ANAS: prorogato al 15 novembre il bando per valorizzare le case cantoniere

ANAS, in relazione al bando di gara per mettere sul mercato, in regime di concessione, le prime case cantoniere, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 11...

17/10/2016
© Riproduzione riservata
ANAS: prorogato al 15 novembre il bando per valorizzare le case cantoniere

ANAS, in relazione al bando di gara per mettere sul mercato, in regime di concessione, le prime case cantoniere, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 118 del 12 ottobre 2016 la proroga del termine di presentazione delle offerte dal 31 ottobre al 15 novembre 2016, sempre entro le ore 12.00. Anas ha, infatti, accolto con soddisfazione il forte interesse sul bando per questo primo progetto pilota ed ha quindi risposto positivamente alle richieste di proroga al fine di favorire la massima partecipazione alla gara alla luce anche delle numerose richieste pervenute e tenuto conto dell’innovatività dell’iniziativa.

Il bando per la Concessione della gestione e valorizzazione degli immobili, era stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 15 luglio. L’obiettivo del progetto frutto della collaborazione tra Anas, Ministero per i Beni Culturali, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Agenzia del Demanio, è quello di aumentare i servizi al cliente stradale, sviluppando un brand associabile a concetti di autenticità, genuinità e legame con il territorio, con grande attenzione alla sostenibilità ambientale, all’efficienza energetica, alla sicurezza e all’innovazione tecnologica delle infrastrutture. Le prime case oggetto di riqualificazione si trovano in Valle d’Aosta, Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Puglia.

Il made in Italy sarà protagonista del racconto che questi luoghi narrano, per chilometri e chilometri, attraversando paesaggi, emozioni, tradizione e gusto. Le Case diventeranno ostelli, ciclo-officine, punti di ristoro per tutti quei viaggiatori che vogliono scoprire l’Italia “al giusto ritmo”. Luoghi per chi viaggia per affari, per un’uscita fuori porta, per chi vuole immergersi nei profumi e nei sapori che l’Italia è capace di offrire, panorami incantevoli e un’esperienza da ricordare. Il progetto “Recupero e Valorizzazione Case Cantoniere” fa parte di un’ampia iniziativa consistente in una specifica forma di ospitalità che intende affiancare, ai tradizionali servizi all’utente stradale, altri servizi esclusivi per rendere il viaggio sempre più piacevole: servizi alberghieri, extra-alberghieri e ricettivi, un’ampia offerta di veri e propri servizi socio-culturali, ricreativi e di scoperta del territorio, delle risorse e prodotti locali. La tradizione e il gusto della cucina italiana. Si propone, dunque, un modello di recupero che punti alla tutela, alla conservazione e alla valorizzazione degli immobili pubblici e al rafforzamento della competitività e attrattività del contesto in cui si collocano, secondo principi progettuali declinabili a seconda delle specificità di ogni territorio.

La ristrutturazione dell’immobile sarà a carico di Anas mentre il concessionario avrà il compito di sviluppare le attività imprenditoriali in coerenza con le linee guida del bando, garantendo i servizi di base definiti: pernottamento, bar e ristoro, free Wi-Fi, postazioni di ricarica per i veicoli elettrici e info point di informazione turistica.

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.casecantoniere.it

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: