residenti in Italia e non titolari di conti correnti presso banche convenzionate con l'Agenzia delle Entrate, possono eseguire il versamento delle imposte dovute mediante bonifico in euro in favore del bilancio dello Stato oppure dei conti di tesoreria (...) secondo le indicazioni riportate".

In una tabella di detta sezione è presente una lista contenente i codici IBAN da utilizzare per il pagamento, mediante bonifico, delle imposte da parte di soggetti non residenti. Il codice IBAN per pagare l'imposta di bollo tramite bonifico IT07Y0100003245348008120501 è, in generale, utilizzabile per la registrazione di alcuni atti e contratti. Ciò non esclude che, qualora il debitore non risieda in Italia (come nel caso di specie), si possa utilizzare il medesimo codice IBAN per effettuare il pagamento dell'imposta di bollo.

In sostanza, se il debitore si trova all'estero e non può assolvere l'imposta di bollo utilizzando una delle modalità tradizionali, potrà pagare tramite bonifico utilizzando il codice IBAN sopra indicato, avendo cura di specificare nella causale il proprio codice fiscale (in mancanza, la denominazione) e gli estremi dell'atto a cui si riferisce l'imposta.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa